BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Unità d’Italia, giù il velo ai monumenti restaurati

Si sono concluse le celebrazioni per i 150 anni dell’Unità d’Italia, iniziate lo scorso 2 febbraio con la visita del presidente della Repubblica Giorgio Napolitano.

Più informazioni su

Si sono concluse le celebrazioni per i 150 anni dell’Unità d’Italia, iniziate lo scorso 2 febbraio con la visita del presidente della Repubblica Giorgio Napolitano. Alla presenza di tantissimi bambini delle scuole elementari e medie sono stati scoperte le due statue simbolo del Risorgimento a Bergamo: Giuseppe Garibaldi, alla rotonda dei Mille, e di Vittorio Emanuele II in piazza Matteotti. I due monumenti sono stati restaurati con il contributo della presidenza del Consiglio nell’ambito dei festeggiamenti per il 150esimo anniversario dell’Unità. Il sindaco Franco Tentorio ha sottolineato l’importanza della presenza dei ragazzi: “E’ bello vedere che così tanta gente ha preso parte a questo evento – spiega –. Penso che questi monumenti siano un valore da trasmettere alle future generazioni. Le celebrazioni per il 150° dell’unità d’Italia si concluderanno venerdì sera alle 20,30 con il concerto «I virtuosi italiani» al teatro Donizetti con musiche su temi e atmosfere risorgimentali.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Tiberio Cron

    In aggiunta a questi monumenti stato riscoperto anche quello del reggimento Fanteria Lupi di Toscana presso la caserma Montelungo in data 12 Ottobre sabato.Presenti sindaco,Associazioni d’arma e fanfara dei mille.
    Dopo la messa nella chiesa di Santo Spirito stata posta una corona alla torre dei caduti.

  2. Scritto da giacomo

    era proprio il caso di celebrarelo il venerdi’ ale 12,00 paralizzando il traffico e il lavoro altrui ???
    non si poteva spostarlo a sabato o meglio domenica dando possibilita’ a chi lavora di partecipare ???
    sempre peggio !!!