BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Formigoni: “Governo, Berlusconi è stato responsabile”

Il governatore della Lombardia a Bergamo per inaugurare gli impianti sportivi dell'Imiberg. "Berlusconi ha fatto bene a dire basta. Con il governo Monti abbiamo riacquistato credibilità in Europa".

Più informazioni su

Secondo il presidente della Regione Lombardia Roberto Formigoni l’ex premier Silvio Berlusconi è stato “responsabile a dire basta”, a dare le dimissioni e a togliere di mezzo “un governo che raccoglieva il 50 virgola qualcosa % dei voti in Parlamento”. Formigoni è intervenuto sul governo anche questa mattina, 19 novembre, alla scuola Imiberg, dove ha inaugurato gli impianti sportivi. Secondo Formigoni “l’Italia ha riacquistato credibilità in Europa con un governo che ha un largo consenso parlamentare, anzi larghissimo”. Il governatore è tornato anche sui tagli agli enti locali: “Le Regioni e i Comuni sono stati penalizzati dalle tre manovre finanziarie degli ultimi 15 mesi. E’ positivo che il presidente del Consiglio Mario Monti abbia tenuto per se la delega del ministero delle Regioni. Sarà lui a trattare con noi”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Bravo

    formigoni è sempre stato un grande esempio per gli amministratori, tant’è che ce lo invidiano anche al sud. È stato il primo a scendere in piazza contro il governo Berlusconi per i tagli alle regioni. Troppo facile criticarlo generalizzando, la verità è che a molti del PDL bergamasco, quest’uomo e la sua spinta al cambiamento fanno paura. Di gran lunga meglio, per voi, applaudire la Gelmini e le sue scelta…………….

  2. Scritto da sergio

    Per una volta ha ragione questa gran stampella berlusconiana, poiché è la prima volta in tutta la sua vita politica che berlsuconi si è comportato da responsabile…
    responsabile perché le sue aziende stavano crollando in borsa..
    responsabilità pelosa, ma sempre responsabilità..
    responsabilità ipocrita, ma sempre responsabilità belusconiana, non dimentichiamolo, e non l’ha fatto per noi onesti italiani strozzati dalle tasse bossiane e berlusconiane, me solo e sempre per il proprio tornaconto e i fatti attualissimi lo stanno ancora confermando..

  3. Scritto da w l'italia

    è vero, è stato responsabile di quanto sta succedendo in italia, e quello che adesso dovremo pagare in tasse per rimediare ai suoi errori, ricordiamocelo….è tutto merito suo, dei suoi ministri e deputati (leghisti compresi)

  4. Scritto da Erasmo

    La responsabilità del disastroso stato in cui si trova l’italia di chi è , MIA ? Del FATO ? del DESTINO CRUDELE ?
    Non se ne può più di questi personaggi, spero taglino altri soldi alle regioni , pensi a dimezzare gli 80 consiglieri regionali, a dimezzarne gli stipendi, diminuire le auto blu e togliere l’indecoroso indennizzo annuale (43.000 euro) a chi in alternativa vi rinuncia.

  5. Scritto da gigi

    se siamo in queste condizoni è grazie a berlusconi, troppo occupato a cercare soluzioni ai problemi suoi e dei suoi amici, impegnato a bloccare giustiza e intercettazioni. alla fine 10 anni di governo non ha CONCLUSO NULLA !!!! ne lui ne la lega ,GRAZIE SILVIO DI ESSERE ANDATO VIA………….TROPPO TARDI !!!!

  6. Scritto da Davide

    Piantala di bere , visto l’incarico che detieni … maggiore SOBRIETA’…!!

  7. Scritto da Tino Borreci

    Ogni giorno si leggono sulle fonti di informazione nuove minacce di Berlusconi al nuovo governo:”la patrimoniale no”,”se toccherà le aziende Mediaset crollerà il consenso”,”decideremo noi quando staccare la spina”,”non deve ricandidarsi” tutte espressioni che dimostrano lo scarso rispetto democratico e civile.Sicuramente si comincerà una feroce campagna elettorale andando a colpire tutti coloro che non porteranno avanti gli interessi da Berlusconi,come già visto con “Telekom Serbia” e “La commissione Mitrokin”(che voleva dimostrare che Prodi era un agente segreto del KGB) ci saranno fango e malafede e alla fine il nulla ma nel frattempo molte anime semplici ci cascheranno ancora.La mia paura è che il male prodotto da questa gente continui ad accompagnarci ancora per molto.Speriamo che gli italiani finalmente vedano con chi hanno avuto a che fare.

  8. Scritto da Maria Antoinette

    Mi scusi Formigoni è sicuro che il governo Berlusconi abbia veramente detto basta? ma se ogni giorno ci alziamo con qualche nuovo diktat del nostro (finalmente!!!) ex presidente del consiglio? Un po’ di silenziosa dignità vi farebbe così bene!

  9. Scritto da giobatta

    ha imparato ad essere “responsabile” da scilipoti

  10. Scritto da Bob

    Quando Formigoni dirà una cosa vera, si metterà a piangere dalla disperazione.

  11. Scritto da il polemico

    boh,sui giornali ho letto che il debito pubblico,è diminuito per il secondo mese consecutivo,anche se la cifra è impronunciabile,credo che comunque sia un buon auspicio.in conclusione,di chi sarebbe sto merito?per i famosi spred,credo che dobbiamo dare la colpa agli speculatori,se è vero che pure la francia,con tripla A,sembra che sia finita sotto il loro attacco.comunque trovo assurdo che ci siano regole dove pochi guadagnano e tutti devono contribuire a farli arricchire..gli speculatori appunto

  12. Scritto da Giulietta

    Responsabile,ma del disastro economico,e ne risponderà agli elettori alle prossime consultazioni.Il tentativo di cancellare tre anni di mal governo,come se non ci fosse stato, sicuramente non andrà in porto.

  13. Scritto da Schopenhauer

    Peccato che sia stato “responsabile” nel momento in cui non aveva più la maggioranza, il mondo ci crollava intorno e le quotazioni dell’azienda di famiglia veniva bloccata per eccesso di ribasso. Che ne dice invece della “responsabilità” di questo totale fallimento, del tremendo incremento dei costi aggiuntivi degli interessi sul debito, della politica economica a base di condoni, dell’impresentabilità ai tavoli internazionali nel momento in cui era indispensabile esserci ?

  14. Scritto da marilena

    ma pensa un po’, proprio alla imiberg doveve venire, strano caso vero?