BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Incontro per ricordare l’esodo giuliano-dalmata

All’istituto “Maironi da Ponte” si è tenuto un incontro sulla storia giuliano-dalmata, a cui ha partecipato una testimone dell'esodo e la presidenza dell'Associazione Nazionale Venezia Giulia e Dalmazia.

Sabato 26 novembre nell’auditorium dell’istituto “Maironi da Ponte” gli alunni di tutte le classi della scuola e quelli delle classi quinte dell’IPC hanno incontrato Clon Maria Pasqua, testimone dell’esodo giuliano-dalmata. L’evento ha visto la partecipazione del presidente dell’Associazione Nazionale Venezia Giulia e Dalmazia e Referente presso il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca per la Didattica del confine orientale Maria Elena Depetroni e della vicepresidente dell’Associazione Santa Carloni. L’incontro ha visto una relazione degli alunni delle classi 3B-SP e 4A-SP del liceo sociopsicopedagogico sulla complessa storia dell’area istriano-dalmata e delle foibe, portando le testimonianze di infoibati e di esuli giuliano-dalmati, anticipando così il Giorno del Ricordo (10 febbraio) per sensibilizzare i presenti su una pagina della nostra storia ancora poco conosciuta.

In una pausa durante l’evento sono anche stati serviti dolci, preparati dalle allieve stesse, sia della tradizione giuliana che della nostra tradizione, in un connubio ideale di italianità. A conclusione dell’incontro sono stati proiettati un video riepilogativo realizzato dalla classe 3B-SP ed il cortometraggio “L’altra storia” di Aldo Rapè e Nicola Vero. Come constata la professoressa Carola Soncin che ha segnalato quest’incontro, l’iniziativa è ben riuscita e gli alunni hanno mostrato molto impegno ed entusiasmo per la sua buona riuscita.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.