BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Da Madrid riconoscimento internazionale a Remuzzi

Il "Luis Hernando" per gli studi in nefrologia assegnato al professor Giuseppe Remuzzi, l'assegnazione il prossimo 25 novembre nella capitale iberica.

Più informazioni su

Sarà assegnato a Madrid, in Spagna, il prossimo 24 novembre, a Giuseppe Remuzzi il premio intenazionale per la nefrologia "Luis Hernando" assegnato dalla Iñigo Alvarez de Toledo Renal Foundation (FRIAT).
Remuzzi è direttore del Dipartimento di medicina, direttore del Dipartimento di Immunologia e Clinica dei Trapianti degli Ospedali Riuniti di Bergamo e coordinatore delle ricerche dell’Istituto Mario Negri di Bergamo.
Secondo il portavoce della giuria, il vice-presidente della Friat, lo scienziato Francisco Ortega Suárez, "è stata valutata l’importanza a livello internazionale delle ricerche del professor Remuzzi, testimoniata da oltre mille pubblicazioni su riviste scientifiche ai massimi livelli di prestigio e dal riconoscimento della comunità scientifica internazionale che accredita il professor Remuzzi come una autorità nel campo della ricerca translazionale, cioè quella che coniuga ricerca di base e ricerca scientifica. Per esempio, è considerato un opinion leader a livello mondiale sulla sindrome emolitico uremica, una patologia della quale si è recentemente molto discusso a causa della sua relazione con l’Escherichia Coli, il batterio che alcuni mesi fa ha creato allarme in tutta Europa". 
Premio Internazionale per la nefrologia "Luis Hernando" è stato istituito per celebrare il 25 ° anniversario della Friat per onorare uno dei suoi fondatori: Luis Hernando, che è Presidente dell’Istituto di Ricerca Reina Sofia di Nefrologia e Professore Emerito presso l’Universidad Autonoma de Madrid. Il premio, consegnato con cadenza biennale, riconosce individui, gruppi di persone, istituzioni ed enti pubblici o privati ​​di qualsiasi nazionalità che hanno dimostrato l’importanza della propria opera per combattere, ridurre o prevenire la malattia renale cronica e le sue conseguenze.
Nella prima edizione, del 2007, il premio è stato assegnato al presidente della Società Iberoamericana di nefrologia Rodriguez Iturbe, e nel 2009 a Detlef Schlondorff, professore al Mount Sinai School of Medicine di New York.
Il prestigioso riconoscimento, un diploma, una scultura e 30mila euro, sarà consegnato a Remuzzi, nella cerimonia di apertura del XVII Simposio Internazionale di Ricerca dell’Istituto di Nefrologia Reina Sofía che soi terrà a Madrid il prossimo 24 novembre. 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.