BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Smog alle stelle, il Comune: “Andate in bicicletta”

Le polveri sottili oltre la soglia d'allarme da giorni. Il Comune di Bergamo invita la cittadinanza a "limitare al massimo l'utilizzo dei veicoli per la circolazione almeno fino al 21 novembre". Più controlli sui divieti già in vigore.

Più informazioni su

Anche l’ultima rilevazione dell’Arpa, scattata alla mezzanotte tra venerdì 18 e sabato 19 novembre, parla chiaro: le polveri sottili superano ovunque in città e provincia di Bergamo il valore limite di 50 microgrammi per metro cubo d’aria. Palazzo Frizzoni tenta di correre ai ripari, con un appello alla cittadinanza. "Il bollettino delle previsioni meteorologiche per i prossimi giorni, emesso da Arpa Lombardia, indica fino al 21 novembre condizioni atmosferiche favorevoli all’accumulo di inquinanti. In relazione alla situazione in essere e alle previsioni note, l’Amministrazione comunale rivolge un invito particolare alla cittadinanza affinchè sia limitato al massimo l’utilizzo dei veicoli per la circolazione nelle giornate del 19, 20 e 21 novembre e in particolare nella giornata di domenica 20 gennaio, utilizzando mezzi alternativi quali il trasporto pubblico locale, la bicicletta o muovendosi a piedi".
Il Comune di Bergamo invita anche la cittadinanza a mantenere, per i riscaldamenti in casa, "un limite massimo di temperatura di 20 gradi centigradi negli ambienti abitativi e negli uffici e di 18 gradi negli edifici adibiti ad attività industriali, artigianali e assimilabili, garantendo la periodica manutenzione di legge degli stessi e il non superamento delle 13 ore di accensione giornaliera".
Nei prossimi giorni, annuncia ancora l’amministrazione comunale, saranno anche intensificati i controlli in merito ai divieti già in essere sul territorio comunale: il divieto di circolazione dei moto e autoveicoli più inquinanti, il divieto di combustione all’aperto, il divieto di riscaldamento con biomassa legnosa, il divieto di riscaldare cantine, box, ripostigli, scale primarie e secondarie, garage, depositi.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da dvp

    Per l’inquinamento vietano di bruciare la legna, ci chiedono di andare in bicicletta! Poi in centro mettono le bancarelle, ancora bancarelle, coi i gruppi elettrogeni!!!!!!!! Saranno catalizzati e con il bollino?

  2. Scritto da rita

    vado al lavoro in bici ed ogni mattina invia Bonomelli rischio la vita pertanto vado sul marciapiede basterebbe che venisse messo il cartello PEDONI/BICICLETTE come in via Paleocopa, le amministrazioni della città non fanno nulla per i ciclisti,,,aspeteraNno che ci scappi iL morto.

  3. Scritto da Maria Antoinette

    Questa classe politica crede ancora che il benessere sia dato solo dai consumi sfrenati, per questo incentiva i parcheggi selvaggi in centro (salvo poi passare per fare cassa con i vigili). Si incentivano i parcheggi davanti alle vetrine, si costruiscono centri commerciali ovunque: spendere, spendere, spendere! Guarda caso però i Paesi con la tripla A sono i Paesi nordici, dove i negozi al sabato chiudono alle 5 e la gente la domenica esce e si immerge nella natura, come accade in Svezia: lassù la gente va a piedi, usa i mezzi e pedala. Imparate! imparate cari politici! perché più delle vostre bellissime (ed esilaranti) parole valgono solo i tristissimi fatti che riuscite a concludere.

  4. Scritto da wirtak

    Andate in bicicletta sì ma non sui marciapiedi, grazie.

  5. Scritto da daniela

    La superficialità e la totale mancanza di capacità/voglia di progettare condizioni di vita più civili (nello specifico l’aria che respiriamo)hanno caratterizzato il centro destra. Che ci ha portato dove siamo. Bergamo non fa eccezione e i commentatori che mi precedono lo hanno ben evidenziato.Ma quel che più mi affligge è che questi sono lì a rappresentare la mentalità della maggioranza dei bergamaschi. Detto questo, sto scoprendo il piacere di usare il BUS per andare al lavoro:leggo il giornale(di primo mattino è il massimo), incontro e ascolto essere umani, lascio all’autista il disagio di innervosirsi per le code…:(

  6. Scritto da sepp

    il comune ai cittadini: Andate in bicicletta!
    i cittadini al comune: Andate a lavorare che non state facendo NIENTE di NIENTE!

  7. Scritto da calore

    proprio vero, prima smantellano le ciclabili e poi dicono di andare in bici. ma quanti si ricorderanno di ciò alle pross elezioni???. Controlli???? negli uffici pubblici spesso e volentieri si superano e non di poco i 20°
    W la GIOPINIA

  8. Scritto da carlo

    Ma chi consiglia di andare in bicicletta lo sa’ che l’ultima risoluzione inps inviata ai datori di lavoro porta a conoscenza che se nel tragitto casa- lavoro fai un incidente e sei in bici su una strada , sprovvista di ciclabile l’infortunio non e’ riconosciuto?
    Carlo Novelli

  9. Scritto da Andrea

    Poveri Bergamaschi e poveri Trevigliesi, per chi avete votato!
    Ora siete liberi di ansimare nello smog.

