BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Treno Bergamo-Milano un frigorifero ambulante

Salvatore Vassallo, del Comitato pendolari Bergamo, segnala che anche lunedì mattina per i lavoratori e gli studenti sul treno per Milano il viaggio è stato pesante: il riscaldamento non funzionava.

Salvatore Vassallo, del Comitato pendolari Bergamo, segnala che anche lunedì mattina per i lavoratori e gli studenti sul treno per Milano il viaggio è stato pesante: il riscaldamento non funzionava.

"Anche oggi il treno delle 7.02 da Bergamo per Milano era un frigorifero ambulante. Dalle bocchette del riscaldamento (???) usciva ara gelida, quella che vorremmo (e non abbiamo) d’estate. Sulla mia carrozza, ma a quanto ho visto anche su altre, i passeggeri stavano in cappotto, sciarpa e guanti. Quando cambierà qualcosa? Non stiamo chiedendo cose impossibili come la puntualità, i posti dove sedersi, degli annunci precisi e in tempo reale, un accesso facile per i disabili, stiamo chiedendo solo condizioni di viaggio umane. E’ così difficile?"

Salvatore Vassallo del Comitato Pendolari Bergamaschi

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da dino

    Ieri ho preso il passante a Treviglio per Milano delle 14.10 ,treno ok servizi pure segnalazioni perfette,al ritorno da P.ta Venezia a Treviglio ,servizi fuori uso segnalazioni inesistenti ed in entrambe i casi nessun controllore per i biglietti.Questo servizio appena partito era perfetto ,adesso lascia molto al disservizio .Evidenzio inoltre che transitando dalle stazioni intermedie al buio con i cartelli spesso illegibili e bui non si capisce in quale stazione si transita.

  2. Scritto da p.c.

    intanto il treno per milano via carnate delle 7.28 (da ponte) anche oggi ci ha regalato mezz’ora di ritardo. ed è da lunedì scorso che non scende sotto i venti minuti di ritardo a porta garibaldi

  3. Scritto da Zibobo

    Come scusa, Vassallo? la puntualità, i posti dove sedersi, degli annunci precisi e in tempo reale ti sembrano cose impossibili.
    Si chiamano diritti dei passeggeri e qui si potrebbe fare una class action generale contro le ferrovie. A me dispiace che certe cose vengone passate per cose da non chiedere, quasi ci fosse un’assuefazione da parte dei pendolari, invece di ribellarsi e rivendicare i propri diritti.

  4. Scritto da Nico

    Stamattina ho preso il treno delle 7.32 da Bergamo per Milano…stesse condizioni del 7.02: carrozze ghiacciate (ne ho contate 3 consecutive e poi mi sono decisa a sedermi lo stesso…almeno non ho fatto il viaggio in piedi!!!).

  5. Scritto da DC

    Il servizio ferroviario italiano in generale e della lombardia in particolare è indegno, mortificare chi non ha altra scelta per andare a lavorare o a studiare a Milano è criminale, chi dovrebbe vigilare sull’operato dei vertici di Trenitalia è probabilmente “interessato” (Politici). C’è solo da vergognarsi, ed è sotto gli occhi di tutti.

  6. Scritto da hansbg

    ieri ho preso il teno delle 17 da Brescia a Bergamo e indovinate nel mio vagone, non so negli altri, il riscaldamento usciva dall’alto e scaldava solo dal metro e setanta in su mentre per chi stava seduto (!) c’era il gelo…il capotreno ci ha detto che il riscaldamento funzionava anche in modo poco garbato ma che funzionasse sopra il metro e settanta lo sapevamo anche noi. grazie trenord sempre meglio!