BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Yara, Dna dalla discoteca tra quelli sotto la lente

Profilo genetico prelevato ad una persona che frequenta le "Sabbie Mobili", presenta somiglianze con le tracce lasciate dal presunto assassino. Ma non è mai stato individuato un rapporto di parentela.

Più informazioni su

Emergono ulteriori indiscrezioni su quei Dna che hanno allertato la polizia scientifica perchè presentavano somiglianze (non compatibilità o corrispondenze piene) con quelle tracce lasciate dal presunto assassino sugli slip e sui leggings di Yara Gambirasio. E una di quelle indiscrezioni dice che tra i Dna ritenuti interessanti, sui quali la polizia scientifica sta lavorando nelle ultime settimane, ce n’è uno prelevato ad una persona che frequenta le "Sabbie Mobili", la discoteca di Chignolo d’Isola. Forse un giovane della discoteca, che avrebbe un Dna solo in parte somigliante a quello del presunto assassino.
L’assassino è dunque parente di un socio (si entra in quel locale tramite una tessera) delle Sabbie Mobili di Chignolo, vicino al campo dove Yara è stata trovata morta? No, non c’è nessuna certezza. Stiamo parlando di una somiglianza, che ha sollevato l’attenzione della polizia scientifica, ma non si è mai tradotta in una vera e propria parentela. Nonostante questo, in attesa che la scientifica desse un responso chiaro, la squadra mobile di Bergamo e la procura si sono mossi per fare accertamenti sul conto del frequentatore della discoteca. Si è lavorato, quindi, per controllare il suo ambito familiare. Ma non è emerso nulla di rilevante.
Non solo Chignolo d’Isola. E’ successa la stessa cosa con almeno altri tre profili prelevati in provincia di Bergamo. Casi per i quali si sta tentando ancora oggi di capire se può esistere un rapporto di parentela tra i Dna prelevati e le tracce lasciate sui vestiti di Yara. E tutto si gioca sull’interpretazione che la polizia scientifica dà alle somiglianze tra profili genetici. Secondo qualcuno possono portare ad un rapporto di parentela, secondo altri no.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.