BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

“Il gol più importante? Lo segnerò al Napoli” video

El Tanque nerazzurro è più carico che mai in vista del big match di sabato sera: “Sarebbe una grande vittoria per noi. Al mercato per ora non penso, l’Atalanta ha una storia e mi piacerebbe farne parte un domani”.

Più informazioni su

“Il mio gol più importante? Sarà quello che segnerò contro il Napoli”. German Denis è più carico che mai in vista del big match di sabato sera. El Tanque nerazzurro vuole aumentare il suo bottino di reti, anche se mette al primo posto un prestigioso successo contro i partenopei: “La cosa fondamentale è che la squadra possa vincere. Poi se anche dovesse segnare Maxi o un altro compagno non mi importerebbe, l’importante è centrare questi tre punti che per noi sarebbero davvero un gran colpo”. Visto i suoi trascorsi sotto al Vesuvio, Denis vuole far ricredere chi non ha puntato su di lui: “Già mi è capitato di segnare al Napoli, e quindi quell’emozione l’ho già vissuta. Però posso dimostrargli ancora che loro hanno sbagliato, quando non hanno creduto in me. Questo è uno stimolo molto forte”.

Ora che Denis ha raggiunto la vetta della classifica cannonieri, Bergamo spera di celebrare anche un nuovo re dei bomber, che manca dai tempi di Inzaghi: “Il mio pensiero è solo la salvezza dell’Atalanta, poi quello che riuscirò a raggiungere a livello personale sarà qualcosa in più. Qua ho trovato la tranquillità che cercavo, arrivo alla domenica consapevole che giocherò e questo mi ha dà fiducia. Poi fisicamente non sono mai stato così bene, e anche questo è importante”.

L’attaccante nerazzurro respinge al mittente le prime voci di mercato che iniziano a circolare, e si candida a diventare un leader dello spogliatoio: “Come società l’Atalanta ha una storia e mi piacerebbe farne parte un domani. Per questo per ora non penso al mercato, ma solo al bene della squadra. Le altre cose non hanno importanza. Il gruppo è sanissimo e ha molta fame. Non so se sono il leader, certamente ho trent’anni e tutto quello che ho appreso dalle mie esperienze passate sto cercando di portarlo qua”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.