BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

“Romano non è razzista” Il sindaco scrive a Canale 5 fotogallery

Non è piaciuto al sindaco di Romano di Lombardia, Michele Lamera, il servizio di Domenica Cinque andato in onda un paio di settimane fa in cui una giornalista con telecamera nascosta chiedeva alla cittadini se si sentissero rappresentati di Kiran.

Non è piaciuto al sindaco di Romano di Lombardia, Michele Lamera, il servizio di Domenica Cinque andato in onda un paio di settimane fa in cui una giornalista con telecamera nascosta chiedeva alla cittadini se si sentissero rappresentati di Kiran, protagonista bergamasco del Grande fratello 12. Le risposte sono state impietose: “Rappresentare da quello lì? Non è bianco, come fa a rappresentarmi?” il primo cittadino Michele Lamera però non ci sta: il suo paese non è razzista. Così ha preso carta e penna e ha scritto alla trasmissione di Mediaset per spiegare come stanno realmente le cose. “Romano viene rappresentata come una città razzista in base all’estrapolazione di alcune risposte date da miei concittadini – si legge nella missiva -. Ma la città ha oltre 19.300 abitanti, 3.800 dei quali sono stranieri, valore che ci colloca al secondo posto in provincia subito dopo Bergamo. Quest’anno i bambini stranieri che frequentano la scuola materna statale di Romano sono il 46% dei nuovi iscritti. E sia l’amministrazione comunale che una nutrita parte della società civile, oltre alla comunità religiosa, sono impegnati in percorsi atti a favorire l’integrazione adottato da una famiglia romanese che gli ha donato amore, principi e certezze, a rappresentare lo spirito di accoglienza di noi bergamaschi. Una città razzista” – spiega il sindaco -, non garantirebbe sicurezza e tranquillità di vita ad una persona straniera. Sono in completo disaccordo con la persona che ha espresso i concetti più duri, quelli sì da razzista, ma attenzione a confondere un "imbecille" con l’intera popolazione”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da un passante

    Il problema e’ mal posto. L’identita si forgia nei tempi lunghi. Come succede in altri paesi. In Francia ad esempio, un algerino viene identificato nella Francia quando partecipa all’identita nazionale. Ma questo processo e’ lungo almeno un secolo. Si trovano algerini nei partiti di estrema destra ma anche nei partiti di estrema sinistra. Quindi, lasciamo che il processo di sedimentazione fare il suo corso. Nel frattempo contriuamo i ponti culturali di unione.

  2. Scritto da Marcello Bresciani

    Come si fa a sentirsi rappresentati da un deficiente che va al GF?
    Che sia bianco nero o giallo io mi vergognerei per lui e se uno mi domandasse se mi rappresenta direi che ho ben altri punti di riferimento.Anche il sindaco che scrive la lettera…che pena,c’ cascato come un allocco!

  3. Scritto da Franco Pansera

    Sono i terroni che sono razzisti altroch. Tanto vero che pi del 65% degli extracomunitari presenti sul territorio italiano vivono al nord che ne mantiene una bella fetta, circa il 67%.

  4. Scritto da desdet fo'

    Se quello bergamasco, allora la lingua in cui sto scrivendo giapponese. Ma daaaaaaaaaaaai. Gn zo da la pianta!!

  5. Scritto da adriano

    si,ma se non si dice che la citt razzista, non ci pu essere un dibattito,se non c’ un dibattito,si parla meno del programma,se si parla meno,perde di interesse,se perde di interesse,lo vedono in pochi,se lo vedono in pochi,gli sponsor scappano,e se scappano gli sponsor,la trasmissione chiude.in conclusione,volente o nolente,romano deve essere razzista per il bene della trasmissione

  6. Scritto da Aladin

    Che riflessi il sindaco…