BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

“I responsabili pagheranno e il calcio andrà avanti”

Il direttore tecnico dell'Atalanta rassicura i tifosi: "Negli anni '80 mi arrestarono persino un giocatore in campo. Ma questo è un giocattolo troppo bello per fermarsi. La Lazio? Puntiamo su Denis per il colpaccio".

Più informazioni su

Pierpaolo Marino domenica all’Olimpico spera di fare un dispetto all’amico Edy Reja. Il direttore tecnico dell’Atalanta ritrova da avversario l’allenatore che ha riportato in alto il suo vecchio Napoli: “Ci stringeremo la mano, sarà un bell’incontro –le parole di Marino in un’intervista a Iltempo.it- ma poi, durante la gara, saremo ovviamente nemici. E dopo, chissà, ci sarà spazio per qualche sfottò». Chi vince tra Lazio e Atalanta? “I pronostici li lascio a Reja e Lotito, sono più bravi. Comunque è favorita la Lazio. Gli uomini chiave saranno Klose e Denis. Sono due grandi giocatori, anche se io spero che sia più decisivo il mio. Uno scambio? Mai –sorride Marino- il laziale ha un ingaggio troppo alto per noi”. SI parla anche di un passaggio del difensora biancazzurro Stendardo alla Dea: “Assolutamente no. Noi restiamo così”.

Infine il dirigente nerazzurro rassicura i tifosi in merito alla vicenda calcioscommesse: “Ormai ci siamo abituati. Cerchiamo solo di pensare al calcio e aspettiamo con serenità i risultati delle inchieste. E’ già il terzo calcioscommesse scoppiato da quando sono nel calcio. Negli anni ’80 mi arrestarono persino un giocatore in campo. Alla fine saranno individuati i responsabili, pagheranno e il pallone andrà avanti, come ha sempre fatto. È un giocattolo troppo bello per fermarsi”.

© Riproduzione riservata

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da giangi

    un giocattolo troppo bello per fermarsi????????
    ma ha bevutoi prima di concedere l intervista?????
    sta diventando lo sport piu diseducativo al mondo.
    calciopoli 2006.calcioscommesse.gente in campo che spacca le gambe agli altri,sputi in dirette europee,pugni negli spogliatoi………..ma che bel giocattolo signor marino!!!!!

  2. Scritto da Tuditanus

    Questi non hanno ancora capito che a Bergamo non sono tutti atalantini e che nelle edicole e nei centri commerciali le ostentazioni degli emblemi di Juventus e Milan si notano molto più ora che pochi anni fa.
    In ogni modo, dopo i recenti eventi, l’indifferenza reale verso l’Atalanta è destinata ad aumentare nello stesso identico modo in cui l’ex-capitano a Bergamo semplicemente non esiste più.
    Questo anche se il trionfalismo sui giornali si sprecherà.
    Doni?
    Doni chi?

    1. Scritto da Dexter Morgan

      Juve retrocessa per schifezze assortite, Milan apripista degli scandali negli anni 80.
      Per te meglio il GF. E lavati i denti prima di nominare L’Atalanta.

    2. Scritto da poerbala

      @tudi bif de meno
      bevi di meno

    3. Scritto da reds65

      “l’indifferenza reale verso l’Atalanta è destinata ad aumentare”, complimente all’indovino Tuditanus

  3. Scritto da anacleto

    E lui lo sa bene visto che si è beccato 3 anni di squalifica per partite vendute quando era all’avellino (e quando, tra l’altro, ci definiva città di razzisti)

    1. Scritto da reds65

      3 anni di squalifica x PRESUNTA responsabilità, chissà xchè la giustizia sportiva squalifica senza prove certe qualcuno, mentre x qualcun altro (passaforti falsi, fideiussioni false, orologi regalati, giocatori della nazionale che scommettono, doping, telefonate ai designatori, ecc…) colpo di spugna, e se non basta, camionate di sabbia.

  4. Scritto da Mario abbonato

    Se venissero davvero individuati tutti i responsabili e pagassero realmente, a mio parere, il calcio non andrebbe piu avanti per mancanza di protagonisti (giocatori e dirigenti)

    1. Scritto da d

      temo ci sia molto di vero….

      1. Scritto da attila1968

        mi chiedo perche l atalanta non sospende a tempori doni? continua ad essere tesserato e stinpendiato…ROBA DA MATTI….ke SCHIFO.