BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

L’ipotesi Monti fa bene alla Borsa: +3,78%

Recuperati in due sedute oltre cinque punti percentuali. Il fine settimana decisivo per l'affidamento dell'incarico di governo a Mario Monti. UBI Banca riprende fiato e recupera l'8%.

Più informazioni su

Dalle dimissioni di Silvio Berlusconi le contrattazioni hanno virato in positivo in Piazza Affari. Il voto favorevole al Ddl stabilità approvato venerdì 12 novembre in Senato ha spinto al rialzo la Borsa che chiude così a +3,78% portando al 5% il guadagno incamerato nelle ultime due sedute. La svolta greca, con il nuovo governo, spinge a fra cambiare idea agli analisti ed investitori. La settimana non è ancora finita. Il finesettimana potrebbe riservarci ancora sorprese fino al nuovo incarico affidato a Mario Monti e l’ipotetico governo tecnico che si presenterà lunedì ai mercati.

Da registrare che la settimana chiude con un risveglio anche per le piazze europee: Francoforte (+2,99%) e Parigi (+2,76%). Anche il differenziale di rendimento dei BTp a 10 anni con i corrispondenti Bund tedeschi scivola 462 punti ed il rendimento si attesta al 6,48%.

Tra i bancari in netto rialzo ci sono Intesa Sanpaolo e Unicredit, molto bene anche UBI Banca che chiude sopra l’8%, anche se rimane sotto la quota 3 euro per azione.

Ora a fare il cambio della situazione sarà la politica. Se in Grecia la nomina dell’ex vicepresidente della Bce Lucas Papademos sembra rappresentare una garanzia di continuità con gli impegni presi dal precedente governo, in Italia si attendono i nuovi sviluppi previsti per il weekend. I mercati hanno reagito positivamente all’ipotesi Monti, lo spread, salito a un massimo di 575 punti, chiude la settimana in ribasso di oltre 100 punti dal picco mentre i rendimenti sui Btp decennali sono tornati sotto il 6,5% dopo aver sfondato anche quota 7%.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.