BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

“L’incubo ora è finito, sono guarito del tutto”

Il Baffo di Rivolta, ospite a "Domenica In", visibilmente commosso ha dato l'annuncio più atteso: "Due giorni fa ho fatto gli ultimi accertamenti: la partita è ufficialmente vinta. Grazie a mia moglie e ai medici, sosteniamoli nella ricerca".

Più informazioni su

“Adesso posso dirlo: finalmente sono guarito del tutto”. La vittoria più attesa da Emiliano Mondonico è arrivata. Il Baffo di Rivolta, con la voce rotta dall’emozione, su Rai Uno ha dato l’annuncio della completa guarigione dal tumore che lo aveva colpito nel gennaio scorso: “Due giorni fa ho sostenuto gli ultimi accertamenti in ospedale per verificare le mie condizioni – ha dichiarato il Mondo, ospite a Domenica In per la puntata speciale sulla Giornata per la Ricerca contro il Cancro – e vi annuncio ufficialmente che l’incubo è finito. La partita è finita e abbiamo vinto”.
Una sfida che nei mesi scorsi ha tenuto in apprensione l’intero mondo del calcio italiano: “E’ stata fondamentale la vicinanza dei miei cari e di mia moglie – ha proseguito l’allenatore – che ha fatto un mese in ospedale accanto a me. Ma anche il calcio ha avuto il suo peso, il calore dei sostenitori e l’AlbinoLeffe. Dopo la prima operazione, pur sapendo di non essere ancora del tutto guarito, ho deciso di tornare sulla panchina seriana anche per togliermi i brutti pensieri. E i ragazzi sono stati fantastici nel raggiungere la salvezza. Sono la mia seconda famiglia”.
Infine il Mondo ha invitato tutti a dare il proprio contribuito economico per aiutare la ricerca: “Quando ti capitano queste cose bisogna fare squadra con la famiglia e con i dottori. Senza di loro è impossibile riuscire a vincere la partita, per questo ognuno deve fare il possibile per dare loro una mano”.

Mauro Paloschi

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da aesse

    sono contento per la sua guarigione e spero di rivederlo nuovamente su qualche panchina.

  2. Scritto da Paolo Guerra

    Simpaticissimo Mister, io invece sono un tifoso del Toro, ed è sempre rimasto nel mio cuore di tifoso. Da quando ho saputo del suo problema ancor di più. Mi sono perso la trasmissione dove ha “commentato” la sua più grande vittoria dopo questo terribile match. Adesso leggo qui in questo giornale di Bergamo (io che vivo a Bari seguo qui le notizie della povera Yara) questa splendida notizia. Sono molto contento per lei, per la sua famiglia, per i tifosi dell’Albinoleffe e quelli del Toro, che non l’hanno mai dimenticata. Paolo Guerra

  3. Scritto da Salvatore

    Caro e stimato Sig Emiliano Mondonico,
    sono un suo vecchio estimatore, per essere lei schietto e sincero, conoscitore del calcio, non solo, come nessuno. Anche io ho lottato contro la bestia, prostatatomia, polipo invetto nel colon ed il terzo un neo infetto, sempre della brutta bestia, in faccia, quindi capisco bene Lei e ne sono allegro.
    Adesso, ho 76 anni, st bene, prego Ges che non mi diagnosticano altri.
    Da tifoso juventino, Le auguro di tutto cuore, di godersi la vita, insieme ai suoi cari.
    La prego riceva i sensi della mia profonda stima.
    Salvatore Patruno