BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Jannone (Pdl) fa ricorso contro i tagli al vitalizio

C’è anche il bergamasco Giorgio Jannone nei tre parlamentari in attività che ha deciso di presentare ricorso contro la riforma dei vitalizi parlamentari. L’onorevole si è “ribellato” contro il passaggio al sistema contributivo.

Più informazioni su

C’è anche il bergamasco Giorgio Jannone nei tre parlamentari in attività che ha deciso di presentare ricorso contro la riforma dei vitalizi parlamentari. L’onorevole, presidente e amministratore delegato delle Cartiere Pigna, si è “ribellato” contro il passaggio al sistema contributivo (quello con cui vengono calcolate le pensioni dei comuni mortali) con altri 25 colleghi, molti dei quali non siedono più in parlamento. Gli altri parlamentari ancora in carica sono Roberto Rosso, Pdl, e Daniele Molgora, Lega Nord. Viste le ultime dichiarazioni dei redditi, quella di Jannone è sicuramente una scelta di principio. Due, tre o quattro mila euro al mese non fanno certo la differenza per chi nel 2009 ha dichiarato qualcosa come 474 mila 716 euro. I nomi sono stati riferiti ai cronisti da Giuseppe Consolo (Fli), presidente del consiglio di giurisdizione della Camera, ossia l’organismo interno che risolve i contenziosi. La prima seduta del consiglio per entrare nel vivo dei ricorsi è convocata per il 18 aprile. Mercoledì c’è stata solo una riunione preliminare fra i tre componenti dell’organismo. Per presentare ricorso contro i tagli ai vitalizi, i deputati (o ex) hanno comunque ancora tempo fino a oggi, venerdì 3 febbraio. Suddivisi secondo i partiti con cui gli onorevoli sono stati eletti alla Camera, i gruppi dei ricorrenti risultano così suddivisi: 15 sono della Lega nord (il 58%); 3 dell’Ulivo; 2 di An; 2 di Forza Italia; 3 del Pdl e uno di Rifondazione comunista. Si tratta di Paola Martinelli e Emanuela Cabrini, elette nelle liste di Forza Italia nella XII legislatura, con il primo governo Berlusconi. Elisabetta Castellazzi, della Lega Nord, invece, ha fatto il suo primo ingresso alla Camera nel ’92. Mentre Franca Valenti, leghista, è approdata a Montecitorio nel ’94, poi è passata con la Lega italiana federalista, infine nel gruppo Misto. Roberta Pizzicara, eletta anche lei con il Carroccio nel ’94, in corso di legislatura è passata ai Cristiano democratici. Stesso percorso compiuto da Diana Battaggia e Salvatore Bellomi. Enrico Cavaliere ha due legislature alle spalle, la XII e la XIII, leghista. Ancora più «esperto» Oreste Rossi, deputato per tre legislature con la Lega. Tra l’altro attualmente è europarlamentare. Alberto Maria Bosisio, leghista anche lui, è stato eletto deputato nella XII legislatura. Stesso discorso per Francesco Stroili, mentre il collega di partito Edouard Ballaman ha alle spalle tre mandati alla Camera. Tra quelli che hanno fatto ricorso c’è anche Flavio Bonafini (Lega), mentre Michele Cappella era stato eletto nelle liste degli allora Democratici di sinistra con l’Ulivo, così come Antonio Borrometi, ma per i Popolari democratici. C’è anche Ugo Malagnino, ex Ds. Leghista Fabio Padovan. Non mancano sorprese. Nell’elenco compare pure un deputato di Rifondazione comunista, Martino Dorigo (XI e XII legislatura alla Camera). Ancora un leghista, Roberto Asquini. Domenico Basile, invece, è stato eletto nella XII legislatura nelle liste di Alleanza nazionale, come il collega Daniele Franz. Infine ci sono il leghista Giulio Arrighini e Adriano Paroli, eletto nel 2008 nelle liste Pdl, il cui mandato è cessato a gennaio 2012 dopo aver scelto di mantenere la carica di sindaco di Brescia.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da ronny

    certa gente ha proprio una bella faccia tosta.. nessuna remora..

