BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Sarò chiaro, mi piace il Samsung Omnia W

Il prodotto sarà in vendita a breve nei negozi Vodafone e Tim. Entrambi gli operatori hanno inserito nella loro offerta il nuovo telefono di marca coreana, che costerà 349 euro.

Vorrei trasferirvi alcune sensazioni sull’uso del nuovo Samsung Omnia W equipaggiato con l’ultima versione di Windows Phone, la numero 7.5 denominata Mango.

Il prodotto sarà in vendita a breve nei negozi Vodafone e Tim. Entrambi gli operatori hanno inserito nella loro offerta il nuovo telefono di marca coreana, che costerà 349 euro. A questo prezzo, è un buon affare. La scocca è in materiale plastico, non c’è il metallo del vecchio Omnia 7, ma per il resto è un passo avanti notevole, soprattutto perché il processore passa da 1 ghz a 1.4 ghz. La fotocamera è da 5 mpx, ma qui ha una qualità migliore. La batteria è ancora sub iudice, perchè ho un modello “in anteprima”, quindi con un software non ottimizzato. Nonostante questo, con un uso intensivo, arrivo comunque facilmente al termine della mia giornata di lavoro anche quando spremo notevolmente il telefono.
E’ difficile spiegare perché ma questo windows phone mango ha quel “qualche cosa” che mi prende. Fatico a togliere la sim da questo telefono per passare ad altro. Il punto di forza, dal mio punto di vista è la fortissima integrazione tra i vari social networks e i contatti memorizzati sul telefono.
Il telefono sincronizza automaticamente facebook con la rubrica contatti (cosa che fa anche android). Se scelgo di “pinnare” cioè di aggiungere alla mia pagina principale un contatto, mi appare la foto del suo profilo facebook e in caso ci fossero aggiornamenti su un social network appare anche il testo dello status update. Questo aspetto si può esplodere alla massima potenza con i gruppi, che trovo soluzione davvero comoda. In pratica, è possibile raggruppare un certo numero di contatti in una specie di cartella che mostrerà tutte le attività che vengono fatte con quei contatti.
Per esempio, in alto è segnalato che ho una mail non letta da uno dei componenti, più in basso invece le foto facebook a cui fanno seguito gli aggiornamenti di stato. Sulla pagina principale la “mattonella” ruota, mostrando in sequenza gli aggiornamenti di stato dei vari componenti del gruppo. Se volete tenere sott’occhio gli aggiornamenti dei vostri amici è funzione molto ma molto carina e molto più efficace dei widgets di android che ho provato fino ad ora.

Credo che una delle novità più interessanti sia il fatto che finalmente le piastrellone della pagina start sono vive e mobili, con contenuti immediatamente disponibili. Carino ad esempio il tile che collega alle foto, che fa scorrere le immagini di una cartella a scelta tra quelle che vengono memorizzate.  

Devo dire la verità: è difficile spiegare perché mi stia piacendo così tanto questo prodotto. Non fa nulla che altri telefoni non facciano; il punto è che questo svolge alcune operazioni in modo molto molto più facile.  

Nella stessa cartella dei gruppi, è invece possibile vedere gli aggiornamenti più recenti nei vari social networks linkati, per i contatti di cui si è fatta la sincronizzazione. La stessa integrazione che esiste per i contatti c’è ovviamente anche per il proprio profilo, con alcune scorciatoie verso i più popolari social networks. E’ facile aggiornare più piattaforme in un colpo solo. Cliccando ad esempio “sono qui”, si fa check in con le proprie coordinate su piattaforme diverse.  Scegliendo l’opzione pubblica un messaggio si aggiorna lo status su piattaforme diverse in un solo clic.

Se devo cercare un difetto per questo prodotto, io direi che ci sono due mancanze fondamentali: la precisione nella scrittura e il riconoscimento vocale. Quello di Android non sbaglia quasi mai, quello di Windows phone non ci azzecca quasi mai, fa una bella differenza. Non so per quale ragione, ma la scrittura è la cosa meno performante del sistema, con frequenti errori di battitura, ma soprattutto con frequenti “perdite” del tocco. Il telefono non rileva cioè il tocco sullo schermo e si perdono lettere digitate. Questo è il vero unico difetto che io trovo, ancora più evidente per un prodotto che vede nella messaggistica e quindi nella scrittura il suo punto forte. non è da dimenticare l’integrazione di sms e chat facebook. potete scrivere agli amici con cui siete connessi su facebook usando la chat come un sms a costo zero. Non la uso, perché detesto la chat di facebook, ma è una funzione molto utile, che può sostituire whatsapp, che comunque è disponibile anche per windows phone.

