BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Peggiora la situazione per i metalmeccanici

Aziende e numero di lavoratori coinvolti nell'utilizzo degli ammortizzatori sociali sono simili a quelli del dicembre 2010. Borella: "Il peggioramento negli ultimi mesi".

Arrivano dati allarmanti nel consueto rapporto sull’industria metal meccanica bergamasca a cura della Fiom-Cgil. Dati che confermano l’aumento dell’utilizzo degli ammortizzatori sociali: sono 180 le aziende (di cui Fiom conosce il quadro e perciò non fornisce al 100 per 100 il quadro completo) coinvolte per 7854 lavoratori. Numeri che fanno paura e che portano riporta la situazione al dicembre 2010 quando le aziende erano 197 e i lavoratori coinvolti 8218.
“Se nei primi mesi del 2011, da gennaio a maggio, i dati erano incoraggianti con una progressiva diminuzione dei vari tipi di cassa e mobilità, e facevano pensare ad una ripresa, seppur lenta. Dall’estate abbiamo assistito, al contrario, ad un progressivo peggioramento che continuerà anche nell’immediato futuro”, le parole del segretario generale provinciale di categoria Eugenio Borella.
Dati preoccupanti perché è soprattutto la cassa ordinaria ad aumentare, segno che si ritorna all’inizio del ciclo che vede impiegata inoltre quella in deroga e quella straordinaria; dati preoccupanti “perché il futuro, in queste condizioni di incertezza politica e di mancanza di fiducia nei confronti del nostro Paese che provocano un freno agli investimenti, non può essere che negativo – prosegue Borella -; non è un caso se l’inizio del peggioramento coincida con agosto, quando è iniziato il teatrino delle manovre finanziarie e da quando si è capito che anche l’Italia rischiava dal punto di vista finanziario”. Il problema nel problema è inoltre il ricollocamento, soprattutto di quei lavoratori cinquantenni, considerati troppo anziani dalle aziende, ma ancora giovani per l’Inps e quindi per andare in pensione.
 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da lav. lovato

    @2 di sicuro da te non mi farò mai aiutare. alla lovato ne abbiamo perse di ore in scioperi che non hanno portato a nessun risultato

  2. Scritto da Claudio

    !) NO meglio fare il crumiro come te e poi ritrovarsi disoccupato. quindi vai a lavorare e magari fai anche due ore di straordinarie e fatti dare una pacca sulle spalle dal tuo datore di lavoro. Così ti sentirai davvero a posto. Un esempio.

  3. Scritto da lav. lovato

    ……..domani tutti in piazza a regalare altre 8 ore alla fiom………