BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Neonato muore in ospedale Gli indagati sono 51

Ipotesi di reato: omicidio colposo. Un fascicolo è stato aperto dalla Procura per far luce sulla morte di un neonato, Xinkai Xu, figlio di una coppia di cinesi residenti a Romano.

Un bimbo nato all’ospedale di Treviglio il 3 novembre è morto sette giorni dopo, il 10, agli Ospedali Riuniti di Bergamo, dove è stato trasportato d’urgenza per un intervento chirurgico. Il piccolo si chiamava Xinkai Xu, figlio di una coppia cinese di Romano di Lombardia. Era nato perfettamente sano, senza apparenti complicazioni.
Sull’improvviso decesso la procura della Repubblica di Bergamo, con il sostituto procuratore Lucia Trigilio, ha aperto un’inchiesta: gli indagati sono 51, tra medici e infermieri che a vario titolo si sono occupati della nascita e poi dell’assistenza di Xinkai Xu. L’accusa è di omicidio colposo. Un atto dovuto, sicuramente, quello della procura, che dimostra però la volontà di far piena luce su quanto accaduto tra Treviglio e Bergamo.
I genitori si sono rivolti agli avvocati Maurizio Simini e Raffaele Mistura, del foro di Brescia: "Vogliamo giustizia" hanno spiegato i genitori ai legali, dando pieno mandato per qualsiasi azione di tipo legale che possa far luce sulla vicenda. Secondo le poche informazioni filtrate dagli ospedali il piccolo Xinkai Xu era nato di parto naturale, pesava 4,2 chili e stava molto bene.
Anche la mamma non aveva avuto alcun tipo di complicazione al momento del parto. Le prime complicazioni si sono manifestate circa un giorno e mezzo dopo la nascita. Il bimbo era ipotonico, asfittico e ha iniziato a manifestare una grave sofferenza al cervello. Solo la successiva autopsia, eseguita mercoledì 16 novembre, ha permesso di accertare che c’è stata un’emorragia interna, alla milza. Dopo l’autopsia la famiglia ripete, tramite gli avvocati: "Vogliamo che sia fatta piena luce sulla vicenda".

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.