BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Studenti in azienda per il Pmi Day

Venti piccole e medie aziende ospiterano circa 1500 ragazzi di terza media in occasione della seconda giornata nazionale organizzata da Confindustria.

Più informazioni su

Venti piccole e medie aziende della nostra provincia apriranno le porte il 25 e il 26 novembre a circa 1500 ragazzi di terza media in occasione della Seconda Giornata Nazionale "PMI DAY" organizzata da Confindustria. Un incontro ravvicinato fra scuola e mondo del lavoro che intende accrescere la consapevolezza del ruolo sociale svolto dalle imprese e far toccare con mano la forte evoluzione tecnologica che caratterizza le piccole e medie aziende, nonché contribuire a promuovere percorsi scolastici ad indirizzo tecnico-scientifico.
Le visite metteranno in luce la complessità della vita aziendale, dove impianti e macchinari sono in continua evoluzione, ma dove il fattore umano è sempre determinante.
Novità dell’edizione di quest’anno è la scelta di raddoppiare le possibilità di visita, aggiungendo anche il venerdì alla giornata del sabato, soprattutto per consentire ai ragazzi di vedere le aziende con gli impianti regolarmente funzionanti, in modo da poter respirare meglio la vita della fabbrica.
“Anche in questi momenti di difficoltà generale – ha sottolineato in un incontro stampa questa mattina il presidente della Piccola Industria di Confindustria Bergamo Gianluigi Viscardi – fatichiamo a trovare tecnici qualificati. In questi anni ci siamo molto impegnati per far crescere il dialogo con le scuole e favorire una conoscenza concreta del mondo delle imprese, in grande evoluzione, rivolgendoci ai ragazzi, ai loro insegnanti e ai loro genitori, ma in generale a tutta la comunità. E’ un percorso che dà frutti, ma bisogna perseverare”.
“Le piccole imprese hanno risposto con molto entusiasmo a questa proposta – ha aggiunto il vice-presidente Sergio Valsecchi. A livello nazionale, rispetto all’anno scorso, le associazioni partecipanti sono triplicate. Bergamo si è distinta, nella passata edizione, per il maggior numero di aziende e di studenti coinvolti e contiamo di mantenere il primato”.
L’iniziativa nazionale si inserisce a Bergamo in un pacchetto organico di proposte per le scuole, curato dal Gruppo Giovani Imprenditori, fra cui il progetto “Industriamoci: accendi un’idea” che rappresenta una continuazione ideale dell’iniziativa.
Ogni classe potrà infatti sviluppare un elaborato sull’azienda ospitante e i migliori lavori verranno valorizzati nell’ambito di una premiazione che si svolgerà a fine maggio 2012. “Il nostro obiettivo – ha spiegato Alessia Ceroni, del Gruppo Giovani Imprenditori – è proprio quello di dare continuità alla proposta. L’anno scorso i riscontri sono stati molto interessanti e pensiamo che l’iniziativa sia stata utile per permettere ai ragazzi di fare scelte più consapevoli rispetto al loro futuro scolastico e professionale”.
Le piccole e medie imprese coinvolte nell’iniziativa appartengono ai settori più diversi, metalmeccanico, tessile, lavorazione plastica, robotica, e sono collocate in tutta la provincia. Moltissime le riconferme rispetto alla passata edizione, che vedeva però un numero più limitato di aziende e molte, in generale, le aspettative per questa giornata, che comporterà un grosso impegno extra. “Cercheremo di far passare un messaggio che riteniamo fondamentale – ha sottolineato Simone Previcini (W&H Sterilization) – quello delle competenze trasversali, per esempio la capacità di lavorare in gruppo, che devono accompagnare quelle tecniche”.
“Anche nella nostra azienda – ha sottolineato Elisabetta Mangili (Projetman Macchine) – fatichiamo a trovare tecnici. Nella mia duplice veste di imprenditrice e di insegnante posso confermare che i ragazzi, anche a causa della loro giovanissima età, fanno scelte non sempre consapevoli. D’altra parte è importante far loro percepire la realtà aziendale”.
“Ci vuole tempo – ha aggiunto Monica Teli (Cosberg) – ma siamo nella direzione giusta. Dopo la positiva esperienza dello scorso anno ben cinque ragazzi hanno scelto un percorso scolastico ad indirizzo meccatronico”.
Ecco l’elenco delle aziende partecipanti: Acerbis Italia spa (Vall’Alta di Albino), Cosberg spa (Terno d’Isola), Elframo spa (Bergamo), Gamba srl (Brembilla), Giasini spa (Grassobbio), Grazioli Angelo e Fratelli srl (Fara Gera d’Adda) Gualini Lamiere International spa (Bolgare), Ims Deltamatic spa (Calcinate), Lartigianabottoni spa (Bolgare), Persico spa (Nembro), Piazzalunga srl (Sorisole), Plastik spa (Albano S. Alessandro), Pneumax spa (Lurano), Polini Motori spa (Alzano Lombardo), Projetman Macchine srl (Grumello del Monte), Robur spa (Zingonia), San Pellegrino spa (San Pellegrino), Scaglia Indeva spa (Brembilla), Valsecchi spa (Pontida) e W&H Sterilization srl (Brusaporto).

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.