BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Appuntamento con Wilde al Crystal di Lovere

Al teatro Crystal di Lovere prosegue la stagione di prosa con la commedia "Un marito ideale". Sabato 4 e domenica 5 febbraio.

Più informazioni su

Approda al teatro Crystal di Lovere la commedia “Un marito ideale”, scritta nel 1893, parte della trilogia detta dei society dramas di Oscar Wilde.

L’appuntamento è per sabato 4 febbraio alle ore 20.45, ma si ripeterà anche domenica 5 alle 16.

Si tratta di una commedia farsesca che si richiama ai drammi salottieri francesi e ne ripropone i personaggi più tipici, come l’arrampicatrice sociale, il dandy perdigiorno, il figlio illegittimo, la moglie leale ma poco elastica.

Lo svolgimento della vicenda è legato ad un gioco di verità nascoste e scoperte, ad una sequenza di simulazioni e dissimulazioni, equivoci e situazioni ambigue.

Lady Childern pensa di aver trovato il marito ideale, Sir Robert Childern, incapace a suo giudizio di compiere qualsiasi atto immorale; non potrebbe amarlo altrimenti. L’uomo gode di un’ottima posizione nella società essendo sottosegretario agli affari esteri. Ma l’inizio della sua carriera è stato caratterizzato da un atto disonesto, taciuto alla moglie per paura di perderla. Mrs Cheveley, venutane a conoscenza, decide di sfruttare la situazione a suo vantaggio. In soccorso dell’amico interviene Lord Goring…

Ricca di battute fulminanti, aforismi, nonsense e paradossi, la commedia assume una costante leggerezza anche grazie al linguaggio raffinato e ai dialoghi frizzanti e brillanti. Sebbene inizialmente sembrerebbe voler celebrare la società borghese, l’intento è proprio quello di criticarla, ponendo al centro il tema della corruzione politica e dell’integrità morale dei governanti. Ne deriva uno spettacolo che si propone di mettere la lente di ingrandimento su interrogativi di sconcertante attualità: è possibile una politica senza compromessi? la questione morale è un fatto privato o pubblico? esiste ancora un limite oltrepassato il quale si prova vergogna delle proprie azioni? 

www.teatrocrystal.it

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.