BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

“Si faccia luce presto su cause e responsabilità”

Gli esponenti sindacali addolorati si chiedono però perché i lavoratori continuino a morire mentre svolgono le loro mansioni.

Gli esponenti sindacali addolorati si chiedono però perché i lavoratori continuino a morire mentre svolgono le loro mansioni.

"Ancora una vittima nel mondo del lavoro. Rosario Spampinato, caldaista, si trovava in reparto quando, alle 4,30 di oggi, la caldaia della Cartiera CA.MA di Lallio in provincia di Bergamo, è esplosa. Sono in corso tutti gli accertamenti per determinare le cause dell’incidente; sta di fatto che troppi lavoratori continuano a morire nello svolgimento delle loro normali mansioni e ciò è indice di una situazione che, lo ripetiamo, non può continuare. Siamo addolorati per la scomparsa di Rosario, delegato sindacale della FISTEL-CISL, che lascia la moglie e due figli, ai quali va tutta la nostra solidarietà e ai quali le Segreterie Nazionali e quelle Provinciali di SLC-CGIL, FISTEL-CISL e UILCOM-UIL esprimono il loro cordoglio. Confidiamo che si giunga rapidamente all’individuazione delle cause dell’incidente e alle eventuali responsabilità. Per ora rimane il silenzio e il lutto per la tragica scomparsa di un nostro compagno di lavoro".

SLC-CGIL FISTEL-CISL UILCOM-UIL Segreterie Provinciali e Nazionali

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.