BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Martinengo ora è “città” Lo ha deciso Napolitano

La comunicazione ufficiale è stata protocollata dalla Prefettura di Bergamo nella mattinata di martedì 31 gennaio, al termine di un iter iniziato il 21 marzo 2011.

Più informazioni su

“Questo è un riconoscimento importantissimo” dichiara il sindaco Paolo Nozza, meritatamente orgoglioso del titolo "città" ottenuto per Martinengo. 

Un titolo di cui si possono fregiare i comuni insigniti con decreto del capo di Stato in virtù della loro importanza storica, artistica, civica o demografica. E infatti Martinengo ha tutte le caratteristiche per meritare il nome di Città d’Italia: 10.227 abitanti, una notevole estensione territoriale, una rilevante importanza storica come capitale del feudo colleonesco, un importante patrimonio architettonico.

Inoltre il sindaco Nozza sottolinea "le innovazioni amministrative introdotte negli ultimi anni", come l’istituzione del corpo di polizia locale.

La richiesta di concessione del titolo è stata presentata in seguito alla deliberazione del Consiglio Comunale del 21 marzo 2011, accompagnata da una esauriente documentazione storica su Martinengo, comprendente anche la relazione dello studioso di storia locale Riccardo Caproni. Grazie al benestare del Prefetto, del Ministero dell’Interno e della Presidenza del Consiglio dei Ministri, la richiesta è giunta sulla scrivania del Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano e ha ottenuto infine la sua firma.

I cittadini di Martinengo sono orgogliosi ed entusiasti, pur manifestando il desiderio che la città mantenga il suo spirito genuino e soprattutto “la solidarietà tipica di queste piccole comunità”. Ma gli abitanti non hanno da temere: Martinengo non ha che da guadagnare in prestigio e fascino da questo titolo, e anche il sindaco smentisce la possibilità di qualsiasi risvolto negativo: “Non ci saranno aumenti di tasse”.

Viola Bianchetti

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da lo stufo

    “Non ci saranno aumenti di tasse”.
    Infatti è aumentato soltanto il compenso degli amministratori leghisti

  2. Scritto da Miki

    waaaw