BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

La febbre del Nilo atterra con i fenicotteri rosa in Sardegna

Individuati nei fenicotteri rosa la responsabilità di aver portato in Sardegna la zanzara killer che colpisce con il virus della febbre del Nilo. Dai polli, l'epidemia ha colpito prima i cavalli e poi l'uomo.

Più informazioni su

Fino ad ora li abbiamo ammirati come esemplari fantastici, ma loro migrare i fenicotteri rosa sono diventati complici delle pericolose zanzare killer. Zanzare che hanno portato la febbre del Nilo fino alla Sardegna, in particolare alla penisola del Sinis.

Gli uccelli migratori hanno portato le zanzare infette dalla Febbre del Nilo. Un virus che non si trasmette da uomo a uomo, ma solo attraverso la puntura di una zanzara. Nella sola Sardegna i focolai riconosciuti sono 54 e hanno dato il via all’epidemia. Il bilancio dei morti per ora conta 34 uccelli e 18 cavalli, ma soprattutto 4 persone. L’unico arresto a questa epidemia è larrivo del freddo di questi giorni che può debellare le uova delle zanzare. Il pericolo è solo rinviato alla primavera, quando il rischio epidemia tornerà in Sardegna. Ad essere colpiti dalla West Nile prima sono stati i polli, poi il virus è stato attaccato ai cavalli ed, infine, all’uomo.

La malattia è subdola perché per l’80% dei casi è asintomatica, nel 20 per cento genera febbre e soltanto nell’1% si presenta con una forma neuroinvasiva.

Il problema dunque è che non si riesce a quantificare quanti abbiano contratto il virus nella forma asintomatica. Generalmente il virus è letale per anziani o persone affette da altre patologie che possono essere aggravate.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Guidi Anna

    Credo che a proposito della zanzara del Nilo sarebbe opportuno che le autorità sanitarie competenti intervenissero per fermare il propagarsi della zanzara stessa, approfittando anche dell’ondata di freddo che investe l’Italia per evitare che questo insetto si stabilisca in modo definitivo anche in Italia come è successo con la zanzara tigre.