BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

“Annettiamo Bergamo al Canton Ticino”

“Annettiamo la provincia di Bergamo al Canton Ticino”. La proposta indecente è di Giuliano Bignasca, leader della Lega dei Ticinesi.

 “Annettiamo la provincia di Bergamo al Canton Ticino”. La proposta indecente è di Giuliano Bignasca, leader della Lega dei Ticinesi, l’omologo partito svizzero del Carroccio. Non a casoUmberto Bossi è

 grande amico del provocatorio politico elvetico, che nei prossimi giorni contatterà direttamente il senatur per proporre questo visionario progetto. L’espansione del Ticino comprenderebbe non solo la Bergamasca, bensì anche la Valtellina, Como, Varese, Lecco e il Verbano-Cusio-Ossola: in sostanza tutto il Nord della Lombardia per creare una maxi regione extra italiana. Un’operazione che permetterebbe alla Svizzera di incrementare la popolazione di due milioni di persone in un colpo solo. I dettagli saranno rivelati in un’intervista che Bignasca ha rilasciato a EspansioneTv, emittente di Como. A differenza della Lega Nord, che in passato ha più volte sostenuto la secessione fucili alla mano, la Lega dei Ticinesi non vuole espandersi armi in pugno. “Nessun carro armato. Non comando io – spiega Bignasca -. Sarebbero necessari un cambiamento della Costituzione e votazioni ad hoc da parte dei territori coinvolti”. Secondo il numero uno del partito elvetico però le province lombarde non devono pensare di aver risolto tutti i loro problemi. Innanzitutto occorrono decise misure per migliorare le infrastrutture, per colmare il divario con quelle svizzere. Una provocazione? Oppure il progetto è serio? Non è la prima ipotesi fanta-geo-politica che negli ultimi anni ha coinvolto la provincia di Bergamo. Nel 2005 infatti l’allora sindaco di Lampedusa Angela Maraventano chiese di indire un referendum per annettere l’isola siciliana alla Bergamasca. Poi non se ne fece nulla.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.