BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Giovani orobici del Pdl lanciano la loro “Leopolda”

Raduno alla Casa del Giovane dell'associazione "iGiovani". Oltre 200 iscritti finora e spunta anche un blog. Vogliamo "una classe dirigente giovane, che sappia interpretare i cambiamenti".

Più informazioni su

Le prime righe della presentazione sono piuttosto formali, parlano di un’associazione per "l’aggregazione e la formazione dei giovani". Ma poco oltre, nel testo di presentazione della neonata "iGiovani", si parla di promuovere "una classe dirigente giovane", "capace di interpretare i mutamenti della società". Potrebbe essere una sorta di big – bang dei giovani bergamaschi del Pdl quello che andrà in scena nella serata di lunedì 14 novembre alla Casa del Giovane, appuntamento per la presentazione della nuova associazione "iGiovani". Oltre 200 iscritti in pochi mesi.
Difficile per ora capire se si tratti più di una corrente all’interno del Pdl bergamasco o di un’associazione trasversale che, senza guardare in faccia nessuno, punti al rinnovamento e al ricambio ai posti di comando del partito e dell’amministrazione pubblica. Di certo "iGiovani" è una realtà tutta bergamasca, che punta subito ai grandi numeri: alla Casa del Giovane sarebbero attese tra le 50 e le 100 persone, pronte ad attivarsi sul territorio della città e della provincia per promuovere il loro big – bang. Via Gavazzeni per il Pdl orobico come la Leopolda di Renzi per il Pd? Vedremo.
L’associazione, presieduta dal giovane Pdl Alessandro Vigentini, ha pronto il suo credo, in 11 punti. Lo proponiamo qui, con questo link.

"iGiovani è un po’ il nostro modo di dimostrare che si può ancora fare della politica basata sui contenuti e sulle idee piuttosto che sulle contestazioni o nel tentativo di accaparrarsi qualche poltrona – dice Valentina Piazzoli, degli Universitari della Libertà -. Stasera parleranno parecchi giovani, dal semplice militante al consigliere provinciale, dagli eletti universitari ad assessori o consiglieri comunali. Proporranno tutti idee per realizzare un vero rinnovamento basato sul merito e sul costante impegno, rinnovamento di cui si sente fin troppo parlare ma che purtroppo non viene messo mai in pratica. Noi ci proviamo seriamente! Non vogliamo fare la morale a nessuno e men che meno eliminare chi non lo è più, vogliamo semplicemente che i giovani ottengano gli spazi e la fiducia che meritano nel mondo del lavoro e nella politica. I giovani sono una risorsa e credo che i meno giovani non debbano sentirsi minacciati, bensì coinvolti in un meccanismo di sostegno e di formazione di una nuova classe dirigente. Chiediamo forse troppo?"

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da un giovani

    il solito giro dei soliti noti…

  2. Scritto da claudio

    Ancora non vi basta!!! il Vostro padrone ha fatto 17 anni di affari propri in connivenza con la Lega bella roba!!! Fatela finita andate a lavorare e a pagare le tasse insieme a quelle persone che non hanno busta paga e tutti i giorni si prendono gioco di noi operai, fatela finita!!!!

  3. Scritto da Serafino

    Mi sembra giusto che oggi giorno, siano i giovani a rappresentare un partito, perchè il futuro è nelle vostre mani, con idee giuste e moderne. Però senza escludere nessuno, perchè i politici anche di una certa età possono essere vostri maestri!!!! Coraggio e buon lavoro, forza PDL

  4. Scritto da Riccardo

    Ma guarda un po’, adesso si sono accorti che bisogna fare spazio ai giovani. E ieri? Già, anche ieri i giovani c’erano, anzi c’erano le minorenni per i Bunga Bunga, e qualcuna aveva anche a fare con la politica, vedi la nipotina del premier egiziano, o la Minetti, eletta a furor di popolo con le trote varie del torrente alLEGAto….

  5. Scritto da SC

    Non mi sembra il momento più adatto per queste cose, dite a vostri parlamentari di far funzionare il governo Monti piuttosto che non ho voglia di fare la fine dell’Argentina perchè fanno i gioppini.

  6. Scritto da Luca

    Dovete fondare un movimento nuovo, avete rtroppi democristiani al vostro interno, parrucconi da prima repubblica. Impresentabili i vari Pagnoncelli, Saffioti e altri scheletri.. Basta!! Gente nuova, sennò non vi credeno più! Poi dovete scendere in piazza in mezzo alla gente, ma non in doppio petto!!

    1. Scritto da Alicarnasso

      Alla serata di stasera nessun parruccone e in doppio petto! Solo tanti tanti giovani!!!!

  7. Scritto da Antonio

    mi sembrano delle idee giuste!