BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Lunedì 7 novembre: trasporti a rischio

L’Unione Sindacale di Base ha confermato lo sciopero nazionale per lunedì. Possibili disagi ai servizi per l’intera giornata

Più informazioni su

Lunedì 7 novembre nuova giornata nera per i trasporti: la mobilitazione del settore indetta dall’Unione Sindacale di Base è stata infatti confermata.

Sono due gli scioperi previsti: uno nazionale di 24 ore, l’altro a carattere locale di 4 ore. La protesta si svolgerà dalle 8.30 alle 17 e dalle 20 a fine servizio: bus, tram, metropolitane e ferrovie urbane saranno a rischio.

A Varese il servizio di trasporto urbano non sarà garantito dalle ore 15.30 sino a termine servizio. A Gallarate gli addetti della AMSC, potrebbero assentarsi dal lavoro secondo le seguenti modalità: dalle ore 8.15 alle ore 12.15 e dalle ore 15.40 a fine servizio. Disagi potranno verificarsi anche a Busto e a Saronno, mentre le Ferrovie Nord non hanno aderito allo sciopero e garantiscono la regolare circolazione di tutte le linee.

Lo sciopero è stato indetto per protestare contro la manovra economica del governo, la privatizzazione dei servizi pubblici e le ricadute sui livelli occupazionali. Nella protesta è coinvolto il personale viaggiante e interno, compresi gli addetti alla verifica dei titoli di viaggio, addetti ai parcheggi, ausiliari del traffico e lavoratori delle biglietterie. Sono esclusi dallo sciopero portieri, guardiani, addetti ai centralini telefonici e ai servizi di sicurezza compresi quelli delle metropolitane.

La mobiltazione si svolgerà nel rispetto delle fasce di garanzia. Saranno possibili disagi, per chi utilizza i mezzi pubblici, già dalla notte tra domenica e lunedì.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.