BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Trincea al nuovo ospedale, dopo un anno e 4 mesi

Iniziati gli scavi della Dec di Bari per realizzare il canale che dovrebbe alleggerire la pressione della falda sulle torri dell'ospedale e quindi evitare infiltrazioni. Se ne parlò come necessità nell'ottobre del 2010.

Più informazioni su

Un anno e quattro mesi dopo il primo annuncio sono iniziati finalmente sul fronte di via King i lavori per la trincea drenante, ovvero il canale che dovrebbe alleggerire la pressione della falda acquifera sulle torri del nuovo ospedale, evitando infiltrazioni. Il primo a parlare della necessità della nuova opera fu, nell’ottobre del 2010, l’allora direttore generale dell’azienda ospedaliera, Carlo Bonometti. Erano appena state scoperte le infiltrazioni nella torre 5. Poi la commissione di collaudo spiegò che la trincea era imprescindibile per dare il via libera al nuovo ospedale. In realtà iniziò un balletto durato più di un anno, con un nuovo passaggio della comissione collaudo che definì non necessaria la trincea e con l’azienda ospedaliera e Infrastrutture Lombarde che hanno invece deciso di farla. Circa un milione di euro, il costo dell’opera. Il canale, partendo da via King, sfiorerà anche la piazza d’ingresso alla hospital street del nuovo ospedale.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da cristiano

    io mi sto ancora chiedendo PERCHE l’opera di cui sopra è stata fatta alla trucca…..ci andavamo a rane da ragazzini…..quale magheggio c’è sotto questa scelta???

    1. Scritto da Tango

      Visto che BGnews é un giornale e quindi avrà qualche giornalista, perchè non lo manda per un’inchiesta su chi erano i vecchi proprietari dell’area dove sorge l’ospedale e come hanno poi investito i soldi ricavati dalla vendita (del terreno) quei vecchi proprietari!? siccome i proprietari non sono dei privati cittadini ma enti pubblici o simili, non c’é violazione della privacy.
      così saremmo tutti contenti di vivere in gloria.

  2. Scritto da daniela

    e noi paghiamo…santiddio

  3. Scritto da carloteani

    A proposito di Ospedale nuovo proprio oggi è arrivata la notizia dell’arresto(ai domiciliari) del Primario di Oculistica dott. Zenoni. L’accusa è di concussione .

    Complimenti

  4. Scritto da Pluto

    C’é un filmato in rete nel quale viene detto da due tecnici che verrà scavata una trincea profonda 6 mt e larga 1 mt e sul fondo della medesima verranno scavati 20 pozzi disperdenti le acque che da filtrano nella trincea. Non è stato detto se la trincea sarà costituita da un muro di cemento oppure da uno strato verticale di materiale drenante. Ci sarebbe da divertirsi nello scoprire … domani.. che i 20 pozzi disperdenti anziché … disperdere le acque verso gli strati profondi del terreno NON facilitassero invece la risalita delle acque eventualmente presenti nel sottosuolo verso il fondo della trincea stessa riuscendo nella “fortunata” impresa di “aggiungere” danno a danno. E provare a raccogliere quelle acque e con pompe azionate da energia da pannelli solari portarle nella roggia che passa ad ovest della circonvallazione? Mica per nulla: per stare più sicuri… Delle due l’una: o il filmato non spiega bene l’opera oppure corriamo il rischio di…

    1. Scritto da giobatta

      se fanno i pozzi disperdenti, evidentemente fanno una trincea drenante non un muro impermeabile. se i pozzi disperdenti beccano falde in pressione, la tua preoccupazione più avverarsi. ma certamente avranno fatto un approfondito studio idrogeologico. o no ?

  5. Scritto da bolis daniele

    Da tecnico mi sembra che questa sia la cosa più sensata da fare. Già prima dell’inizio dei lavori si sapeva che tale zona era soggetta ad allagamenti e quindi acquitrinoso e penso che “tutti” sapessero che tale canale fosse imprescindibile. Mi rifiuto di credere che si pensasse di evitare le infiltrazioni soltanto con la impermeabilizzazione delle stesse.
    Per cui:
    come mai tutta questa polemica???
    forse qualcuno “intenzionalmente” finge di aver dimenticato quanto detto in passato???
    se si, perché ???

    1. Scritto da giobatta

      hai scritto cose ragionevoli per tre righe e mezzo, ma da tecnico dovresti sapere che le opere si progettano prima dei lavori, magari in base ad uno studio idrogeologico. cercare i rimedi ad opera terminata, mi lascia molti dubbi.

      1. Scritto da bolis daniele

        Mi risulta che lo studio geologico sia stato fatto e che prescrivesse esattamente la realizzazione di tale canale di drenaggio. Molto spesso non si cercano i rimedi ad opera terminata ma si eseguono i lavori che interessano (magari politicamente ?) o per i quali è stato stanziato l’investimento. Quando il denaro per la realizzazione di un’opera pubblica non è sufficiente si attivano, per primi, i lavori delle parti che “fanno più scena, sempre politicamente” Veramente dobbiamo credere che questa opera non fosse stata prevista? Non credo proprio!

  6. Scritto da katia

    forza ragazzi!!!