BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Gamec, in mostra il vento impresso nel bronzo

Mostra di Alessandro Pingiamore. Plinti d'argilla modellati dai monsoni in India e poi riprodotti tramite calco di bronzo. Il titolo dell'esposizione è "Tutto il vento che c'è".

Più informazioni su

A trasportare l’aria di Parigi a New York sotto forma di ampolla-souvenir artistico ci aveva già pensato Duchamp nel 1919 con il suo readymade dal titolo, appunto, “Air de Paris”. Questa volta dentro il museo ci entra il vento, grazie all’operazione concettuale di Alessandro Piangiamore, artista nativo di Enna e residente a Roma, ospite fino all’8 gennaio della Gamec nello “Spazio Caleidoscopio” . “Tutto il vento che c’è” è il titolo della mostra che sfida l’impossibilità di rappresentazione del vento con un originale intervento poetico ed evocativo. Al centro della stanza cinque enigmatici monoliti in bronzo e alle pareti una serie di ventotto grafiche di varia e indefinita ispirazione paesistica. Il set che ha ispirato l’installazione è l’India, dove l’artista ha soggiornato e ha esposto ai monsoni alcuni plinti d’argilla che, lavorati dall’azione del vento, sono stati poi riprodotti tramite calco nei bronzi che vediamo oggi esposti assieme alle incisioni che “rappresentano una sorta di catalogazione arbitraria e impossibile dei venti del pianeta”. La mostra, che rientra nel progetto di scambio di residenze d’artista Global Art, Waiting for Expo 2015 (promosso da Artegiovane Milano), è la prima tappa di un work in progress che ha per oggetto l’indagine sul vento in quanto elemento non rappresentabile. L’India ha fornito a Piangiamore lo spunto primario in forza del culto del vento che è praticato da sempre in quelle terre: ne risulta una ricerca che va ben al di là del vento inteso come agente atmosferico, ma anche come elemento di grande suggestione poetica e cultuale, oltre che artistica e architettonica. Per info 035270272 e www.gamec.it

Stefania Burnelli

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.