BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Tir rubati e rivenduti Sei uomini in arresto fotogallery

I carabinieri di Treviglio arrestano quattro egiziani e due italiani. Indagini iniziate dopo un tentativo di rapina ai danni di un veicolo nel maggio scorso a Bariano.

Più informazioni su

Dal tenativo di rapina di un Tir nel maggio scorso alla scoperta di un capannone abbandonato dove sono stati ritrovati altri tre grandi autoarticolati che erano pronti, molto probabilmente, per essere smontati e rivenduti in pezzi. Sono un paio di passaggi delle indagini condotte dai carabinieri di Treviglio che hanno portato all’arresto di sei persone, 4 egiziani e 2 italiani. L’operazione è stata ribattezzata "Stelle di Metallo". La banda dei sei ricettatori, secondo l’accusa, rubava veicoli industriali, li smontava e li rivendeva in pezzi, anche all’estero. Dopo un tentativo di rapina i carabinieri hanno scoperto un capannone abbandonato, con dentro tre grossi autocarri rubati. Poco dopo gli stessi carabinieri hanno intercettato e recuperato un Tir Iveco 4 Assi e un Fiat Doblò, entrambi rubati e con alla guida i ricettatori. E’ scattato un inseguimento, durante il quale il conducente del Doblò, pur di consentire la fuga al Tir, ha speronato un’automobile dei militari. Era poi scattato il blitz, all’interno del capannone, il 27 luglio del 2011. All’interno erano stati fermati F. M. J. A., egiziano di 43 anni, K. M., egiziano di 32 anni, A. S. anch’egli connazionale di 33 anni e l’altro egiziano N. E. O., anche lui egiziano di 23 anni. Denunciato un altro connazionale. Tutti erano al lavoro con una fiamma ossidrica per smontare i tir. Negli ultimi giorni, invece, il gip del tribunale di Bergamo ha convalidato l’arresto per due italiani. Complessivamente sono stati recuperati 7 Tir rubati, un semirimorchio, 11 targhe che venivano da veicoli rapnati. Due capannoni sono stati sequestrati per un valore complessivo di 900 mila euro. La banda aveva un giro d’affari di 100 mila euro mensili.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Lorenzo

    scandaloso …