BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Rilancio dello sci 15 milioni dalla Regione

Il Pirellone ha approvato un finanziamento di 14,6 milioni di euro per i progetti di sviluppo dei comprensori sciistici bergamaschi delle valli Brembana, Seriana, di Scalve e Valsassina.

Più informazioni su

Dopo un anno e mezzo dalla sottoscrizione dell’accordo per il rilancio del turismo bianco in Bergamasca, la Regione Lombardia ha infine approvato un finanziamento di 14,6 milioni di euro a favore dei progetti di sviluppo dei comprensori sciistici bergamaschi: 8 milioni andranno a Valle Brembana e Valsassina, mentre i rimanenti 6,6 milioni di euro saranno destinati alle Valli Seriana e di Scalve. A seguito di questa delibera, si sono insediati i tavoli tecnici – composti dai tecnici e rappresentanti di enti pubblici e Regione – che valuteranno quali sono i progetti – proposti o già in corso – meritevoli di ricevere il denaro stanziato: questo finanziamento è molto rilevante, sia per la sua entità in relazione all’attuale periodo economico, sia per il momento in cui è stato erogato, in cui tante stazioni invernali bergamasche stanno comunque investendo. I progetti selezionati verranno inseriti nell’accordo di programma, che verrà poi firmato entro gennaio 2013 per poi essere ratificato dai Consigli comunali coinvolti.

“Otto milioni, a questo punto certi perché inseriti a bilancio della Regione” ha commentato il presidente della Comunità montana Valle Brembana Alberto Mazzoleni “per i nostri impianti sciistici e per il turismo, considerando il periodo, sono tanti. La speranza che i soldi sarebbero arrivati non è mai venuta meno. Ora che si è concretizzata non possiamo che esprimere soddisfazione e ringraziare la Regione per l’impegno profuso a favore del turismo orobico”.Il progetto di Valle Brembana e Valsassina – che hanno proposto un investimento totale di 51 milioni di euro – coinvolgerà i comuni di Foppolo, Carona, Valleve-San Simone del comprensorio Brembo Ski, Branzi, Piazzatorre, Valtorta, Cusio-Piani dell’Avaro, Mezzoldo, Roncobello, Taleggio e Vedeseta. Tra i vari interventi che potranno beneficiare del finanziamento ci sono la costruzione della cabinovia di Foppolo in sostituzione delle seggiovie di Quarta Baita e Montebello, la nuova seggiovia di Val Carisole, i nuovi impianti previsti a Piazzatorre e quelli di Valtorta-Piani di Robbio ed i parcheggi alla partenza degli impianti di risalita di Carona. “Ci abbiamo sempre creduto e così siamo andati avanti nei nostri progetti, dalla cabinovia alla seggiovia quadriposto” commenta il sindaco di Foppolo Beppe Berera “e anche la Regione sta dimostrando di aver tenuto fede agli impegni”.

Anche l’altro destinatario dei finanziamenti – il comprensorio sciistico Valle Seriana-Valle di Scalve che ha proposto investimenti complessivi di 42 milioni di euro – ha iniziato a valutare a quale progetto assegnare il denaro. Si pensa di ampliare i 21 milioni di metri quadri di area sciabile con l’aggiunta di ulteriori 6 milioni, coinvolgendo 13 chilometri quadrati di territorio con la creazione di 30 chilometri di piste, grazie ad un ambizioso progetto di collegamento tra le piste in un vasto parco sciistico comprendente Gromo, Valbondione, Oltressenda Alta, Colere e Vilminore.

Lo stanziamento dei 14,6 milioni di euro alle valli bergamasche rappresenta la fiducia della Regione nelle potenzialità turistiche del turismo bianco orobico, come conferma anche a parole l’assessore regionale all’Ambiente Marcello Raimondi: “Ci aspettiamo una vera e propria scossa allo sviluppo della nostra industria turistica. Una scossa che verrà grazie al metodo di lavoro che ci è consueto e che ha visto la fattiva collaborazione fra diversi soggetti pubblici e privati”. “Non era mai accaduto che si mettessero in campo due grandi progetti di rilancio per le principali località del turismo montano bergamasco” ha continuato Raimondi “E ciò è stato possibile grazie all’intraprendenza dei Comuni e degli operatori, verso i quali la Regione ha voluto mostrare concretamente fiducia e sostegno come mai prima d’ora”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Rob

    Bene! Alla faccia dei soliti gufi! Speriamo che vengano spesi bene e che ci siano privati disposti a contribuire

  2. Scritto da walter semperboni

    Ottimo ed ora lavoriamo perchè tutto questo diventi realtà alla faccia di pseudo ambientalisti!!!