• Abbonati
L'ordinanza del gip

“I soldi di Ponzoni anche per pagare barche a Formigoni”

Per la procura di Monza c'era anche il bergamasco Duzioni tra i gestori dei soldi dell'ex assessore regionale derivanti da corruzione. "Si pagavano barche e vacanze esotiche al capo...".

I soldi della società in bancarotta servivano anche per pagare "varie volte noleggi di barche e vacanze esotiche allo stesso Ponzoni e al suo capo Formigoni". E’ il passaggio di una lettera allegata all’ordinanza di custodia cautelare che dispone l’arresto dell’ex assessore regionale del Pdl Massimo Ponzoni, di Desio, irreperibile e di altre quattro persone, tra le quali in carcere l’imprenditore bergamasco Filippo Duzioni, un faccendiere a disposizione del gruppo di amministratori che la procura di Monza ritiene "corrotti".

La lettera con il riferimento a Formigoni è stata scritta da Sergio Pennati, ex collaboratore di Ponzoni ed è stata messa agli atti dal gip che ha disposto gli arresti. L’accusa è che si facessero fallire in modo fraudolento una serie di società, tra le quali l’immobiliare Pellicano e la "Immobiliare Mais" di Desio, portando i soldi dove si voleva: nelle campagne elettorali, ad esempio la corsa al Pirellone del 2010, oppure in "vacanze esotiche e noleggi di barche". Si pagavano anche quelli, secondo Pennati, con la bancarotta dell’immobiliare Mais. E a gestire quei fondi, da faccendiere, secondo la Guardia di Finanza e la procura, c’era il bergamasco Duzioni. 

"Partiamo dalla campagna elettorale – si legge nella lettera -: la spesa totale e’ stata di circa un milione 600 mila euro. Il denaro e’ arrivato in minima parte da qualche sovvenzione, per il resto sono state utilizzate varie società che hanno pagato prestazioni o forniture o elevato ingenti somme importanti per comprare voti e pagare ristoranti (solo l’ultimo mese della campagna, una media di3-4 ristoranti per sera con una spesa di 11 mila-20 mila euro giornalieri").

Vuoi leggere BergamoNews senza pubblicità?   Abbonati!
Più informazioni
leggi anche
l'ex assessore Ponzoni
L'inchiesta
Regione, mandato d’arresto per il pidiellino Ponzoni
Massimo Ponzoni e Roberto Formigoni
Regione lombardia
Tangenti, Martina e Sola: “Formigoni si dimetta”
Filippo Duzioni
Corruzione
Un’altra tangente a ex assessore regionale Bergamasco in carcere
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI