BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Poche opere pubbliche Polemica a Trescore

L'Amministrazione comunale di Trescore ha realizzato meno opere pubbliche rispetto al 2010, scatenando un botta e risposta tra sindaco ed opposizioni.

Più informazioni su

Con l’avvicinarsi della fine del 2011, è tempo di bilanci sulla situazione di Trescore, in particolar modo per quanto riguarda le opere pubbliche: un tasto dolente per l’Amministrazione comunale, che nel corso dell’anno ha attuato meno interventi rispetto al 2010, con una percentuale di completamento delle opere calata da 28% a 15%, e che, nonostante gli stanziamenti previsti e le disponibilità finanziarie, sono stati effettivamente investiti pochi soldi. Su questo tema si è scatenato un dibattito tra le minoranze ed il sindaco. “Per le scuole erano previsti vari interventi, ma alla fine si è fatto poco” spiega Erminio Cattaneo, capogruppo di ‘Trescore Aperta’ “Il Comune aveva stanziato 1.311.380 euro, alla fine ne ha impegnati 5.212 euro”, precisando che l’unico lavoro eseguito è stato quello sul tetto dell’edificio della scuola media perché se no sarebbe crollato; altre opere meno urgenti – ma non meno necessarie – come il riscaldamento della palestra giacciono nel dimenticatoio. Discorso simile per il municipio: nonostante i 900mila euro previsti nel 2010, dopo più di un anno non è pronto neppure il progetto. Cattaneo poi passa ad elencare ulteriori opere previste per il 2011, ma mai realizzate: l’Edificio Polivalente, il collegamento ciclo-pedonale Fornaci Centro e l’adeguamento delle strade. “Stiamo parlando dello stato di attuazione dei programmi 2011, verificando che neppure quelli del 2010 sono stati completati. La Giunta è stata capace di realizzare realmente di quanto dalla stessa preventivato quasi nulla” riassume Cattaneo. “Si badi bene che il problema non è la mancanza di soldi” precisa Marco Balsimelli, capogruppo del Pdl “tutte queste opere avevano la copertura finanziaria. Il fatto è che la Giunta Finazzi non sa realizzare quello che promette”: si crea così un accumulo di denaro nelle casse comunali tutt’altro che virtuoso, essendo frutto di una mancanza di servizi ai cittadini. Ancora peggio, tali soldi rischiano di essere congelati: “I modesti risultati conseguiti anche nel 2010” speiga Balsimelli “hanno generato sul bilancio un avanzo di amministrazione complessivo vicino ai tre milioni di euro e un saldo contabile sul Patto di Stabilità di oltre 120mila euro. Soldi non spesi che rimarranno ingabbiati nelle rigide imposizioni di bilancio degli enti locali”. Per impedire che accada ciò. Balsimelli propone di investire quei soldi per il sostegno delle famiglie. “Una percentuale di attuazione così bassa” commenta Michele Zambelli, capogruppo di ‘Trescore ci sta a cuore’ “può significare che l’Amministrazione comunale è incapace di programmare la propria attività oppure è incapace di attuarla, oppure entrambe le ipotesi, visto che una non esclude l’altra”. Zambelli propone così di destinare i soldi a favore delle fasce deboli della popolazione. Il sindaco Alberto Finazzi risponde alle critiche delle opposizioni, garantendo di alzare la percentuale di attuazione di opere pubbliche sopra il 15%: “Abbiamo realizzato alcuni interventi non previsti, altri interventi li stiamo eseguendo e per il resto c’è la crisi” si giustifica il sindaco, citando anche alcuni rallentamenti nelle opere pubbliche più importanti e promettendo la realizzazione per la fine dell’anno della piazzola ecologica, dei loculi al cimitero e di altre opere, il tutto nel rispetto dei limiti di spesa imposti dalle regole legislative.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.