La parte telefonica è molto buona, con una ricezione all’altezza e un volume in chiamata più che soddisfacente. Le suonerie sono orrende, ma non è difficile porre rimedio. La tastiera “telefonica” è stra-comoda con tasti molto grandi, ma mi manca la ricerca diretta nei contatti, funzione molto utile implementata in molti prodotti android (non tutti). Esiste un’applicazione (7dialer) che fa questa cosa, ma è di una lentezza estenuante, non è la soluzione ideale. sarebbe utile avere questa funzione “nativa”. Intendo il fatto di digitare sui tasti come se fosse lettere per cercare direttamente nella rubrica.

Il passaggio “rubrica > scelta nome > chiama” è un po’ macchinoso. A proposito di rubrica, carina l’integrazione con i social networks che si trova anche in questa sezione. Oltre a nomi e numeri, aggiornamenti di status, foto, check in, vengono presentati dentro l’area rubrica. Per altro è notevole la gestione dei contatti con la possibilità di sincronizzare più rubriche contemporaneamente.

Ulteriore dettaglio da segnalare è quello dell’hotspot personale, cioè la possibilità di usare il telefono come router: anche questa mancanza è stata colmata da windows phone 7.5, ma solo nei nuovi prodotti. in quelli vecchi aggiornati, bisognerà attendere l’ok degli operatori perché la funzione venga implementata e sbloccata sui terminali. Io non sono mai riuscito a farla funzionare, nel senso che il computer si collega, rileva la rete, etc etc etc ma poi non naviga. Penso però sia un limite di tre. Ma la funzione c’è. Prima no ed era uno dei “gap” con la concorrenza.

La fotocamera è discreta. Direi più che buona per darle giustizia, ma non è di quelle da rimanere strabiliati; una onesta fotocamera da 5mpx con la possibilità di girare video a 720p.

Penso di aver scritto tutto della mia esperienza con il Samsung Omnia W. A 349 euro secondo me è prodotto altamente raccomandato.
 

Luca Viscardi

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Andrea

    In Windows Phone 7.5 c’è il comando vocale ;) basta tenere premuto il tasto start http://www.microsoft.com/en-us/tellme/ (disponibile anche in italiano)

  2. Scritto da Michele

    C-H-E N-O-I-A!!! E non parlo dell’articolo, ma dei commenti!!! Noia noia noia!!! Ma chi ha mai obbligato nessuno a comprare un prodotto? Qui c’è una recensione, un modo come un altro per informarsi sulle novità tecnologiche in arrivo: tutte le principali testate hanno spazi dedicati alla tecnologia, nessuno obbliga a comprare oggetti che non servono. Allora aboliamo le recensioni dei libri, le recensioni sull’arte, i commenti sulle partite di calcio e via così. A parte mangiare e dormire, nulla è fondamentale nella nostra vita.
    Fatta questa premessa, questo prodotto non mi piace: troppa plastica.

    1. Scritto da enrico

      Controllore ATB?

  3. Scritto da Sergio

    Concordo con Ezio. Telefonino è un concetto, smartphone un altro. Lo dice la parola stessa “smart”. Hai un account di posta? forse due o tre? Li usi per lavoro?Bene…quale altro oggetto puo’ garantirti l’aggiornamento in mobilità delle tue email (se sono importanti) oltre ad uno smartphone? Un tablet, un PC portatile. Ok ma non stanno nella tasca di un pantalone o giacca. Sei fuori città e hai bisogno di un’ informazione su un’azienda, su un professionista, cerchi un numero di telefono, un’indirizzo? Smartphone con le sue molteplici applicazioni e l’ausilio di internet risponderà alle tue esigenze. La tua collaboratrice ti ha fissato un’appuntamento sul calendar del pc dell’ufficio. Tu lo riceverai sul tuo smartphone in tempo reale. devi inviare copia di un documento importante firmato e timbrato e sei fuori ufficio? Uno Smartphone scatta la foto al doc, crea un pdf e lo invia al destinatario di posta. Questi sono solo alcune delle applicazioni in campo lavorativo, poi c’è tutto il mondo ludico, dai social network ai giochini per ingannare le attese.

    Questi apparecchi non devono essere visti come dei telefonini; lo sono anche, ma sarebbe riduttivo classificarli tali. Nel mondo lavorativo moderno, (basta che tu abbia una mail e che il tuo lavoro non ti inchiodi ad una sedia per 8-10 ore al giorno), non puoi stare senza uno smartphone. Meglio, puoi…ma rischi di essere tagliato fuori. Sono cambiati i tempi, le metodologie e le tecnologie. O ci sei o ci fai.

