BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

La Federazione studenti: “Chiudere le scuole”

La Fds di Bergamo chiede alla prefettura di considerare che le condizioni delle strade sono difficili nei Comuni fuori da Bergamo.

Più informazioni su

La Federazione degli Studenti di Bergamo chiede alla prefettura di chiudere le scuole. "Riteniamo inopportuno il criterio con cui la prefettura sta valutando la situazione stradale e delle scuole alla luce delle nevicate di queste ore. Riteniamo che sarebbe opportuna la chiusura degli istituti scolastici di Bergamo e provincia a causa della situazione stradale e dell’ulteriore abbassamento di temperatura previsto per  questa notte. Vorremmo che venisse tutelata la sicurezza di tutti gli studenti, sottolineando che vanno considerati anche quelli che non provengono da zone vicine agli Istituti e dove la situazione stradale è critica. Non prendere una decisione di questo tipo mette solo in difficoltà le famiglie e gli studenti bergamaschi che potrebbero incorrere in diverse difficoltà e in diversi pericoli nel tragitto fino a scuola, specialmente a causa del ghiaccio che dopo questa notte si formerà sulle strade e sui percorsi pedonali. Le “strade percorribili” si identificano forse con quelle di Bergamo Città, non con quelle di tutti i Comuni".

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Michela

    CARA MARIA e MARZI8,
    sono d’accordo che i ragazzi non disdegnano di stare a casa, il bello della neve è anche questo visto che arriva pochissime volte l’anno ormai! Però la smetta di fare la “trombona” che innalza i suoi vecchi tempi… Si rinfreschi la memoria: quanti ragazzi andavano a scuola a Bg per frequentare le superiori! Molti non frequentavano nemmeno le scuole Medie. I disagi erano quindi meno forti! Quanti pullman circolavano a quel tempo???
    Inoltre nell’85 hanno chiuso scuole per 5 giorni e tutti erano in strada a spalare anche perchè i comuni pagavano per il servizio!! E se lei Marzi8 è andato al liceo quarenghi in vespa E’ STATO UN INOCOSCENTE… ieri ho assistito alla caduta dalla moto di un ragazzo mentre circolava a passo d’uomo con i piedi calati che sfioravano l’asfalto!!
    Cerchiamo di non sentirci migliori a tutti i costi e se i ragazzi d’oggi hanno tutte queste problematiche FORSE E’ A CAUSA DI NOI ADULTI CHE NON SIAMO STATI IN GRADO DI TRASMETTERE CERTI VALORI E CHE TALVOLTA PREFERIAMO SCARICARLI DAVANTI ALLA TV O A SCUOLA PER LAVORARE O FARE I NOSTRI COMODI PERCHE’ SIAMO STRESSATI A CAUSA DI QUESTA SOCIETA’ SPIETATA!

  2. Scritto da ste

    non è tanto la neve il pericolo ma il ghiaccio. Mia figlia stamattina è scivolata percorrendo una strada in discesa senza marciapiede a Gazzaniga. I bordi della strada erano coperti di neve ghiacciata ma siccome non poteva camminare in mezzo è caduta sul ghiaccio rischiando pure di essere investita. Mi chiedo se nn sarebbe meglio chiudere qualche giorno le scuole giusto per evitare il peggio, anche un solo ragazzino sarebbe sulla coscienza di molti. I giorni persi si potrebbero recuperare dalle vacanze di Pasqua o posticipando quelle estive….

  3. Scritto da Studente

    Sinceramente non è il fatto di voler rimanere a casa per non voglia di andare a scuola, perchè alla fine se uno non ha voglia di andare a scuola impicca o per quanto mi riguarda resta a casa.
    Oggi nella mia scuola (Istituto tecnino) c’erano la metà della metà degli studenti, c’erano 5/6 alunni per classe.. per fare cosa? NIENTE.
    Quindi penso che una cosa buona, sia chiudere per un giorno, perchè alla fine se non chiudete non viene comunque nessuno.

  4. Scritto da irene

    Spero prendano una decisione e che sia quella giusta ! soprattutto che nn metta nessuno in pericolo ..

