BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Nuovo rondò a Capriate, paga Autostrade spa

L’opera, che verrà progettata e realizzata a cura e a spese della società Autostrade per l’Italia Spa, prevede interventi viari antistanti lo svincolo autostradale di Capriate.

Nella seduta di lunedì 7 novembre 2011, la Giunta provinciale, su proposta dell’assessore alla Viabilità e Trasporti Giuliano Capetti, ha approvato lo schema di convenzione tra la Provincia di Bergamo e la società Autostrade per l’Italia Spa per migliorare la viabilità ordinaria all’uscita del casello autostradale di Capriate San Gervasio. L’opera, che verrà progettata e realizzata a cura e a spese della società Autostrade per l’Italia Spa, prevede interventi viari antistanti lo svincolo autostradale di Capriate, finalizzati al miglioramento dei flussi di traffico in uscita e in ingresso all’autostrada A4 Milano – Bergamo – Brescia, ricadenti in parte su sedime autostradale e in parte su sedime provinciale nonché la loro conseguente gestione e manutenzione. Attualmente lo svincolo di Capriate San Gervasio è il punto di connessione tra l’Autostrada e la viabilità ordinaria attraverso un sistema di distribuzione dei flussi di traffico regolato da una rotatoria, che è utilizzata da un elevato numero di veicoli, sia leggeri che pesanti, che impegnano costantemente la struttura nell’arco della giornata. L’innesto è carente sia per il ridotto valore del raggio di curvatura sia per la particolare conformazione geometrica in rotatoria. Gestione e manutenzione degli impianti termici, idrosanitari, di ventilazione e antincendio degli immobili provinciali Via libera dalla giunta ai tre progetti definitivi/ esecutivi per la conduzione e manutenzione ordinaria e straordinaria degli impianti termici, idrosanitari, di ventilazione degli immobili di proprietà e di competenza della Provincia di Bergamo, per un impegno totale di 737.280 euro, diviso tra la zona di Bergamo (368.717,50 euro), le Valli (187.262,50 euro) e la Pianura (181.300 euro).  “La gestione del calore passa da ABM Calor Srl direttamente agli uffici della Provincia. La manutenzione sarà fatta per zone omogenee (Bergamo, Valli, Pianura), ciascuno con propri manutentori che verranno individuati tramite gara”, dichiara il presidente della Provincia Ettore Pirovano. “Si prevedono molti risparmi che verranno interamente reinvestiti nelle scuole per la “gestione calore” (caldaie, doppi vetri…)”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.