  2. Scritto da gupì

    A forza di ripetermelo, mi sono persino sognato di una nuova legge elettorale che preveda candidati da MANDARE in Parlamento e candidati da NON mandare in Parlamento.
    La somma algebrica dovrebbe rappresentare le preferenze totali conseguite. Vuoi dire che qualcuno avrà una somma algebrica negativa?
    I candidati devono presentare un curriculum politico verificabile con indicati anche i cambiamenti di schieramento, non più consentiti in futuro per rispetto nei confronti degli elettori.

  3. Scritto da sempre peggio

    A questo punto non so più se la situazione è più simile ad una tragedia o ad un cinepanettone di Natale…!
    Qui stiamo parlando di un “onorevole” alla terza legislatura,che non perde occasione di rimarcare il suo ruolo di “presidente della commisione bicamerale di controllo degli enti”,le due lauree e un curriculum tanto ricco e prestigioso che persino il suo sito internet fatica a seguire…!
    Quindi sicuramente domani mi aspetto un’uscita in cui difenderà il valore morale della sua iniziativa contro la diligante ostilità verso la politica e i suoi rappresentanti!
    Lui estremo difensore dei poveri correntisti Ubi…,lui pronto a “scendere in campo” per gli sventurati dipendenti degli sportelli Ubi per salvarli dalla cattiva gestione di quegli stessi uomini con cui a condiviso affari e consigli d’amministrazione fino a non più di qualche mese fa,non vorrete che abbia fatto questa scelta solo per difendere il proprio orticello e il tanto sudato e meritato vitalizio…!
    Personalmente mi scappa solo l’ennesima,triste e sconsolata risata,perchè mentre da tutte le parti si parla di lacrime e sangue,di tirare la corda,di lotta all’evasione e di come chi non pagando quanto dovuto leva risorse a tutti…,chi ci governa non perde occasione di dimostrarci che l’unico settore in cui la parola tagli e risparmio non ha diritto di esistere è la pubblica amministrazione amministrazione:dagli “onorevoli” (mai titolo fu più fuoriluogo) in giù!
    Nel caso specifico si tratta degli ultimi squilli di tromba di un personaggio che è ormai certo di essere alla sua ultima legislatura:perchè perso lo scudo protettivo del buon Tremonti,a poco gli serviranno le sponsorizzazioni made in Pigna alla “squadra del Capo”…!Per non parlare poi dello sventurato caso in cui finalmente si decideranno a far scegliere agli elettori i propri rappresentanti,eventualità in cui non credo esista un collegio della bergamasca in cui possa trovare consensi…!

  4. Scritto da Corrado

    Iannone lo conobbi quando lo scrivente, dopo un mandato di Sindaco, mi presentai quale candidato alla Camera nel collegio di Costa Volpino per un piccolo e nuovo partito. Stravinse Iannone, anche se mi ero mosso molto più di lui, spiegando paese per paese quali erano i miei progetti, sopra tutto per il rilancio della nostra Provincia. ome rinuncia all’ indennità di Sindaco, se ne era necessario avrei rinunciato anche a gran parte dell’indennità parlamentare, queste erano sempre state le mie intenzioni. Quanto detto è per spiegare che la gentè votò il partito che rappresentava e non il candidato, che ora si dimostra per quello che è e per quello che era. Già è un vantaggio un vitalizio maturato in pochi anni, dovrebbe almeno capire che almeno il calcolo resti quello che i comuni mortali devono subire.

  5. Scritto da Jessy

    Scrivo una cosa che probabilmente in tanti avranno pensato. Se ci sie sofferma su questo pensiero, beh…viane la tristezza e tanta amarezza: c’e’ gente (tanta) che e’ morta per fare l’italia… Hanno lasciato mogli e figli..hanno lasciato tutto perche’ ci credevano in un’italia unita e perbene.. A vedere cosa e’ diventata questa italia di corrotti, pensate che lo rifarebbero?! Darebbero ancora il dono piu’ prezioso per questa mal riuscita utopia?!? Era una bel sogno.. Ma forse possiamo ancora render giustizia ai nostri morti traditi… Dai ragazzi, crediamoci… Possiamo pulirla questa italia.. E farci governare da qualcuno di serio.. E prima che il potere gli vada alla testa, via..ne mettiamo un altro…lo dico, ma non ci credo neanche io.. :(

