• Abbonati
Le indagini

Gli amici di Locatelli e una “banda di nemici” video

Una fitta rete di conoscenze per l'imprenditore di Grumello del Monte. L'impegno per favorire le autorizzazioni sull'amianto. Una sorta di accerchiamento per quei funzionari dell'assessorato al Territorio di Daniele Belotti, a quanto pare piuttosto "resistenti".

Al telefono c’è il vicepresidente della compagnia delle opere di Bergamo, Luigi Brambilla, procuratore di una società già finita in un’inchiesta per fondi europei destinati a corsi di formazione in Veneto. Parla spesso con Andrea David Oldrati, il titolare della Terra Verde srl di Gorlago, una delle persone finite in carcere nell’indagine sul gruppo Locatelli di Grumello del Monte, sull’utilizzo di materiale di recupero sotto la Brebemi e l’iter per l’autorizzazione della discarica di amianto di Cappella Cantone (Cremona). E i nomi che spuntano in quelle conversazioni captate dai carabinieri di Brescia sono nomi forti, per Bergamo e la Lombardia: si parla di Marcello Raimondi, l’assessore regionale bergamasco, all’Ambiente; si parla dell’assessore regionale al Lavoro Gianni Rossoni; si cita Luca (Pierluca Locatelli, ndr) che "domani mattina va da Rossano alle 11", ovvero da Rossano Breno, presidente della Compagnia delle Opere. Una telefonata tra Brambilla e Oldrati sfiora anche l’assessore provinciale al Lavoro Enrico Zucchi, che ora "fa da segretario al nano", dove il "nano", o "nano ghiacciato", secondo indiscrezioni che emergono dalla procura di Brescia, potrebbe essere sempre Raimondi.

Anche le ultime intercettazioni che arrivano da Brescia delineano quindi un quadro di amici e conoscenti piuttosto potenti di Locatelli. In realtà una non novità, perchè è un fatto, da tempo, che quell’impresa di Grumello del Monte era ben inserita tra gli uffici del potere e ha eseguito decine di opere in Lombardia e nel Nord Italia. Amicizie che, sia chiaro, non rappresentano automaticamente un reato. La procura di Brescia potrebbe avere altri indagati nel suo registro, non è una certezza: sicuramente potrebbero arrivarne altri rispetto ai 10 destinatari di ordinanze di custodia cautelare del 30 novembre. 

C’era comunque un problema per tutti gli uomini che si muovevano per Locatelli. Un problema che merita tutta l’attenzione della procura di Brescia. Vale a dire "quella banda di funzionari", come la definisce Brambilla in una telefonata a Oldrati, "il vero nemico", come ribadisce lo stesso Brambilla. Si tratta dei funzionari e dei dirigenti dell’assessorato al Territorio e Urbanistica, quello del bergamasco leghista Daniele Belotti. Quegli uffici, almeno stando alle intercettazioni, non sembrano disposti a muovere una virgola in favore di una società o dell’altra sulla questione della discarica di amianto, non sembrano disposti a far favori mentre il loro assessore, Belotti appunto, va a Cremona a metterci la faccia per spiegare ai cittadini che la discarica di amianto va comunque attivata, non importa se tramite la Locatelli o altre società.
Alla fine la Locatelli ha avuto l’autorizzazione, proprio dall’assessorato al Territorio di Belotti. Dopo che tutti i tentativi di far pressione, a quanto pare, erano andati a vuoto. L’autorizzazione arriva e i dirigenti del Territorio sono convinti che si tratti di una pratica pulita. Ma all’interno di quei documenti c’è anche una perizia dell’Arpa, sulla quale potrebbe esserci lo zampino di Giuseppe Rotondaro, finito in carcere insieme a Locatelli. E l’assessorato al Territorio ha dato mandato a livelli superiori dell’Arpa di rifare quella perizia.

Vuoi leggere BergamoNews senza pubblicità?   Abbonati!
leggi anche
Franco Nicoli Cristiani
L'approfondimento
Locatelli-Nicoli Cristiani Una strana tangente
Uno dei tanti cantieri della Brebemi
Consorzio e sindacati
“Riparta la Brebemi Fuori la Locatelli”
Marcello Raimondi
Affaire locatelli
Amianto, su Repubblica spunta il nome di Raimondi
Marcello Raimondi
La replica
Discarica di amianto, Raimondi: non c’entro
Un anziano di Grumello
Guarda i video
I grumellesi su Locatelli: “Non è una bella situazione…”
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI