BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Allarme bomba su aereo, denunciato passeggero

Passeggero su un volo Ryanair che si apprestava al decollo dallo scalo bergamasco ha dichiarato di avere un ordigno in valigia. L'aereo è stato fermato, dopo due ore di controlli l'allarme è risultato falso.

Un falso allarme bomba, dovuto alle parole senza fondamento di un passeggero pugliese di 35 anni, ha messo in subbuglio l’aeroporto di Orio al Serio nella tarda mattinata di oggi, 29 novembre. Sul posto si è subito attivata la Polaria, sotto lo stretto coordinamento della questura. In breve tempo l’allarme è risultato falso e infondato.

Tutto è iniziato attorno alle 12,15 quando un passeggero che si trovava già su un aereo Ryanair (che sarebbe decollato per Bari alle 12,25) ha dichiarato di avere una bomba nel bagaglio. I tecnici di volo hanno sospeso tutte le operazioni e avvertito la Polaria di stanza a Orio, che ha sua volta ha diramato l’allarme alla questura. Il passeggero è stato fermato, tutti le altre 147 persone (con due bambini) che si erano già imbarcate, sono state fatte rientrare all’aeroporto.

Gli accurati controlli della polizia, durati per circa due ore, non hanno rilevato nessun allarme bomba in tutta la stiva dei bagagli e in tutti i vani per i bagagli a mano. Per il passeggero è scattata la denuncia per procurato allarme. Per il volo diretto a Bari le procedure di imbarco sono iniziate di nuovo attorno alle 14,30.

Il gesto del passeggero pugliese non ha molte spiegazioni: solo voglia di scherzare in modo davvero spiacevole. Invitato dallo stewart a riporre il bagaglio a mano nel vano sopra i sedili il passeggero ha risposto una prima volta: "C’è un bomba nel bagaglio a mano". Lo stewart non gli ha creduto e l’ha invitato di nuovo a spostare la valigia, non di grandi dimensioni. Il passeggero ha fornito la stessa risposta e a quel punto è scattato l’allarme.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.