  10. Scritto da poli

    Per fare un po’ di informazione.
    E’ semplice controllare la qualità dell’aria che respiriamo.
    Nel sito internet di Arpa Lombardia si possono trovare molte informazioni.
    In particolare si possono scaricare ( dal seguente sito http://ita.arpalombardia.it/ITA/qaria/doc_RichiestaDati.asp)
    le concentrazioni dei pm10 nei giorni che desideriamo. Per esempio da Lunedì 14 a Venerdì 18 la concentrazione di
    PM10 ha raggiunto i seguenti valori : 52 – 76 – 60 – 68 – 89 ( nella centralina di via Garibaldi).
    In un anno si può superare il valore di 50 µg/m³ solo per 35 volte. A Bergamo ci sono stati 71 giorni oltre il limite !
    Dati arpa Lombardia. Il problema non si risolve andando in bici quando capita o con le Domeniche a piedi.

  11. Scritto da carlo

    smog alle stelle, i Cittadini: “Fate le piste ciclabili”

    ( e almeno non togliete quelle che già ci sono)

  12. Scritto da werte

    controlli su divieto di combustione all’aperto. dove sarebbero?fatevi un giro nelle valli dove i soliti intelligentoni bruciano ed inondano di fumo il fondovalle.poi visto che non c’è ricambio d’aria immaginate che bello.

  13. Scritto da poli

    “andate in bicicletta” ? ? e così si risolvere la situazione ? con i livelli di pm10 che ci sono in questi giorni è da pazzi andare in bici o fare una bella corsa in centro, non fa proprio bene respirare quest'”aria”. E’ un problema molto serio che non si risolve con le domeniche a piedi o con 10 persone che lasciano a casa la macchina oppure invocando la pioggia ! Bisogna attuare controlli SERI ! efficaci ! sia nel campo automobilistico che in quello dell’edilizia (sostituzione di caldaie, favorire l’efficienza energetica), incentivare i mezzi pubblici, fare una sana informazione ! sono stanco di sentire che è colpa del tempo atmosferico !

  14. Scritto da Maria Antoinette

    Caro Tentorio, io la bici la uso già. Ma perché tu in centro non metti le rastrelliere?? E le piste ciclabili? lo sai che in via Tasso quelli col Suv ci parcheggiano sopra regolarmente? e soprattutto in via Tasso, avete tolto il divieto di accesso alle bici nei due sensi ma a far le multe alle macchine parcheggiate non ci pensate mai! Quindi, prima di dare i consigli, pensa a incentivare la bicicletta privata, poi eventualmente ne riparliamo.
    A proposito, perché tu come primo cittadino non dai il buon esempio???

  15. Scritto da usiamo il cervello

    “effettueremo i controlli”? Ma ci facciano il piacere! Provate a venire in via Orio a vedere quante migliaia di macchine al giorno passano in divieto di transito.
    E i vigili sono a controllare i vu cumprà….

  16. Scritto da gigi

    A Milano chiudono al traffico la città.
    A Bergamo invitano ad ….andare in bicicletta.
    La differenza tra Einstein e un somaro. Con rispetto parlando per i somari.
    Grazie all’aeroporto sopra la testa ci passano l’equivalente di altre 200 mila veicoli.
    Andremo tutti in Oncologia in …bicicletta.

  17. Scritto da ex elettore

    Bella questa andate in bici che c’è lo smog almeno a polmoni aperti ne respirate a quantità industriale……

  18. Scritto da zona stadio

    Tutti allo stadio in bici? sarebbe un notizione…

  19. Scritto da Aladin

    Acc… avevo letto SCUOLE primarie e secondarie… Non che non ci sia da aspettarsi di tutto da questi politicanti. Che pensano di risolvere il drammatico problema dell’inquinamento con i soliti provvedimenti tampone,anzi,coriandolo.

  20. Scritto da il polemico

    io in bicicletta ci andrei pure,però almeno non fatemi pagare la tassa di possesso di un bene,la macchina; che poi non posso utilizzare,e soppratutto non fate aumentare il tiket per il mezzo di trasporto,se una famiglia di 4 persone deve fare 10 km in bus,gli costa molto di più che percorrerla in macchina,con il rischio pure di rimanere in piedi

  21. Scritto da Gasgas

    Io la bici la uso quotidianamente malgrado questa giunta non abbia mai fatto nulla per incentivarne l’uso. Anzi, è riuscita a smantellare quelle poche piste ciclabili che c’erano. Non è grazie a questi comunicati che la gente rinuncerà ad andare in centro con l’automobile.

    1. Scritto da mariolino

      Aggiungo a Gasgas: a me personalmente il Sindaco aveva addirittura risposto a una mia lettera pubblicata su l’Eco assicurandomi che toglieva alcune ciclabili per poi farne altre, migliori, ecc.ecc. Il solito politico inaffidabile

  22. Scritto da ureidacan

    Tentorio e Ceci hanno prima smantellato le piste ciclabili di Via Papa Giovanni e di viale Giulio Cesare, per fare spazio ai Suv, ed ora ci invitano ad andare in bicicletta.