  5. Scritto da marzi8

    CHE TRISTEZZA , QUANDO ANDAVO A SCUOLA E VOLEVO IMPICCARE , IMPICCAVO .
    ORA VI SERVE L’AUTORIZZAZIONE DEL PREFETTO. CHE TRISTEZZA.

    1. Scritto da Elia

      ….grande!!!! ….

    2. Scritto da Giuls

      Carissima marzi8 non è questione di impiccare o no xke se uno ha voglia impicca con o senza autorizzazione! Quel che chiediamo qua noi studenti è un altra cosa! Ce chi x arrivare a Bergamo già ci mette un ora e piu di pullman.. Con sta neve cos e arriviamo alle 10 a scuola? E poi le strade e i marciapiedi fanno schifo!! Decisamente schifo! Aspetta vado a scuola con i dopo sci? Ma dai smettiamola è inammissibile questa situazione .
      E ovvio mia mamma mi lascia stare a casa con o senza l autorizzazione del prefetto, ma con il BUONSENSO!! Che e quello che servirebbe anche a Lei signor prefetto!!!!!!!! Bye bye!

    3. Scritto da Tiz

      ahahahah verissimo!!!!!

  6. Scritto da IL PRESIDE

    SCUOLE CHIUSE MA GLI STUDENTI 5 ORE A SPALARE LA NEVE !
    VI VA BENE ??

    1. Scritto da arianna

      no, non ci va bene. se vogliamo stare a casa è solo per la nostra sicurezza, quando ci saranno incidenti con 8/9 morti vediamo se rispondi ancora così.

    2. Scritto da studente

      ok

  7. Scritto da Deborah

    Allora, si metta pur in conto che nessuno ci obbliga ad andare, se siamo bloccati, si sta a casa, fine delle lamentele.
    Certo è, che per un po’ di neve, non si può mica chiudere tutto.
    Altrettanto certo, però, è che SE NON PULITE le strade, o fate solo quelle 4 su cui transita il signor prefetto, IL PERICOLO non è da sottovalutare.
    Qualcuno magari decide anche di rischiare, e di andare a scuola, per arrivare e sentirsi rispondere “Torna a casa, non c’è nessuno a farti lezione, ne tanto meno dei tuoi compagni”. Vi pare il caso?!
    E cari studenti, fate assenze x andare a Orio Center OGNI settimana, quindi, state a casa e firmatevi la giustifica, esattamente come me. Fine.

  8. Scritto da Uno studente

    Hanno ragione! Non dite a noi studenti che siamo dei bamboccioni, solo perchè chiediamo di essere ascoltati: è evidente che questa mattina un gran numero di ragazzi è stato a casa perchè non poteva oggettivamente raggiungere la scuola. Mi sono informato e la situazione è tale praticamente ovunque, per esempio nella mia classe (al liceo) erano presenti 5 alunni appena. Ha senso secondo voi continuare le lezioni? Non criticate se non conoscete la situazione, per favore. Gli adulti hanno la macchina, la maggior parte degli studenti si muovono con i mezzi pubblici! Pensate a quanti abitano lontano da bergamo! E poi il problema non è solo la viabilità sulla strada, ma anche quella ferroviaria! Quindi prima di emettere giudizi riflettete, i veri fannulloni sono altri.

    1. Scritto da Il Naggio

      caro “Uno studente”, ricorda che chi scrive molto probabilmente studente lo è stato e quindi la situazione la conosce benissimo.

      1. Scritto da un altro studente

        appunto perchè anche voi siete stati studenti dovreste capire i problemi causati da questo clima e, di conseguenza, potreste chiudere le scuole per uno o due giorni tranquillamente.
        E dato che oggi noi eravamo in 6 in classe, la cosa migliore da fare è questa.

      2. Scritto da Uno studente

        Bene, quindi puoi dirmi qual’è la miglior soluzione ai problemi che ho posto? Spero tu possa capire le nostre ragioni.

