BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

La quota di Intesa Sanpaolo pesa (in rosso) sulla trimestrale

Ubi Banca ha chiuso il terzo trimestre dell'anno con una perdita di 69 milioni di euro. A pesare è la svalutazione di 112,9 milioni della quota in Intesa Sanpaolo negli ultimi tre mesi, dall'inizio dell'anno la partecipazione è stata svalutata complessivamente per 128,8 milioni.

Più informazioni su

Ubi Banca ha chiuso il terzo trimestre dell’anno con una perdita di 69 milioni di euro. A pesare sul risultato è stata la svalutazione di 112,9 milioni della quota in Intesa Sanpaolo le terzo trimestre, nei primi nove mesi dell’anno la partecipazione In Intesa Sanpaolo è stata svalutata complessivamente per 128,8 milioni.

Lo rende noto Ubi Banca che rimarca come nel terzo trimestre l’istituto di credito registri una ripresa dei ricavi, cresciuti del 2,4% sull’analogo periodo del 2010 e del 2,2% sul secondo trimestre del 2011.
Il margine di intermediazione si è ridotto dell’1,2%, le commissioni nette sono salite dell’1,9%, mentre il risultato della finanza è stato negativo per 16,7 milioni (positivo per 13,5 milioni nel 2010). Progressi sono stati realizzati sul fronte degli oneri operativi (-3,4% a 1.796,5 milioni) e soprattutto delle perdite su crediti, scese del 12,5% a 398,7 milioni mentre le rettifiche di valore nette su attività materiali e immateriali sono salite a 201,4 milioni rispetto ai 183,2 dei primi nove mesi del 2010.

Dal punto di vista della solidità patrimoniale il Core Tier 1 (il core capital) si attesta all’8,26% al netto di un ipotetico dividendo. Sul fronte della raccolta nel corso del trimestre è cresciuta l’esposizione interbancaria (-3,3 miliardi rispetto ai -2,3 miliardi del dicembre 2010) mentre nel terzo trimestre "vi è stato un uso opportunistico dei finanziamenti settimanali presso la Banca centrale europea, che a partire da 20 luglio sono oscillati tra i 700 milioni e i 4 miliardi".
Attualmente "i finanziamenti presso la Bce ammontano a 3,5 miliardi, di cui 1,5 miliardi con scadenza settimanale, e, a partire da novembre 2011, 1 miliardo a un mese e 1 miliardo a un anno". 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da marimba

    I bresciani causa di tutti gli errori e le perdite. Tutti a casa!!!!!

  2. Scritto da colombiano

    chiedere al prof. Bazoli, che siede in Consiglio e che è il Presidente di Banca Intesa!
    conflitto di interessi????

  3. Scritto da berghem

    no comment….però potrebbero spiegare perchè di questa partecipazione a Intesa….sono anni che lo chiediamo…