  6. Scritto da paolo

    questo “Carneade ” della politica non si accontenta proprio mai!!Non l’ho mai notato in iniziative utili al Paese o in favore dei cittadini. Si ritiri che fa un piacere a tutti

  7. Scritto da Jessy

    Alle prossime elezioni TUTTI dovremmo lasciare in bianco le schedine o fare in modo che le invalidino. Dobbiamo boicottare questo pseudo-governo di inetti e borghesi imbecilli , altrimenti non cambiera’ mai niente! Loro ci stanno troppo bene sulle loro poltrone…altrimenti ragazzi ci vuole una rivoluzione stile ‘francese’.. Inizio’ anche quella per il pane troppo caro… Siamo sulla buona strada purtroppo…

  8. Scritto da stefanorossi

    M.della palice perche tu chi voteresti ? ma voteresti ancora per qualcuno che adesso e’ in parlamento a prenderci per i fondelli??

    1. Scritto da M.De La Palice

      Francamente in questo momento non ho ancora deciso e aspetto il momento della campagna elettorale per valutare chi si candida comunque so per chi non voterò e, in confidenza te lo dico,1) Non voterò per chi ha processi in corso a qualunque titolo oppure è stato prescritto per qualsivoglia reato,Solo per un incensurato o assolto con formula piena.2) Non voterò per chi non sa che assumendo una carica politica si DEVE tenere un certo tipo di comportamento che sia di esempio per tutti i cittadini.Quindi chi pratica il bunga-bunga lo lascio nella pattumiera.3)Non voterò per chi racconta palle troppo grosse per poter essere credute (per lo meno da chi come me fa quel che può per essere intelligente). Quindi il “Meno tasse per tutti” o “un milione di posti di lavoro in più” lo lascio votare ai citrullini.4)Non voterò per chi fa finta di essere opposizione intanto che è al governo (La lega) e costruisce il consenso sulla perpetua ricerca di un nemico (terroni,roma ladrona,immigrati, bambini rom ecc…) intanto che pensa solo di approvvigionare sedie (cadreghe) per sé , i propri figli (tipo trota) e amici e compagni di merende vari.Per principio non voterò neanche chi si promuove in campagna elettorale con grandi e potenti mezzi mediatici, infatti per me essere in democrazia significa anche concorrere tutti con lo stesso spiegamento di mezzi.Purtroppo ci sono dei citrullini che votano per schieramenti che ci portano alla rovina e poi fanno di tutto per convincerci che sono tutti uguali.Il più significativo è stato Craxi che voleva convincerci che avevano rubato in tanti quindi “tanti ladri ….. nessun ladro”Quindi se lo conosci qualche citrullo che pensa di convincerci che sono tutti uguali digli di informarsi meglio e smetterla di dire stupidate.

  9. Scritto da M.De La Palice

    Molto felice di questa uscita, parliamone tanto, parliamone tutti, anche al bar, chissà che qualcuno che ha votato per loro capisca che è stato un errore e alle prossime elezioni prima di votare valuti bene la sostanza delle cose andando oltre le palle che raccontano e il fumo negli occhi che mettono per accaparrarsi consensi.

  10. Scritto da Money

    Dai, sù , organizziamo una colletta.

  11. Scritto da magister

    Credo che aspettare che questa gente abbia il senso della realtà ormai è insperabile, il senso della vergogna ancora meno, il senso della decenza impossibile, possono farlo perchè noi ci siamo assuefatti e continuiamo semplicemente a lamentarci senza agire, sono convinti di poter tutto continuando a umiliare chi lavora e prende miserie, è tempo che le cose le riformiamo noi non a parole ma coi fatti, sperare che si autoriformino è solo tempo perso, non si deve più permettere che con arroganza ci umilino in continuazione agiamo!

  12. Scritto da expaul

    ma come si fa ad affidare la gestione di una nazione a persone che non aprono ovvero approvano i bilanci di casa loro ( ???=partito) senza averne conoscenza? la conoscenza sì ce l’hanno dei loro affari privati,anzi privatissimi…al punto che noi ne siamo ” privati”…

  13. Scritto da ellekappa

    GRANDISSIMO LAVORATORE !!!! C’E’ BISOGNO DI GENTE COSI’ !!!! A CASA COME TUTTI GLI ALTRI POLITICI , TUTTI MA PROPRIO TUTTI !