  9. Scritto da maria

    gli studenti sopratutto i i meno interessati alla scuola trovano sempre scuse ,finitela!!, tutti a fare il propio dovere “!!!negli anni 60 si andava a scuola con 50 cm di neve tutti a piedi, scendevano pure quelli delle frazioni e non c erano ne scarponi ne stivali ne piumini .. non è morto nessuno, e i nostri genitori non perdeveno nemmeno un ora di lavoro partivano prima .e la sig viola deve ricordarsi che non è l unica che deve andare al lavoro, ci sono molti altri che non sto ad elencare, ma se tutti facessero come lei troverebbe il pane e il latte al mattino? un caffe caldo, il giornale ecc..???

    1. Scritto da Michael

      magari tutti potessero andare a scuola a piedi… fai tu i 15 km inseme a me?? dai chi arriva per ultimo paga da bere :) ma smettiamola…

    2. Scritto da Niccolò

      gli anni ’60 erano mezzo secolo fa… le cose son cambiate, come la popolazione. oserei dire che ci son più pericoli adesso che ai suoi tempi! non credo ci fossero tutte queste automobili o mezzi pubblici!
      vorrei precisare, i tg sostengono che il freddo di questi giorni si può solo paragonare al freddo di 27 anni fa -la mitica nevicata dell’85!- e, visto i vostri racconti, la gente era bloccata in casa, si poteva uscire con gli sci!
      l’ondata di gelo è prevista per stasera fino al weekend, non crede che le strade si geleranno quel pochino?
      grazie..

      1. Scritto da maria

        si le cose son cambiate per certi versi in peggio!!sopratutto nelle cose pratiche!!si guarda troppa tv ,e non si attiva piu il proprio cervello,siamo sopravissuti alla nevicata del63 1 m,50 sai dove eravamo? in strada a spalare, bambini compresi,e nel 85 tutti a spalare. bambini a fare gli iglou. nessuno bloccato in casa a parte quelli dei rifugi in alta quota. mi sembra poi che non risparmino il sale sulla strada,allora si risparmiava anche su quello..pericoli c erano anche allora ma si usavano di piu i mezzi pubblici,,,,o il cavallo di san francesco

        1. Scritto da elena63

          è vero nell’85 eravamo in strada a spalare…ma le scuole erano rimaste chiuse…è vero la neve caduta è molto meno di allora, ma il ghiaccio che arriverà da stanotte in poi sulle strade e molto più pericolo…soprattutto visto che di sale sparso sull’asfalto ne ho visto gran poco!!! Quindi, sì alla chiusura delle scuole…almeno ci sarà qualche auto di meno per le strade e a stare a casa non saranno solo gli insegnanti (che mi risulta che oggi in tanti non si siano presentati sul posto di lavoro…come tutti noi poveri impiegati normali!!!)

          1. Scritto da marzi8

            Ti ricordi malissimo , io nel 85 ero al Quarenghi e la scuola era aperta , sono arrivato a scuola in vespino ( non facilmente ) senza tante storie. oggi 15 cm di neve e casca il mondo .

  10. Scritto da nicola

    Mi spigate il senso di non chiuderle? una giornata a casa che male può fare…………..dai docà dirif in sema! 1 meno pericolo per i bambini e chi li accompagna.2 meno casot in giro sulle strade già netade fò de schefe.3 mia toc i va a scola in pais..un può di buonsenso.E desmetila fò de fà i fighi…….a crepa nisù a stà a cà!

    1. Scritto da Jessica

      Concordo Nicola!
      per una fottuta volta chiudetele che non ci fa male stare a casa 2 giorni!

    2. Scritto da ALICE

      Se la pensato tutti come te si ferma l’italia…medici a casa,tecnici a casa,autisti a casa….TUTTI A CASA!!!!

      1. Scritto da nicola

        Alice si parla di scuole qui……………..i medici se le scuole fossero chiuse in giornate come queste magari riuscirebbero a arrivare in orario al lavoro. un giorno di scuola! mia a fà i lendelù ma a studiare a casa!

