Tram delle Valli "La Regione stanzi i contributi" - BergamoNews
Mozione

Tram delle Valli “La Regione stanzi i contributi”

I consiglieri regionali bergamaschi del PD Maurizio Martina e Mario Barboni, dell’Idv Gabriele Sola e dell’Udc Valerio Bettoni chiedono che "la Giunta regionale faccia stabilmente la sua parte per la tramvia di Bergamo"

I consiglieri regionali bergamaschi del PD Maurizio Martina e Mario Barboni, dell’Idv Gabriele Sola e dell’Udc Valerio Bettoni chiedono attraverso una mozione che "la Giunta regionale faccia stabilmente la sua parte e stanzi le risorse necessarie per contribuire ogni anno al funzionamento e alla gestione della tramvia Bergamo-Albino". 

Dopo la bocciatura di un ordine del giorno, avvenuta durante la discussione sul bilancio a fine anno, da parte della maggioranza, i consiglieri bergamaschi tornano a chiedere a gran voce che venga inclusa definitivamente la Tramvia Bergamo – Albino tra i servizi di trasporto pubblico finanziati stabilmente dalla Regione nel quadro delle risorse disponibili nella sua programmazione ordinaria.

Nonostante, infatti, la gestione del servizio sia tra le più efficienti del panorama pubblico, ad oggi la Teb non ha ancora nessuna garanzia per il 2012 dal punto di vista finanziario a cui si deve aggiungere l’incertezza dell’affidamento della gestione della Tramvia dopo la scadenza del 31 dicembre 2011 della Convenzione triennale sottoscritta da Regione, Comune e Provincia che affidava a TEB la gestione in via provvisoria. La TEB rappresenta il fiore all’occhiello dei servizi di trasporto pubblico della realtà orobica e di tutta la Lombardia. La Regione ha il dovere di sostenerla nel quadro degli interventi a favore del trasporto pubblico locale.

Più informazioni
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI

Per favore, disabilita AdBlock per continuare a leggere.

Bergamonews è un quotidiano online gratuito che non riceve finanziamenti pubblici: l’unica fonte di sostegno del nostro lavoro è rappresentata dalle inserzioni pubblicitarie, che ci permettono di esistere e di coprire i costi di gestione e del personale.
Per visualizzare i nostri contenuti, scritti e prodotti da giornalisti a tempo pieno, non chiediamo e non chiederemo mai un pagamento: in cambio, però, vi preghiamo di accettare la presenza dei banner, per consentire a Bergamonews di restare un giornale gratuito.
Vuoi continuare a leggere BergamoNews senza pubblicità? Scopri come su bergamonewsfriends.it