BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Terzi e il Cesvi è tra i fondatori ad honorem

Il Ministro degli Esteri Giulio Terzi di Sant'Agata segue da sempre l'attività del Cesvi, l'organizzazione umanitaria che opera in tutto il mondo per fronteggiare ogni tipo di emergenza con progetti di lotta alla povertà.

Più informazioni su

I molti impegni diplomatici non hanno distratto Giulio Terzi di Sant’Agata dalla cooperazione internazionale.

Il Ministro degli Esteri italiano, già Ambasciatore d’Italia alle Nazioni Unite e Capo della Rappresentanza permanente d’Italia presso le Nazioni Unite, ha sempre seguito con attenzione le attività di Cesvi, l’organizzazione umanitaria italiana indipendente che opera in tutto il mondo per fronteggiare ogni tipo di emergenza con progetti di lotta alla povertà.

Terzi dal 2007 è uno dei componenti del Consiglio dei Fondatori ad Honorem. Un consiglio che annovera anche Pierluigi Bernasconi, Cristina Parodi, Carlo Pesenti, Gigi Riva, Emilio Zanetti.

"Siamo contenti e orgogliosi di questa decisione del Governo che ha scelto uno dei nostri migliori diplomatici per un ruolo cruciale a livello internazionale – dichiara Giangi Milesi, presidente Cesvi – "Siamo contenti perchè l’Ambasciatore Terzi ha dimostrato nei suoi incarichi diplomatici a Washington, New York, Israele e come direttore politico della Farnesina capacità e competenza nelle questioni euro-atlantiche pi delicate. Terzi è inoltre una personalità di grande sensibilità umanitaria come dimostra la sua partecipazione attiva nella nostra organizzazione. Questo, oltre a renderci orgogliosi, ci fa ben sperare che il sistema Italia si rafforzi e sappia dare il giusto peso ai temi della solidarietà e della cooperazione internazionale”.

“In un momento non facile per il nostro Paese e per la Cooperazione Italiana è necessario rilanciare il ruolo internazionale dell’Italia: le risorse disponibili per la Cooperazione allo sviluppo per il 2012 hanno raggiunto un livello sotto il quale verrebbe compromessa la capacità di intervento nelle principali crisi internazionali e il patrimonio di solidarietà e relazioni di cui il nostro Paese deve andare fiero – sottolinea Milesi –. L’Italia, per storia e posizione geografica, non può rinunciare alla cooperazione ed all’aiuto umanitario per affrontare, anche in un momento di crisi economica, quanto accade appena oltre i suoi confini. A Giulio Terzi e Andrea Riccardi, neo Ministro senza portafoglio della Cooperazione Internazionale che viene a sua volta dal settore della cooperazione non governativa, va l’augurio delle centinaia di operatori Cesvi impegnati in progetti umanitari e di sviluppo in tutto il mondo”.

Nata nel 1985 a Bergamo, Cesvi è oggi una delle maggiori NGO italiane che gode dei più alti e numerosi riconoscimenti a livello internazionale.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.