  11. Scritto da Andrea

    Agahahahahahaa fa veramente ridere questo comunicato. È sgrammaticato, banale. Ripetitivo. Forse ti farebbe meglio studiare…

  12. Scritto da Xxx

    Beh mi fa piacere che gente bigotta nemmeno si renda conto di quello che sta succedendo. Studenti a casa a spalare la neve?! Beh io sono una studentessa e sono 2 h che aiuto mio padre perché non riesce a uscire dal parcheggio per andare al lavoro. Premetto non abito in montagna. Quindi caro signor Claudio se lei è in pensione o abita in Bergamo centro dove la situazione comunqu non mi sembra migliore la pianti di dire cose insensate. Se invece vuole venire lei si persona a constatare la situazione faccia pure i pullman da me non sono nemmeno arrivati per poter poi andare a scuola,quindi intanto che viene,si porti la pala così mi aiuta.

    1. Scritto da claudio

      Non sono pensionato…ho 33 anni abito a Urgnano,lavoro a Milano e alle 7.15 ero in ufficio…stamattina al posto che alzarmi alle 6.00 come tutte le mattine mi sono alzato alle 5.30…purtroppo ho un mutuo da pagare,ho un figlio e se non lavoro non mangio!!!!
      Ah…dimenticavo stasera esco alle 18.00 e per arrivare a casa magari ci impieghero’ un paio d’ore!!!!
      SVEGLIATEVI……

      1. Scritto da nicola

        vai forse a scuola tu? se le scule fossero state chiuse avresti trovato meno disagio sulle strade? Io quando sono in ufficio lavoro!

  13. Scritto da Paolo Comi

    In inverno,NEVICA!Abitavo a TBoldone,a metà collina.Il pullman si fermava alla “pesa” di Via Corridoni.Mi facevo 20min a piedi nella neve con lo zaino in spalla.Se arrivavo nell’ora successiva,ero giustificato.Come me altri studenti,lo facevano.Non eravamo eroi,né martiri.Capisco perchè oggi ci sono i bamboccioni.

  14. Scritto da GIA

    FATECI STARE A CASA… MA DICO SIETE MATTI IO ABITO AD UN ORA DALLA MIA SCUOLA … E X ARRIVARCI CI HO MESSO DUE ORE E MAEEA STAMATTINA X POI RITORNARE A CASA PERCHE’ NN C’ ERA QUASI NESSUNO A SCUOLA NN E’ POSSIBILE!!!!!!

  15. Scritto da stefano

    Prendere una decisione di questo tipo mette solo in difficoltà le famiglie e gli studenti bergamaschi.
    Chi lavora non può perdere una giornata solo per 5 cm di neve.
    Quelli che non riescono a muoversi stiano a casa !!!!!

  16. Scritto da gio

    o ma ragazzi che supernevicata??? ma scherziamo, siamo a Bergamo è normale che nevichi. Basta il buon senso, pneumatici invernali, nel dubbio si montano le catene e chiamate in comune se i mezzi non passano a pulire!!!
    Suvvia !!

  17. Scritto da Marcus

    Pulire le strade e andare a scuola e mochila fò !

    1. Scritto da cadio

      grande Marcus

  18. Scritto da Guido

    Concordo ho provato ad andare a Seriate dalla stazione di Bergamo…. risultato: pullman in derapata e un :< > dall’autista del mezzo!

  19. Scritto da Luca Lazzaretti

    ha ragione chi si lamenta per la pigrizia o eccessivo allarme per un pò di neve…bene le scuole aperte,anzi benissimo,ma bisogna garantire le strade pulite ai mezzi pubblici e privati,pulizia davanti alle scuole per evitare incidenti e traumi ecc ecc..alle 8 a cologno al serio,gli studenti che prendono il pullman per romano delle 7.20 erano ancora lì..ha senso la scuola aperta e studenti che non possono arrivarci?

  20. Scritto da Viola

    Se dovesse succedermi qualcosa in strada per arrivare alla scuola dove insegno non esiterò a chiedere il risarcimento!!!! State pur certi di questo! Chiudete ‘ste benedette scuole!!! Anche per la sicurezza delle mamme e dei loro bambini!!!

    1. Scritto da Il Naggio

      Brava Viola, perfetto ragionamento da ItaGlietta!
      E mi raccomando se viene tamponata da qualcuno si faccia anche 2 mesi di finto infortunio…

    2. Scritto da basta!

      Guarda che se stai attenta, non ti succede niente!.
      Mia zia si alzava alle 5 del mattino per andare a piedi ad insegnare in una frazione del suo paese, ed è morta a 95 anni.
      Ed era contenta della vita che aveva fatto.
      E io che faccio il rappresentante, se non lavoro non mangio.
      Mica come tè che tanto a fine mese te li danno tutti.
      E’ ora di smetterla!!!!

  21. Scritto da io

    la prefettura dovrebbe PRENDERE DECISIONI!!!!

  22. Scritto da debora

    sono pienamente d’accordo! già mi meraviglio che non siano state chiuse oggi!.. spero che la prefettura capisca che gli studenti provengono da tutta la provincia, anche dall’alta valle, e non solo da bergamo centro dove comunque mi sembra di capire che la situazione non sia delle migliori..sperando che già oggi non capiti qualcosa sulle strade!

  23. Scritto da Marco

    la prefettura farebbe bene ha prendere le decisioni con tempestività e considerando soprattutto che gli studenti possono anche arrivare a scuola perchè residenti nel circondario, ma insegnanti e collaboratori possono anche risiedere a parecchia distanza e quindi non assicurare il corretto servizio…

  24. Scritto da Luca

    Statevene a casa che in giro è il DELIRIO

  25. Scritto da claudio

    Certo…!!!!gli studenti a casa perche’ ci impiegano 2 ore ad andare a scuola…..POVERINI!!!!
    Chi sta a casa da scuola dovrebbe essereobbligato andare a spalare la neve per il proprio paese/quartiere o citta’….vedete la prossima nevicata come fanno ad andare a scuola!!!!!!!!!
    E chissa’ anche i professori come cavalcheranno l’onda per evitare di lavorare oggi…ITALIA VERGOGNA EUROPEA!!!
    SVEGLIAAAAAAAAA

  26. Scritto da Paolo Masolini

    E’ da irresponsabili non aver preso una decisione di assoluto buon senso, esponendo genitori e scolari a seri pericoli e disagi. Spero che il Prefetto se ne assuma a posteriori tutte le responsabilità delle sue non- decisioni

  27. Scritto da rec

    altro chè
    se fate un iNcidente o vi fate male cadendo chiedete RISARCIMENTO ALLA PREFETTURA DI BERGAMO CHE A AUTORIZZATO L APERTURA DELLE SCUOLE

    1. Scritto da preside

      VISTO COME SCRIVI, PER TE LA SCUOLA NON SOLO DOVEVA RIMANERE APERTA OGGI MA NON CHIUDERE NEANCHE D’ESTATE .

    2. Scritto da Sten

      visto che si parla di scuola HA con l’H grazie !!!

  28. Scritto da Carlo

    Per andare a scuola normalmente impiego 30 minuti con i servizi pubblici, e abito a 5 km di distanza.Con la neve sarà un miracolo se riesco ad arrivare in un’ora…. Sono contento che l’organo rappresentativo degli studenti mostri più buon senso del prefetto, e spero che quest’ultimo rinsavisca e prenda la giusta decisione.

  29. Scritto da cristiano

    a grumello del monte uno scarpone e più di neve, non riusciamo ad uscire con la macchina dalla rampa del cancello, ed il provinciale è sporchissimo e ghiacciato, ha ragione la federazione degli studenti

  30. Scritto da Maria Teresa

    Mio figlio è partito a piedi per verso la fermata teb visto che finora nessuno si rende conto della situazione reale: la neve non accenna a smettere

  31. Scritto da anna

    scuole aperte o chiuse quindi??

  32. Scritto da Giulia Cerea

    La federazione dei studenti ha ragione, non si riesce ad andare in macchina nemmeno per le strade della città. La neve continua il suo ritmo e probabilmente domani sarà sicuramente alta, per non parlare poi del ghiaccio. Spero che la prefettura se ne renda conto della situazione. La distanza della mia scuola da casa è di soli 10 km ma ci metterei 2 ore per arrivarci…

    1. Scritto da bruna

      sono le 07.00 e non si sa ancora niente. Forse lo comunicheranno più tardi quando tutti sono in auto per andare a scuola. inefficenza totale.