BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Tredicesime in calo -2,2% Prima volta in 20 anni

Il monte tredicesime del 2011 è in calo del 2,2%. La denuncia delle associazione dei consumatori che si appellano al Governo perché non aumenti l'Iva e reintroduca l'Ici.

Più informazioni su

Tredicesime in calo. Per la prima volta in venti anni "diminuisce di 0,8 miliardi di euro, con un calo del 2,2%, il monte tredicesime 2011".

Il dato arriva dalle associazioni dei consumatori Adusbef e Federconsumatori, secondo i cui calcoli il complesso delle gratifiche di fine anno si attesterà a quota 35 miliardi di euro.

"Quasi l’80% delle tredicesime – rilevano i presidenti di Adusbef, Elio Lannutti, e Federconsumatori, Rosario Trefiletti – delle tredicesime verrà ‘mangiato’ da tasse, mutui, bolli, canoni, rimborso di debiti pregressi". Solo il 20,2%, dunque appena un quinto, sarà "destinato a risparmi, regali, viaggi, consumi alimentari".

Le due associazioni invitano il governo a "evitare l’aumento dell’Iva e il ritorno dell’Ici sulla prima casa". Le tredicesime andranno per 10,2 miliardi di euro ai pensionati (-1,92%); 9,2 miliardi ai lavoratori pubblici (-1,07%); 15,6 miliardi (-3,1%) ai dipendenti privati dei settori agricoltura, industria e terziario.

Adusbef e Federconsumatori prevedono "un Natale durissimo sul fronte dei consumi, destinati a calare del 6,9% perché almeno tre famiglie su quattro taglieranno le spese per l’incerta situazione economica".

Le due associazioni si appellano al governo affinché venga evitato un nuovo aumento dell’Iva o il ritorno dell’Ici sulla casa di abitazione "potendo reperire maggiori risorse nei capitali scudati che, con un prelievo straordinario del 20%, darebbero un gettito immediato di 21 miliardi di euro, varando un urgente contestuale decreto per una tassa sui patrimoni oltre un milione di euro".

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da realista

    ma non è che il calo delle tredicesime sia dovuto purtroppo al saldo negativo tra assunzioni e licenziamenti?piu che altro,ci sarebbe da prendersela con i cosiddetti imprenditori,che pur di guadagnare il massimo,spostano tutto all’estero.se poi molte famiglie sono piene di debiti perchè non vogliono rinunciare al tv al plasma,allo smartphone o alle scarpe da 200 euro,beh,un po di meaculpa non guasterebbe.

  2. Scritto da milly.67

    anche quelle dei politici???!!!

  3. Scritto da sergio

    un altro grande risultato del miracolo berlusconi ano, come un milione di posti di lavoro in più

  4. Scritto da Erasmo

    Un’altro grande risultato della lotta contro i comunisti