  14. Scritto da pm

    Sono assolutamente solidale con jannone: i tagliandi della Bentley costano una cifra, non lo sapete? Non si può dormire tranquilli in quelle condizioni senza la certezza di un meritatissimo vitalizio!
    Spero che questo sia un “argomento” che serena frigeni apprezzerà (a proposito, siamo ancora tutti in attesa dei suoi…)

  15. Scritto da John LOcke

    Prendere bene nota e ripagare al momento giusto. Solo qs possiamo fare. Castigare con le ns armi a disposizione, il voto.

  16. Scritto da Carlo Pezzotta

    E intanto, visto il voto alla camera di ieri, non vogliono più essere giudicati dalla giustizia, ma loro che giudicano la giustizia. Abbiamo dei politici tragici che se non procederemo a buttarli finiranno per trascinarci in una grande tragedia. Bergamaschi svegliatevi!

  17. Scritto da stefanorossi

    MA PERCHE? INVECE DI STARE LI SOTTOPAGATI COME DICONO NON VANNO A CERCARSI UN VERO POSTO DI LAVORO DOVE SE SBAGLIANO NE PAGANO ANCHE LE CONSEGUENZE?

  18. Scritto da mm

    Conoscendo il personaggio, non c’è da meravigliarsi. Speriamo che un giorno una nuova legge elettorale permetterà a noi cittadini di scegliere i nostri rappresentanti in parlamento così da far piazza pulita di questi ….

    1. Scritto da bassaiolo

      E’ questo che questi signori non vogliono: a loro sta bene essere catapultati in Parlamento dall’alto, fregarsene del territorio che dovrebbero rappresentare salvo qualche questione che interessa pure a loro. L’onorevole in questione insieme ad altri deputati bergamaschi se ci fosse stata la preferenza , sarebbero rimasti a casa da un bel pezzo.

  19. Scritto da laprendoconfilosofia

    L’ingordigia di taluni soggetti non ha limiti. Meditate bergamaschi quando andate al voto, che il valore delle persone non si misura con le cilindrate delle macchine su cui appoggiano il deretano, nè con l’ipocrito perbenismo di cui si circondano. Il valore di un uomo, e di un politico, si vede in queste cose. Impariamo a votare la prossima volta , è l’unica arma che abbiamo!

  20. Scritto da esteban

    cara serena frigeni, siamo tutti in attesa dei suoi argomenti!

  21. Scritto da Damiano

    Complimentoni!!! Applausi. Bravo Jannone! Bravi tutti, i politici! Due, tre, quattromila euro non fanno la differenza? Ma in che mondo vivete? Sapete che ci sono lavoratori (LAVORATORI, non fannulloni) che guadagnano 800-1000 euro al mese? Ma siete fuori di testa? Ma non ditele neanche, certe cose, vi qualificate da soli…

  22. Scritto da Geronimo

    Certo che si lamenta……al prossimo giro chi lo rielegge………………….A CASAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA

  23. Scritto da marco

    come al solito bergamo news attacca jannone ( per caso, ma solo per caso non è che confindustria sia proprietaria di bg news ?)
    trascurando il fatto che altri 26 parlamentari, e il numero è in costante aumento, tra cui 15 leghisti, hanno fatto ricorso per le più svariate motivazioni

    1. Scritto da Redazione Bergamonews

      Buongiorno, citiamo Jannone perchè è l’unico bergamasco e questo è bgnews. Tutto il resto è dietrologia.
      RdC

  24. Scritto da mauro

    tutti uguali!!!!!!!
    non hanno vergogna?
    L’Italia non potrà mai andar bene fino a quando questa classe politica continuerà ad esistere…..
    A lavorare! Tutti!

  25. Scritto da L76BG

    certo una questne di principio!! ma … quale principio, questi più prendono più vogliono, se ne fregano dei cittadini “normali”

  26. Scritto da walter semperboni

    Una scelta di principio???A sono questi i principi dei nostri parlamentari??Non ho parole dascrivere,perchè mi tagliereste il commento,.tra le stupidate di monti e questa di jannone,mi sa che succederà la rivoluzione!!!

  27. Scritto da giobatta

    tranquilli, se non è riuscito a farsi approvare nemmeno una legge tra le tante proposte, ci sono ottime probabilità che anche questa iniziativa sia destinata all’insuccesso.