    Se poi vogliamo filosofeggiare su quanto la tecnologia ci sta portando ad essere degli automi, incapaci di comunicare vis a vis…allora è un altro discorso, interessantissimo. Ogni medaglia ha due facce..

    ps. Windows phone è un ottimo prodotto; uscito solo un anno fa, ha già da insegnare ad altri sistemi predecessori come Iphone e Android.

    Ciao
    SG

    1. Scritto da enrico

      Siamo d’accordo. Se serve per lavoro è un’ottima opportunità. Ma, francamente penso siano poche le persone che effettivamente ne hanno necessità. Per il resto, si tratta solo dell’ennesimo status symbol per consumatori sempre affamati di esibire (e brava l’industria a trovare l’ennesimo amo per farli abboccare) o malati (è la parola giusta) di social network.
      Vi ricordate la moda del borsello da uomo di trent’anni fa? Ecco, era solo una moda, perchè poi il borsello effettivamente serviva solo ai controllori ATB.

      1. Scritto da Sergio

        poche persone ? Quanti geometri, ingegneri,architetti? Quanti avvocati,medici, agenti di commercio, dirigenti aziendali, tecnici, operai specializzati e figure professionali varie si muovono sul territorio e sul mercato ed hanno necessità di scambiare informazioni, ordini, fatture, immagini, documenti, appuntamenti?La tecnologia è al nostro servizio, sta a noi sfruttarla. Quando sono usciti i primi telefoni portatili, quelli da mezzo chilo, in molti pensavano che fosse uno status symbol e forse lo era all’inizio. C’era gente che aveva lo star tac di motorola FINTO e fingeva di telefonare. Nel giro di qualche hanno, ci siamo trovati tutti con un cellulare in tasca. Oggi i cellulari sono diventati smart…e tutti li avremo in tasca, perchè nn si troveranno piu’ cellulari non smartphone nei negozii; la tecnologia si è evoluta. I social network? Un fenomeno sociale…una novità degli ultimi anni, che affascina qualcuno e lascia indifferente altri. Le conseguenze di tutto cio’ mi preoccupano, piuttosto. I ragazzi di oggi riescono ad espriemere le loro idee o i loro problemi attraverso un sms o la chat. Vuoi un dialogo con tuo figlio? non fare una passeggiata con lui…servirebbe a poco. Chatta con lui dall’ufficio, mentre si trova al parco, seduto sul muretto assieme ai sui 10 amici, tutti con la testa china sul proprio smartphone! Insomma, strumenti utili, lo sono davvero, ma dove ci porterà tutto cio’?

  4. Scritto da enrico

    A parte qualche laureato in scienze della comunicazione, o qualcun altro immerso nel mondo dell’informazione (come, mi sembra, sia l’autore del pezzo), penso che quanto descritto corrisponda più alle esigenze di un’industria che deve vendere sempre qualcosa di nuovo piuttosto che alle reali necessità di una persona. Voler continuamente sapere quello che dicono, pensano o fanno amici, conoscenti e parenti, francamente mi sembra un po’ da ossessionati.

    1. Scritto da Ezio

      Esatto. Non solo, ci vendono la tecnologia già vecchia e poco alla volta, così siamo costretti a ricomprare lo stesso oggetto solo per una funzioncina in più.

  5. Scritto da antico

    io sarò all’antica,ma di questo passo sti nuovi cellulari faranno di tutto,tranne telefonare decentemente.ho avuto per un po di tempo un cellulare simil iphone cinese,bello,ma scomodo,grosso,non ci sta in tutte le tasche.decisamente ingombrante.io rimarrò sempre per:cellulare per telefonare,fotocamera per fotografare,videocamera per filmare,pc per navigare

    1. Scritto da Ezio

      Ogni oggetto ha la sua utilità. Chi compra, non deve farsi condizionare da ciò che non gli serve. Ci siamo abituati a farci imporre l’oggetto superaccessoriato, telefono, auto, televisore che sia, magari solo per non essere da meno di amici o colleghi. Se io ho bisogno di un telefono solo per telefonare, è inutile che compro uno smartphone, ma comprerò un semplice telefono che non è detto che sia peggio dell’iphone. Anzi, il più delle volte un telefono da 50€ è migliore dell’iphone o del galaxy e altri oggetti del genere. E la batteria dura infinitamente di più.