BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Affitto ai clandestini, in tre anni nessuna confisca

Dopo i primi sequestri preventivi di appartamenti affittati a immigrati irregolari in provincia di Bergamo non è ancora arrivata nessuna sentenza. Lentezza della giustizia, ma spesso sono le stesse indagini ad arenarsi.

Più informazioni su

Nessun appartamento dato in affitto a immigrati clandestini in provincia di Bergamo è stato ancora confiscato. Chi non se lo ricorda il cosìddetto "pacchetto sicurezza" del ministro Maroni del 2008, con tutti i suoi giri di vite e le misure stringenti anche a carico dei proprietari di abitazioni che affittavano a immigrati clandestini. La pena prevista dal pacchetto Maroni, ancora in vigore, è chiara: la confisca dell’abitazione, se si dimostra che il proprietario è consapevole di dare in locazione a persone irregolari favorendo così l’immigrazione clandestina.

Il risultato è che dopo tre anni, a Bergamo e provincia, nessun appartamento è mai stato confiscato. Anzi, non c’è ancora stata, a quanto risulta in tribunale, una sola sentenza di primo grado per la confisca contro proprietari rivelatisi colpevoli. Lentezza della giustizia? Certamente, ma non solo. Molto spesso sono le stesse indagini a complicarsi. Per chi indaga, carabinieri, polizia o procura, è necessario dimostrare che il proprietario dell’alloggio dato in affitto era consapevole dell’irregolarità degli inquilini e che, pur sapendo, ha comunque stipulato il contratto, favorendo l’immigrazione irregolare. Non è così facile.
In altri casi, invece, lo stesso proprietario si giustifica dicendo di aver affittato ad un immigrato irregolare, senza sapere che nell’abitazione sarebbero stati ospitati altri clandestini. E tutto si complica, per gli inquirenti. Il risultato è simile a quello di altre normative stringenti in materia di immigrazione e sicurezza: condivise da buona parte del mondo politico in linea generale, volte a colpire non solo l’immigrato ma chi lo sfrutta. Ma nella pratica, ancora una volta, le pene inflitte fanno flop. 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.