BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Bosatelli, passo indietro Sezione Lega commissariata video

Bruno Bosatelli lascia la guida della circoscrizione Lega Nord Valseriana dopo il servizio mandato in onda dalle Iene in merito a una casa acquistata a Roma, regalata a un onorevole e mai pagata.

Più informazioni su

Bruno Bosatelli lascia la guida della circoscrizione Lega Nord Valseriana. Galeotta fu l’inchiesta delle Iene sulla casa acquistata dall’ormai ex segretario regalata all’onorevole leghista Angelo Alessandri e, secondo il proprietario che si è rivolto alla trasmissione di Italia 1, pagata con assegni scoperti (leggi l’articolo). Il servizio ha creato non poco scompiglio tra i militanti del Carroccio che hanno chiesto subito spiegazioni a Bosatelli anche attraverso i social network. Non sono mancati messaggi di solidarietà anche se il video e le prove mostrate dalle Iene (contratti firmati e controfirmati) non sembrano lasciare spazio a interpretazioni. Lui ha provato a difendersi così: “Come sempre succede le cose vengono travisate e modificate a piacimento… Sarà la giustizia a riportare tutto nei binari giusti. Chi mi conosce davvero sa che uscirò con dignità e pulito da questa vicenda. Grazie a tutti coloro che sapranno continuare a starmi vicino”. Il coordinatore ha deciso di fare un passo indietro per non infangare l’immagine del partito e per chiarire la sua posizione. La circoscrizione ora sarà commissariata: non è scontato che le redini vengano prese dallo stesso segretario provinciale Cristian Invernizzi. La decisione definitiva verrà presa martedì sera durante la riunione del direttivo. “Sì, Bosatelli ha deciso di lasciare momentaneamente perché in questa storia il partito non c’entra nulla – spiega Invernizzi – è una questione personale che cercherà di chiarire in tutta tranquillità. Fino a prova contraria bisogna ancora dimostrare l’eventuale colpevolezza, quindi è bene che la Lega Nord, come ha sempre fatto in questi anni, voglia chiarezza per evitare ombre. Vedremo poi se ci sono i presupposti per un ritorno, per ora Bosatelli ha deciso di non compromettere il lavoro fatto e il partito in una zona come la Valseriana in cui la Lega Nord è molto radicata”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da antonio

    Devo dire di essere stato un elettore leghista della prima era , ma in questo caso l’ideologia c’entra poco : e’ una questione di onesta’ e di moralita’ ! Cosa significa dimostrare nelle sedi opportune ………lo saprai se hai pagato o meno un bene ! Bastava dimostrarlo documenti e pagamenti alla mano ed in trenta secondi risolveva la questione.!!!

    1. Scritto da mario

      Dimostrarlo a chi? mi sembra chiaro che tutto debba passare per le vie legali!

  2. Scritto da padano vero

    Bravo Cristian nessuna ombra sulla Lega se Bosatelli non c’entra niente lo dimostrera’.nelle sedi competenti.Cmq bravo anche il Bosa a fare un passo indietro.

    1. Scritto da JOY

      seeee proprio a cristian lo vai a dire…. allora siamo proprio messi male…

  3. Scritto da topolino

    la Lega di Lotta è tornata!
    onesti e puri

    senza ombra di dubbio i MIGLIORI….peccato che la gente non vi segue +………….

  4. Scritto da SERGIO

    se la ride e se la canta, poiché cerca il “chiarimento” anche se per un politico del governo romano ci sono nel fallimento totale dell’economia italiana, o padana se volete, che è la stessa cosa, perchè di certo tutto sta affondando tra tasse e supertasse leghiste e berlsuconiane..

    1. Scritto da serravalle

      Se non fosse per l’economia padana l’Italia sarebbe fallita già ai tempi di Andreotti.

  5. Scritto da wow

    tutta colpa di berlusconi…..

  6. Scritto da paperino

    è tutta colpa di Roma ladrona

    1. Scritto da ROMANA RAVASIO

      COSA C’ENTRA ROMA LADRONA
      BOSELLI MICA ERA A ROMA MA IN VAL SERIANA!!!