BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

“Non sono un finto cieco”

M. M. 68 anni, accusato di aver truffato l'Inps con una finta cecità totale, si è difeso di fronte al giudice.

Più informazioni su

Davanti al giudice delle indagini preliminari ha respinto ogni accusa M. M., 68 anni, di Dalmine, accusato dal pm Franco Bettini e dai carabinieri di Bergamo di aver finto di essere cieco fin dal 1995, per strappare all’Inps una pensione di invalidità che dura ormai da 16 anni. “Percepisco la luce” ha spiegato il pensionato al giudice Alberto Viti, “e questo non vuol dire che vedo. Se mi hanno ripreso con le telecamere mentre mi muovo e faccio alcuni spostamenti è perchè nei luoghi a me più familiari riesco a orientarmi”. Le telecamere hanno ripreso M. M. anche in spiaggia, mentre pianta un ombrellone con molta sicumera, con una donna, probabilmente la moglie, seduta a fianco. Oppure l’hanno ripreso anche nel cortile di casa, mentre raccoglie pezzetti di legna da terra, senza alcuna difficoltà. La difesa ha però spaziato a tutto campo. “Prima di tutto il mio assistito ha risposto ad ogni addebito dell’accusa – spiega l’avvocato Eugenio Sarai -. E vorrei sottolineare che, al di là delle immagini video che sono state contestate, non c’è stata una sola domanda specifica e circostanziata su situazioni che potrebbero dimostrare la non cecità del signor M. M. D’altra parte abbiamo replicato presentando una perizia del tribunale del 2004 che dimostra come il mio assistito riesca a cogliere solo la luce, situazione che si qualifica comunque come cecità totale. La stessa cosa dicevano altre due perizie del 2002 e dell’inizio del 2004. Il gip si è riservato di prendere una decisione sugli arresti domiciliari del 68enne. Probabilmente entro domani, 10 novembre. L’indagine proseguirà e acquisirà agli atti, molto probabilmente, due perizie: una dell’accusa e una della difesa.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.