BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Crollo Foppa, Cede 3-0 a Villa Cortese

Rivincita per MC Carnaghi dopo la finale scudetto di sei mesi fa ad Assago. Avversarie delle bergamasche più forti in tutto.

Più informazioni su

Norda Foppapedretti Bergamo-MC Carnaghi Villa Cortese 0-3

(28-30 24-26 14-25)

Durata Set: 30’, 27’, 23’

Norda Foppapedretti Bergamo: Nucu 6, Signorile 2, Quaranta 6, Gabbiadini (L), Diouf 1, Merlo (L) n.e., Di Iulio 8, Ruseva n.e., Piccinini 2, Arrighetti 6, Vasileva 15, Serena. Allenatore: Mazzanti

MC Carnaghi Villa Cortese: Carocci (L), Stufi, Perinelli n.e., Berg, Pavan 27, Guiggi 6, Cruz 10, L. Bosetti 11, Pincerato, Barborkova n.e., C. Bosetti 1, Wilson 8, Puerari (L). Allenatore: Abbondanza

Arbitri: Matteo Cipolla di Palermo e Nicola Castagna di Bari

Note Battute Vincenti: Bergamo 1, Villa Cortese 3 Battute Sbagliate: Bergamo 3, Villa Cortese 10 Muri: Bergamo 3, Villa Cortese 6

Spettatori: 2.600 (tutto esaurito)

 

Sei mesi dopo l’apoteosi rossoblù di Assago, Villa Cortese si prende una sonora rivincita imponendosi al PalaNorda (tutto esaurito) per tre a zero. Se qualcuno si illudeva di incontrare un Villa indebolito dalla partenza di Aguero si è dovuto ben presto ricredere di fronte alla mostruosa prestazione della sua sostituta, la canadese Pavan, autrice di 27 punti sui 63 complessivi con percentuali in attacco da centrale in gran serata (55%) condite da muri e aces. Insomma, come passare da una Porsche a una Lamborghini. Villa ha vinto anche per una maggior organizzazione di gioco, come sottolineato a fine match da Mazzanti: il lavoro in palestra paga e inevitabilmente le ore avute a disposizione da Abbondanza per lavorare sul gruppo sono state superiori. Ottima la ricezione, nonostante Carocci non sia la Cardullo. Efficace anche il muro-difesa e per la Foppa è stata notte fonda. La Norda ha tentato di opporsi con le armi a sua disposizione in questo difficile inizio di stagione, durando due set e mancando anche l’occasione per vincerli nel testa a testa finale. Senza storia il terzo, con Villa Cortese straripante e le rossoblù messe all’angolo. La cronaca. Mazzanti propone Signorile in palleggio, Quaranta opposta, Nucu e Arrighetti al centro, Di Iulio e Vasileva in banda con Gabbiadini libero. Piccinini quindi ancora in panchina così come il libero titolare Merlo. Risponde Abbondanza con un eptetto titolare cambiato quasi totalmente rispetto alla passata stagione: non ci sono più Aguero, Hodge, Anzanello, Calloni e Cardullo. Le uniche superstiti sono la palleggiatrice statunitense Berg e la schiacciatrice Cruz, a cui sono affiancate l’opposta canadese Pavan, le centrali Guiggi e Wilson, il posto quattro Bosetti (ex di turno) e il libero Carocci. Nel primo set la Foppa lotta, combatte ma alla fine deve arrendersi alla maggior organizzazione difensiva delle milanesi, concretizzata abilmente da Bosetti. Al primo tecnico è subito Pavan protagonista (6-8) mentre Bergamo replica con Vasileva (12-13). Nuovo allungo ospite sul 15-18 e rimonta rossoblù firmata Quaranta (22-22). Testa a testa finale con la Foppa che non sfrutta due contrattacchi favorevoli (26-26) mentre la ex Bosetti trova subito il modo di farsi rimpiangere dai suoi ex tifosi firmando i tre punti decisivi (28-30) dopo un set in ombra. Si riprende con Vasileva protagonista nel bene (3-2) e nel male (6-8). Sul 7-10 Mazzanti si gioca già il secondo timeout che sembra dare gli effetti sperati (12-12). La partita è equilibrata e avvincente, Pavan e Di Iulio danno spettacolo e Arrighetti regala il primo (e unico) vantaggio della serata alla Foppa (22-20). Un muro di Guiggi rimette in parità il set sul 22, Pavan in pipe annulla la prima palla set e con un muro ne conquista subito una per Villa. Di Iulio sbaglia il successivo attacco per il secondo dispiacere della serata (24-26). La partita di fatto finisce qui, la Foppa va in barca e si spegne lentamente come una candela, nonostante le sostituzioni (spazio a Piccinini e Diouf) mentre le ospiti, gasatissime, prendono decisamente l’iniziativa (1-5; 10-16; 14-25) lasciando cadere dal banchetto solo le briciole. Punto decisivo realizzato a muro da Caterina Bosetti, entrata nel finale. Ed ora mercoledì via all’avventura europea: il debutto della Norda Foppapedretti nell’edizione 2011/2012 della CEV Volleyball Champions League è fissato alle 20.30 al PalaFacchetti di Treviglio, sede degli incontri internazionali per la stagione in corso. Ospiti d’eccezione saranno le turche campionesse d’Europa in carica del VakifGunes Istanbul, prime avversarie nel calendario del Pool D della Main Phase.

di Alberto Caprini

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.