BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Calderoli contro Rosi Tensione nel cerchio magico

L'ex ministro di Bergamo pieno d'ira contro la senatrice e Federico Bricolo, fedelissimi di Bossi: "Per colpa dei vostri casini Maroni sta acquistando spazio e visibilità"

Più informazioni su

E’ tutta colpa di Roberto Calderoli, l’ex ministro di Bergamo che se l’è presa con lei. Lei è Rosi Mauro, fedelissima del Senatùr, esonerata dall’incarico in Liguria. Racconta Libero di un Calderoli pieno d’ira contro la senatrice e Federico Bricolo: "Per colpa dei vostri casini Maroni sta acquistando spazio e visibilità".

E si mormora anche che la decisione di Calderoli sia in fondo un tentativo di riposizionarsi staccandosi dagli esponenti del partito ormai indifendibili agli occhi della base leghista. Sarebbe dunque, quella del bergamasco, una exit strategy. Anche se Calderoli si è affrettato a smentire "L’incarico a Rosi Mauro in Emilia e in Liguria è concluso solo perché sono terminate le condizioni che lo avevano determinato".

Ma nel cerchio magico la tensione è alle stelle.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da ex elettore

    Gli unici che meritano di essere ascoltati sono Maroni e Tosi, gli altri compreso il porcellum foto sopra sono solo cartomanti da supermercato…..

  2. Scritto da gian

    segnalo che alla Camera 26 deputati hanno presenato ricorso contro i tagli ai vitalizi
    15 sono della Lega. roma ladrona eh? andate a lavorare lazzaroni

    1. Scritto da ex elettore

      C’è anche l’Onorevole Jannone ….poveracci….,i barbari padani urlano Roma ladrona…..ma la valuta italiana non gli fa schifo.Nel link sotto sono elencati nomi e cognomi di chi ha fatto ricorso
      http://www.ilfattoquotidiano.it/2012/02/02/furbetti-vitalizio/188634/

  3. Scritto da giorgio runchi

    Speriamo che la parabola della lega sia finita e si ricominci a rifare questo paese con serietà, onestà, intelligenza

  4. Scritto da Carlo Pezzotta

    Non centra con “di cui sopra”, ma mi premeva farlo sapere. La casta si ribella al taglio dei vitalizi
    Presentati 26 ricorsi, 15 sono della Lega Sono in tutto 26 i ricorsi presentati alla Camera contro i tagli ai vitalizi dei parlamentari. Di questi, tre sono stati presentati da deputati in carica, un quarto si è dimesso a gennaio. Spiccano per numero i leghisti: 15 ricorrenti vengono dal partito di Bossi, 7 dal Pdl (inclusi ex Fi e ex An), tre dall’Ulivo, uno dal Prc.

    1. Scritto da NOEL

      MI SCUSI SIGNOR PEZZOTTA MA DA DOVE PRENDE QUESTI DATI? LEI DICE CHE E’ STATO PRESENTATO UN RICORSO DA UN DEPUTATO DEL PRC, MA COME HA FATTO SE IL PRC NON HA DEPUTATI?

      1. Scritto da Mario

        Il PRC non ha piu’ deputati ora, ma i ricorsi sono fatti anche da deputati che hanno partecipato a legislature precedenti.
        Sottolineo che tra i deputati PDL che hanno fatto ricorso c’e’ anche il nostro (nel senso di bergamasco) Giorgio Jannone. Complimenti ! Che stile !

  5. Scritto da Sergio 61

    La vedo male, non solo per la Lega ma anche per la stragrande maggioranza dei partiti, sono ormai alla frutta, quello che hanno fatto non è servito a nulla e addirittura hanno svenduto il governo ai professori che già di acchito si stanno rilevando incapaci a governare,siamo stanchi di pagare oltre i loro stipendi anche la nostra professionalità di grandi lavoratori, sempre attenti a pagare prima le tasse, ci vuole una vera pulizia di amministratori sia locale che Nazionale, Voi giovani che avete avanti ancora una vita fatevi avanti, sgomitate per avere credito, fatelo ora ormai abbiamo a che fare con gente stordita forza ragazzi.

  6. Scritto da Pietro

    Calderoli mi ricorda un mio compagno di classe delle elementari, ci fu utile perché imparammo il significato della parola “lavativo”. Andava malissimo a scuola, ma litigava sempre con tutti e credeva di essere superiore, in realtà era un poveraccio (moralmente perché era ricchissimo di famiglia). Poi questo compagno di classe è diventato grande e ha smesso, la lega? il pdl? Lo stalinismo: alzare la voce in nome del popolo per farsi gli affari loro personali. Restuisca il maltolto per sanare i deficit che ha contribuito a produrre.

  7. Scritto da Giuseppe

    Sono curioso di vedere sabato sera, nella preblindata – e probabilmente preorchestrata – sala Giovanni XXIII, di fronte a Bossi e Maroni, a quale altro salto della quaglia assisteremo. Cosa succederà? Calderoli, il mediatore per conto di Bossi, stringerà affettuosamente a sé la cosiddetta badante oppure se ne starà lontano, biecamente guatandola? Traccheggerà di qua e di là oppure incoronerà Maroni come futuro segretario federale? Costringerà il protetto suo e della signora Marrone in Bossi, il consigliere regionale Pedretti, a consegnare a Maroni per cena le tartarughe tanto care alla signora e che il consigliere ha fatto curare con tanto amore? Invernizzi servirà in tavola?

  8. Scritto da Aristide

    Se non sbaglio, a Bergamo il periodo consentito per la caccia alla quaglia va dal 18 settembre al 31 dicembre.
    Se vogliamo sparare (politicamente) alle quaglie dobbiamo chiedere alla Regione Lombardia una legge i deroga.

  9. Scritto da magnamagna

    Be’ male che gli vada puo’ sempre contare su amiconi fidatissimi di merende tipo Aldo Brancher o Gianpy Fiorani… tutta gente col pedigree penale di cui vantarsi.
    Povera lega dove ti han portato questi “magnoni”…

  10. Scritto da Deluso

    Han sempre pensato solo ed esclusivamente agli affaracci loro. E ora si azzannano per non perdere la loro fetta di torta.

  11. Scritto da Spread

    Ma se si facesse il Granducato di Padania con principe Calderoli, la sua faccia paonazza, la storia delle sue uscite, .. governatore, quale sarebbe la credibilità internazionale del Granducato?
    A quanto sarebbe lo spread se il Granducato volesse collocare titoli in “calderolo” (come da sua raccolta firme a Pontida qualche anno fa) per finanziarsi?

  12. Scritto da Padano DOC

    Ancora liti e distinguo, ormai noi della base non capiamo più cosa succede. Ormai la lega è un partituccolo litigioso come gli altri.
    Che delusione.

  13. Scritto da pippo

    povero Roberto si è accorto solo ora che i suo amici Rosi Mauro, Bricolo ecc. sono perdenti ed ora sta cercando di salure sul carro del vincitore….
    è anche grazie a lui che la Lega ha avuto problemi
    non è che lui spicchi per popolarità….anzi