BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Alluvione, a Genova sette morti: due bambini

Il nubifragio sul Nord Italia si ?? abbattuto in particolare sulla Liguria. Genova soffoca sotto fiumi di fango. Si contano le vittime.

Più informazioni su

La pioggia battente e il livello dei fiumi – in stato d’allerta fin dal mattino di venerdì 4 novembre – sono protagonisti di un disastro a Genova, dove sette persone hanno perso la vita: due sono bambini. La città è sommersa dall’acqua, nelle strade scorrono fiumi di fango. Le scuole sono state chiuse, gli spostamenti sono pressocchè impossibili.
La situazione di Genova è gravemente peggiorata nel pomeriggio. L’esondazione del Bisagno sta provocando danni in buona parte dell’area urbana e la protezione civile sta tentando di tamponare l’emergenza: la popolazione è stata invitata a raggiungere i piani più alti di tutti gli edifici. Sotto il fango sono stati trovati anche due bambini.
La tragedia si è consumata in un palazzo di via Fereggiano 2 (via che prende il nome dall’omonimo affluente del Bisagno): le vittime stavano tentando di ripararsi nell’androne di un palazzo. Nella stessa zona si tema una nuova ondata di fango, così come le immagini scattate da fotografi o reporter amatoriali propongono scene drammatiche in corso Sardegna. Il sindaco di Genova Marta Vincenzi ha parlato di una "tragedia assolutamente imprevedibile in questa forma".

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da colpa di chi?

    il fiume trasporta migliaia di metri cubi di materiale, e la colpa sarebbe degli ecologisti che non lasciano togliere due scavatrici di ghiaia… basta cemento… e basta stupidate

  2. Scritto da sergio

    roba da matti; colpa degli ambientalisti che si oppongono al dragare i fiumi..ma dove vive questo che cita il Serio, poiché è in Lombardia, dove i Verdi e gli Ambientalisti contano un cicca e il cemento divora terra che non assorbe più acqua e ha governare c’è ovunque lega e destra post fascista….in quanto al dragare i fiumi, non è certo la soluzione, poiché questo provoca lo scorrimento veloce dell’acqua e dunque allagamenti a valle, mentre la ghiaia naturale, la rallenta…

  3. Scritto da marilena

    mi dispiace soprattutto per i bambini. Sembra impossibile che possano accadere fatti come questi, purtroppo l’incuria degli uomini e lo sfruttamento del territorio provocano disastri.

  4. Scritto da C. Colombo

    @1 marilena
    Quoto marilena.
    Non voglio né strumentalizzare, né far polemica perché la situazione è drammatica, ma la cosa è ancora più triste se penso che Genova e la Liguria sono state amministrate quasi sempre dal centro-sinistra. Da elettore di sinistra la cosa delude, perché l’ambiente è stato sempre presente nelle campagne elettorali di questi politici. Ma quando si sono trovati ad amministrare forse hanno approvato con troppa facilità la cementificazione.

  5. Scritto da cemento e nulla altro

    non c’è ne’ destra ne’ sinistra ne’ Lega che tenga: l’unico partito in Italia è sempre stato quello del cemento… adesso ne paghiamo le conseguenze, con gli interessi.

  6. Scritto da cavatore

    premetto che mi viene da piangere per queste povere persone!
    Ma lo sapete che i fiumi vanno puliti e dragati?
    Sveglia verdi e ambientalisti: il vostro NO su tutto porta anche a questi disastri.
    Prima o poi uscirà anche il Serio, non lo si pulisce dal 1990!!
    poi piangete lacrime di coccodrillo!!

  7. Scritto da Ugo B.

    lasciamo scorrere i fiumi nel loro alveo naturale, mettiamo da parte gli ecologisti che non capiscono niente di natura!!!!!
    i fiumi sono sempre stati fonte di lavoroooo!!!!
    ritorniamo a togliere la ghiaia e derivati, perché i pesci muoiono per le schifezze che ci versiamo!!!!!!!!!!!!!!!!

  8. Scritto da poli

    Troppo spesso ci dimentichiamo che prevenire è meglio che curare, chissà quando lo capiremo..

  9. Scritto da Gaetano Bresci

    profondo dolore per le vittime e dispiacere per le enormi difficoltà di tanti cittadini. In Italia mi sa che non occorre aspettare il 24 dicembre 2012

  10. Scritto da Pierangelo Pesenti

    tragedia annunciata, è una settimana che si urla al disastro, oggi è successo e io mi chiedo, era cosi impossibile sapere che il fiume con un bosco in mezzo avrebbe tracimato? Era cosi difficile chiudere le scuole? L’ondata la si può prevedere sopratutto se si sa che i vari canali di scolo non sono stati fatti e lo si sapeva che era stato fatto… la causa non è il blocco da parte di detriti che ha fatto tracimare a monte ma gli argini che non erano adeguati…. ora nessuno paghera come sempre!!

  11. Scritto da basta cemento

    per @ 6 e @ 4: siete voi la causa. Voi che fate parte del partito del cemento. Guardate il Brembo quanto l’avete ristretto a furia di argini in cemento, andate a guardare i vecchi mappali dell’800. Guardate le vecchie fotografie e confrontatele con oggi per vedere quanto asfalto è stato steso. Se l’acqua non è più assorbita dal terreno, dove volete che vada. Il Brembo e il Serio avevano il doppio di spazio. Per non parlare del Morla che è stato coperto. Un fiume, addirittura coperto!!