• Abbonati
Aeroporto

Misure antirumore a Orio L’Enac sospende tutto

Ci sono voluti mesi per trovare un accordo tra Enac e Comuni della zona aeroportuale sulle misure antirumore. Ora l’ente di aviazione civile cancella tutto, senza un serio confronto con le amministrazioni.

Ci sono voluti mesi per trovare un accordo tra Enac e Comuni della zona aeroportuale sulle misure antirumore. Ora l’ente di aviazione civile cancella tutto, senza un serio confronto con le amministrazioni. Di fatto sono state annullate le tre misure decise nella commissione aeroportuale riunita lo scorso maggio: la virata anticipata, i decolli in direzione Est e soprattutto il punto di partenza nella zona Alfa della pista di Orio. Tutti accorgimenti molto significativi che, come dimostrano i dati e la percezione degli abitanti, avevano attenuato i problemi rispetto agli anni passati. Procedure che l’Enac ha però ritenuto “sperimentali” e che quindi ora ha deciso di stoppare in attesa di rilevazioni più puntuali. L’amministrazione di Bergamo chiede chiarezza. In una lettera inviata al direttore dello scalo Monica Piccirillo l’assessore all’Ambiente Massimo Bandera non le manda a dire: “Sono venuto a conoscenza con stupore e senza un preventivo coinvolgimento della Commissione Aeroportuale – si legge nella missiva – della Vostra decisione unilaterale di sospendere, a partire dal mese di dicembre, le procedure antirumore definite in sede di riunione di Commissione Aeroportuale del 25 maggio scorso. Tali importanti procedure, avviate solo a fine agosto ben tre mesi successivi dalla riunione, sono state interpretate a Vostra discrezione sperimentali e sono durate per un tempo stabilito da criteri che non conosco e non comprendo. Faccio notare che la procedura di ripartizione est-ovest era già stata concordata in sede di definizione delle curve isofoniche, approvate all’unanimità dalla Commissione il 22 novembre 2010, così come la procedura riguardante la virata anticipata è stata richiesta per ottimizzare al massimo i benefici della nuova rotta approvata a maggioranza dalla Commissione il 16 febbraio 2010, dopo 5 mesi di sperimentazione. I benefici derivanti dalle suddette procedure, dai primi risultati della rete di monitoraggio per i mesi di settembre, ottobre e novembre, appaiono significativamente positivi e quindi da confermare e non viceversa da sospendere”.

Vuoi leggere BergamoNews senza pubblicità?   Abbonati!
Più informazioni
leggi anche
Generico
Aeroporto
“Le nuove rotte degli aerei hanno rotto” A Dalmine e Levate monta la protesta
Generico
Aeroporto
“Nuove rotte, a Dalmine c’?? grande perplessit??”
Generico
Hinterland
“No alle nuove rotte aeree” Stezzano nomina un superesperto
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI