BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

La Sanpellegrino plaude a protocollo per acqua minerale

Il Gruppo Sanpellegrino plaude al protocollo di intesa sottoscritto da 14 Comuni lombardi per la pianificazione di una serie di iniziative a sostegno dell'acqua minerale.

Più informazioni su

Il Gruppo Sanpellegrino, principale azienda in Italia nel settore delle acque minerali, plaude al protocollo di intesa sottoscritto sabato 12 novembre da 14 Comuni lombardi volto alla pianificazione di una serie di iniziative a sostegno della risorsa acqua minerale e del suo valore economico, occupazionale e culturale per i territori di origine.

 

I sindaci di Darfo Boario Terme e Nuvolento (Brescia), Almè, Bagolino, Bianzano, Bracca, Casazza, Gaverina Terme, Moio dè Calvi, San Pellegrino Terme, Spinone al Lago (in provincia di Bergamo, Piuro e Valdisotto (in provincia di Sondrio) e Primaluna (Lecco) hanno firmato nella sede del Comune di San Pellegrino Terme un documento programmatico focalizzato sui seguenti temi: la salvaguardia e la valorizzazione delle caratteristiche specifiche e distintive della risorsa acqua minerale; la tutela ambientale come garanzia di continuità della disponibilità del bene naturale; il sostegno dell’acqua minerale come “marchio del territorio” di provenienza e come fonte economica ed occupazionale per le comunità di riferimento; l’attribuzione e la ripartizione ai Comuni, sul cui territorio ricadono le concessioni minerarie, degli introiti derivanti dal canone sulle quantità di acqua minerale imbottigliata. 

Il protocollo di intesa dei Comuni lombardi segue il documento sottoscritto lo scorso anno dalle amministrazioni venete di Recoaro Terme (VI), San Giorgio (PD), Scorzè (VE), Valli del Pasubio (VI), Torrebelvicino (VI).

 

"Come principale azienda del settore accogliamo con molta soddisfazione un segnale importante di sostegno da parte del mondo istituzionale lombardo al bene acqua minerale – afferma Stefano Agostini, Amministratore Delegato del Gruppo Sanpellegrino– Prosegue così la crescita di un movimento che parte dai territori nei quali sono presenti attività di imbottigliamento e il cui intento è quello di valorizzare una risorsa che rende unico il nostro Paese nel mondo, permettendo al contempo la crescita di comunità spesso caratterizzate da un struttura economica e occupazionale debole”.

 

Il Gruppo Sanpellegrino auspica ora che il sistema di valorizzazione di questa importante  risorsa, trovi in futuro sempre maggiori sostenitori sull’intero territorio nazionale.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.