BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Btp day, scambi record Ubi Banca oltre 140milioni

Acquistati circa 40milioni di euro dai risparmiatori della Banca Popolare di Bergamo, oltre 140milioni per l'intero gruppo UBI Banca. Un taglio medio di 20mila euro, ma risparmiatori molto preparati.

Più informazioni su

È tempo di conti. A fine giornata il Btp Day a Bergamo può considerarsi un successo. Se il gruppo Ubi Banca afferma di "aver ampiamente superato i 100 milioni di euro contro i 50 milioni di euro di una giornata normale”, la Banca Popolare di Bergamo ha raccolto circa il 25% delle adesioni per un ammontare di poco meno di 40 milioni di euro.

"Per quanto riguarda le operazioni abbiamo raddoppiato il dato delle ultime giornate lavorative – afferma Enrico Daminelli della Direzione commerciale della Banca Popolare di Bergamo – il taglio medio delle sottoscrizioni è di circa 20mila euro, quindi stiamo parlando di piccoli risparmiatori anche se molto preparati". 

A livello nazionale si tratta di scambi record per nella giornata di lunedì 28 novembre sul Mot, il Mercato dei Titoli di Stato e delle Obbligazioni di Borsa Italiana. Per il Btp-Day sono stati registrati 86.681 contratti e un controvalore pari a oltre 2,7 miliardi di euro. Di questi, 80.962 contratti e 2,594 miliardi euro sui titoli di stato italiani.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da gio

    risparmiatori molto preparati ???? comprare i bot di un paese che in 150 anni ha sempre chiuso in passivo
    se sanno sommare dovrebbero addizionare il costo di un caffe o 1 kilo di pane negli ultimi 50 anni , poi capirebbero che gli interessi pagati sui bot non erano abbastanza per coprire l aumento del prezzo del caffe e pane finale ogni anno state semplicemente regalando una quota del vostro capitale allo stato altrimenti come fa a chiudere smpre in passivo

  2. Scritto da libero

    fessi rifessi trifessi….il popolo dei buoi fa sempre guadagnare gli altri arrivano alla fine comprano poi salta il sistema e piangono
    come sempre gli istituzionali si liberano dei btp spazzatura
    dopo ma ……

  3. Scritto da MAURIZIO

    … E sarebbe una bella notizia sapere che lo stato ha emesso nuovi titoli di debito per pagare gli interessi su titoli già emessi????
    La bella notizia sarebbe : “Novembre 2011, lo Stato ha rinunciato a emettere nuovi titoli di debito perchè può pagare gli interessi sui titoli già emessi con i soldi che ha!”.
    Ma come ragionate!!??

  4. Scritto da ifurbetti

    memori delle operazioni bond argentini e parmalat, i banchieri stavolta hanno voluto fare tutto alla “luce del sole”. Molti dei “patriottici” risparmiatori invece di ordinare i BTP in asta li hanno comprati (inconsapevolmente?!?) al mercato secondario… indovinate chi fossero i venditori su tale mercato….