BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Bergamo, neve nel treno “Spettacolo indegno”

Quando i passeggeri sono saliti sul treno che alle 10.02 porta da Bergamo a Milano centrale non credevano ai loro occhi. I vestiboli delle carrozze erano invasi dalla neve. Una scena da steppa russa.

Più informazioni su

Quando i passeggeri sono saliti sul treno che alle 10.02 porta da Bergamo a Milano centrale non credevano ai loro occhi. I vestiboli delle carrozze erano invasi dalla neve. Una scena da steppa russa, con i pendolari che ora chiedono di accertare le responsabilità di questa situazione al limite del grottesco.

Gentili tutti,

per informarvi che sul treno delle 10:02 da Bergamo per Milano Centrale, questa mattina, i passeggeri hanno avuto il piacere di trovare copiosa neve depositata nei vestiboli delle carrozze. Chi può aver avuto la brillante idea di lasciare aperte (come credo sia accaduto) le porte delle carrozze consapevole delle attuali condizioni meteo? Mi auguro, da pendolare, che le responsabilità dell’incidente vengano accertate e che vengano adottate adeguate misure affinché uno spettacolo simile non venga riproposto in futuro. Ringrazio dell’attenzione.

Cordiali saluti, Elisa

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Mark

    Incredibile come poi c’era qualcuno che poco tempo fa sbraitava che le ferrovie italiane dovevano esser livellate a quelle europee,partendo dal prezzo ovviamente.Io a vedere queste immagini son senza parole dannazione,anzi ci sarebbero ma meglio non dirle…L’ultima volta che ho viaggiato su un treno è stato a Gennaio 2011,non vi dico il disagio:stracolmo,controllore che parlava dei fattacci suoi,io che non avevo fatto a tempo a fare il biglietto e onestamente me ne son andato da lui a fare il biglietto e ha fatto tre biglietti in uno perché casualmente aveva finito il blocchetto…Son sconcertato perché ormai sono abituato al servizio della Nederlandse Spoorwegen,la società olandese.Il servizio è carissimo,perché rispetto all’Italia è caro ma dannazione le cose funzionano eccome!Treni sempre in orario,puliti(per quanto può esser pulito un treno con molta utenza),personale sempre rispettoso,guasti occasionali e nessun problema di temperatura,carrozze crepate,maleodori e via discorrendo,rete capillare poiché praticamente con una bicicletta e un treno puoi andare quasi ovunque.Una corsa Bergamo-Brescia(della stessa durata) costa 5,30€ ma ne vale la pena,anche perché poi con gli abbonamenti risparmi,alcuni annuali ti regalano due mesi(paghi 10 mesi su 12)..Sembra davvero un altro mondo e questo davvero mi rammarica perché le persone son trattate come stupidi senza diritto.

  2. Scritto da alberto

    be ed è una novità ? ? ci si deve stupire del caso contrario. Ogni anno si ripete lo stesso discorso, ogni anno ci sono gli stessi problemi, ogni anno ci sono gli stessi messaggi. E’ cambiato qualcosa ? mi sembra di no, purtroppo andrà sempre peggio finchè non ci faremo sentire con le persone giuste ! non basta non pagare il biglietto.

  3. Scritto da nicola

    Attila,forse non lo sai che oltre all’addizionale,per pagare gli stipendi di 13.000 € netti mensili ai nostri consiglieri regionali,dal 1 febbraio hanno deciso l’aumento dal 12.5 al 16% sulle polizze di assicurazione auto.Questo per il federalismo fiscale!!!!!!

  4. Scritto da ciro

    E poi si sprecano le risorse pubbliche in costose quanto inutili e devastanti opere come il tav in valsusa, la bre.be.mi ecc.
    La gente dovrebbe comincuiare a preoccuparsi dei propri territori e di come vengono sprecati i soldi pubblici che dalle loro tasche provengono!
    Basta sprechi! Basta nocività!

  5. Scritto da maria

    la colpa è della neve ,oppure di gente che va al lavoro come noi, ma si dimentica a casa il cervello ,tutto normale, solo che quando è qualcun altro a sbagliare,tutti urlano, quando a sbagliare siamo noi tutti zitti…non facciamo polemiche inutili, su idem doca …non strappiamoci quei 4 peli che ancora abbiamo in testa…vergogna!!! se poi ci ha dormito qualcuno meglio ,,tanto a casa propria non lo avrebbe voluto nessuno quindi..

    1. Scritto da angilberto

      Maria io non ti conosco, ma forse è meglio così. Credo che tu non venga da Marte e credo inoltre che questo dei treni che fanno capo a Bergamo non sia un caso isolato che ci può stare. Questo per i pendolari soprattutto, è l’ennesimo caso di disservizio continuo che in una città/provincia/regione come la nostra sia a dir poco scandaloso da far ridere i cinesi ai tempi di MaoTtze Tung.. (oggi lo chiamano Tzedong). Dunque cara Maria non ridiamoci sopra, prova a far la pendolare per un mese e vedrai che di peli in testa non te ne resteranno alcuni poiche uno alla volta corrispondente ad un disservizio te li sarai strappati tutti senza vergogna.

      1. Scritto da maria

        si parla di spettacolo indegno (la neve sul treno) e eventuali colpe ,io ho commentato quello…

    2. Scritto da Anto

      ??????
      :-/

  6. Scritto da Anto

    Una mattina, dopo un temporale, ho trovato le carrozze completamente allagate. Avendo una telcamera ho cercato di filmare la vergogna ItaloPadana, ma proprio sul più bello è arrivato il controllore a vietare il fimato. A suo dire non si poteva… si tratta di proprietà privata. :/ Il poveretto non ha capito che chiedere il biglietto su treni decenti, degni di un paese civile, sarebbe un bel risultato anche per loro. Invece lui vieta il filmato dello scandalo. A prescindere dalla neve o l’acqua. In italia (con la I minuscola) si viaggia su treni stile India. Il cittadino deve indignarsi e non pagare più. A tutti i pendolari…. Unitevi e salite sui treni senza bilgietto. Sempre così, fino a quando la situazione non migliora. Tutti sullo stesso vagone

  7. Scritto da antonio

    e’lo stesso treno delle 6 che e’ partito stamattinq da bergamo

  8. Scritto da terun

    nu saccio nu sento nu visto chi fu ….

  9. Scritto da Gigio

    Io ci farei viaggiare Formigoni, Pirovano, Calderoli, Il trota e Belotti con la Minetti.
    I treni della steppa russa sono gioielli rispetto ai nostri, non fatevi ingannare.
    Vergona!

    1. Scritto da bravogigio

      Bravo Gigio!
      E perchè non farci salire anche il Vendola, il Diliberto, il Fassino, il capo Bersani, il Dalema e COMPAGNIA bella?
      Quelli che i lazzaroni li difendono?

      1. Scritto da bravobravogigio

        Bravo Bravo Gigio! io ci metterei anche i nostri signori di Bergamo, gli farei fare Bergamo Salerno con giù i finestrini e senza fermate, si questi Ns. signori pseudo gestori di una provincia che non hanno fatto altro che sperperare anche in periodo di crisi la famosa brutta gente che ci in…a tutto l’anno
        a casa brutti Def…..i

    2. Scritto da attila1968

      GIUSTO! e da gennaio 2012 paghiamo più addizzionale regionale…..VERGOGNA!!! RIVOLUZIONEEEEEEEEEE..

  10. Scritto da vergogna!

    il solito schifo vergognoso.. bisognerebbe viaggiare GRATIS date le condizioni pietose dei nostri treni… da domani non faccio piu’ il biglietto.

  11. Scritto da Luca

    Ritengo che la circostanza segnalata nell’articolo possa essere collegata a quanto accaduto stamane sul treno per Milano delle 6.03, partito da Bergamo alle 6.30 circa perchè in uno degli scompartimenti di coda del treno, una persona stava male e si è dovuto attendere l’arrivo sui binari di una lettiga dei volontari della CRI.
    Si trattava di clochard che ha presumibilmente passato la notte sul treno per ripararsi dal freddo e che, al suo risveglio, appunto, ha accusato un malore.
    Cosa c’entra questo fatto con la neve “depositata nei vestibili delle carrozze”?
    Come riferitomi direttamente da un controllore di Trenord, in questa stagione di notte i treni vengono utilizzati come riparo dalle persone senza casa che riescono abbastanza facilmente ad aprire le porte dei treni che sostano nelle stazioni non più presidiate (conseguanza dei tagli di personale per esigenze da parte di RFI-Trenitalia di riduzione dei costi).
    La consuetudine è nota a tutti.
    Facile pensare, quindi, che durante la sosta notturna qualcuno abbia aperto la porta del treno e che vi abbia passato la notte.

    1. Scritto da Andrea Lombardi

      E i responsabili di queste “consuetudini” perché sono ancora liberi di circolare?!

      1. Scritto da Sergio 61

        Non preoccupatevi che con le società private che entreranno in concorrenza, rimarranno a casa per forza, e poi vedrai si lamenteranno
        i barboni almeno non imbrattano i treni sono molto più civili di chi deve controllare e pulire perciò non controlli, no lavoro.
        bye

  12. Scritto da Virgilio

    ah, beh, sta a vedere che non è colpa di nessuno.
    è stato lo spirito santo come si giustificò Mary con Bob.

  13. Scritto da pendolare

    non sono state lasciate aperte.. è che quando il treno è in corsa si alza una nube di neve che, immancabilmente, entra tramite le fessure delle porte e si deposita sui vestiboli.

    infatti è inverosimile che la neve possa “da sola” depositarsi sulle porte scorrevoli.

    1. Scritto da daniela

      alla faccia delle fessure!
      Francamente mi pare alquanto improbabile come spiegazione, e comunque non giustifica