  28. Scritto da Statistico

    85% centro-destra, 15% centro-sinistra . All’interno del centro-destra fantastica l’immagine della Lega (58%)

  29. Scritto da Mark

    Mi sembra evidente che soprattutto queste siano le persone che ci governano con l’obiettivo di fare il proprio interesse e non quello comune, altrimenti perchè essere così legati ad un privilegio della casta??? inoltre mi sembra quasi incredibile che membri della Lega abbiano così bisogno dei soldi di Roma ladrona…chi sarebbero dunque i ladri? meditate gente meditate

  30. Scritto da el zorro

    Una questione di principio, davvero un uomo di sani principi.
    non bastasse il reddito faraoinco e i molteplici incarichi che ne fanno il perfetto politico inserito in tutti i poteri forti. Industrie, banche, finanziarie, ordini e chi più ne ha ne metta. E l’ancor relativamente giovane età fa pensare che sia solo all’inizio di una escalation che grazie a Lega e Forza Italia che nè ha fatto in pochi anni uno degli orobici più ricchi e potenti. Mentre c’è gente senza lavoro e speranze, che paga anche lui e per lui e non ce la fa più a sbarcare il lunario. a parte ammanicarsi in qs anni cos’ha fatto per Bergamo? Mario dici che vergogna non si può dire. Schifo si?

  31. Scritto da serena frigeni

    Qui c’è chi scrive “vergogna” ma a me pare di ricordare che il giornale aveva detto che non avrebbe più lasciato passare questo termine. E’ davvero una cosa sgradevole. Mi auguro che non passi pi, ci vogliono argomenti, non parole di indignazione al vento

    1. Scritto da fredo

      Cosa vuoi argomentare?Perdi ancora tempo a pensare il perchè questi ELEMENTI intraprendano la carriera(si fà per dire) politica?SVEGLIATI

    2. Scritto da Jessy

      Ti scandalizzi per ‘vergogna’?!?!?! Sai cosa dovremmo scrivere?! Parolacce, bestemmie, offese… Tante… Anzi…dovremmo dirgliele in faccia.. Ma sai..tra autisti, portaborse, guardie del corpo e altra gente inutile, come si fa ad avvicinarsi?!? Tu, serena, Sie una di quelle persone che sono contro la violenza, giusto? Una di quelle persone per le quali la diplomazia e’ tutto, una persona di belle parole..vero?! Una politica! Con la diplomazia non sie capisce piu’ niente! E si, l’unica parola (non volgare) da attribuire a questa italia di mafiosi e ladri (non intendo il popolo) e’ VERGOGNA.. Vuoi sentire quelle meno diplomatiche?

    3. Scritto da ex elettore

      Forse meglio scrivere “complimenti”……..

  32. Scritto da mario

    vergogna!!!!!!!!!

  33. Scritto da esteban

    senza vergogna! non esistono le “questioni di principio” nella difesa di privilegi!
    Ci sono questioni di sopravvivenza per molti italiani e nessuno si fa paladino!

  34. Scritto da PRC Bergamo

    Tra gli ex deputati che hanno fatto ricorso contro i tagli al vitalizio dei deputati viene elencato anche Martino Dorigo, dato in quota Prc e da cui Rifondazione prende le distanze visto che Dorigo è uscito dal partito nel ‘95.
    Infatti nel gennaio del 1995 vota alla Camera con altri 14 deputati del PRC, tra i quali Garavini e il capogruppo Faminio Crucianelli, la fiducia al governo di Lamberto Dini, ex ministro berlusconiano sostenuto dalla Lega Nord, dal PPI e dal PDS abbandonando il PRC..
    Insomma sarebbe più corretto dire che Dorigo appartiene ai “Comunisti Unitari” vicini al PdS che ha Rifondazione in cui ha militato solo per un brevissimo periodo di neanche quattro anni.

    1. Scritto da lavoratore Lucchini

      Rifondazione fa bene a precisare, è infatti giusto precisare tanto per sapere chi sono realmente questi personaggi, e poi non sentirsi dire “sono tutti uguali”.
      Certo che i Leghisti hanno poco da precisare che figuraccia.

  35. Scritto da e

    Coerente…. Stai bene in vista così ti qualifichi