BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Trasporto studenti, ogni anno problemi ma se ne discute sempre in ritardo

Mirosa Servidati, consigliere provinciale, ricorda i gravi problemi del trasporto degli studenti a scuola: "Abbiamo avanzato due proposte concrete a giugno ma il Consiglio si riunisce raramente e le discuter?? solo luned?? 7 novembre".

Mirosa Servidati, consigliere provinciale del Partito democratico, ricorda i gravi problemi del trasporto degli studenti a scuola: "Abbiamo avanzato due proposte concrete a giugno ma il Consiglio si riunisce raramente e le discuterà solo lunedì 7 novembre".

Tutti gli anni, a settembre puntualmente si presenta il problema del trasporto pubblico scolastico. E’ una questione che coinvolge migliaia di studenti bergamaschi di tutti gli ordini e gradi, che ogni mattina debbono prendere il pullman per recarsi a scuola,, e molti studenti sono costretti a partire da casa prestissimo e tornare a metà pomeriggio.
I disagi maggiori riguardano le zone vallive e di montagna, in cui spesso è la scuola che si adatta agli orari dei mezzi pubblici, per non lasciare i ragazzi per strada per ore. Per gli studenti delle scuole superiori,che risiedono in montagna, il problema è ancora più grave, diversi ragazzi rinunciano agli studi negli istituti della città perché non hanno il trasporto né all’andata, né al ritorno.
I problemi non riguardano soltanto i ragazzi delle Valli, ma toccano anche gli studenti di tantissime altre zone della provincia: autobus che viaggiano stracarichi, studenti che non riescono a salire sui mezzi e viaggi in condizioni ai limiti della sicurezza. Una situazione inaccettabile e lesiva dei diritti sacrosanti degli studenti.
Del resto l’abbiamo detto più volte la scuola e la formazione purtroppo non sono centrali per questa Amministrazione provinciale.
Ogni anno la Provincia rincorre l’urgenza, sono assenti la sinergia e la rete, indispensabili per affrontare e migliorare il sistema del trasporto pubblico scolastico.
Per questo il PD ha presentato una Mozione in cui si chiedono due cose:1- la creazione di un tavolo provinciale permanente di tutti i soggetti coinvolti, Direzione scolastica provinciale, Scuole, Comuni,Comunità montane, Società dei trasporti; 2- questo strumento di coordinamento non deve funzionare solo all’inizio dell’anno scolastico,ma deve configurarsi come uno strumento permanentemente convocabile, in grado di fornire verifiche puntuali e permettere tempestivi interventi.
Ho presentato la mozione a giugno, ma dati i tempi della Provincia e i pochi consigli provinciali, a causa di un Presidente a mezzo servizio, verrà discussa nel prossimo consiglio provinciale del 7 novembre.

Mirosa Servidati
Consigliere provinciale PD

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Lorena Colombo

    …ma dove vive? mai sentito parlare di tagli nelle stanze del palazzo che frequenta? come si può migliorare ed incrementare quando si tagliano le risorse???? almeno un pò di serietà e piantiamola di prendere in giro la gente, dove erano tutti quando si sono operati i tagli?????

  2. Scritto da alex

    Hai provato a fare pressioni sul vicepresidente del consiglio, almeno?

  3. Scritto da albinese

    Indipendentemente da ogni posizione politica, perchè in questi casi sovente si rischia di assegnare un peso politico alle vicende, spero che, oltre al giorno ed al mese, si definisca anche l’anno in cui si discuterà di questo problema.
    Per la soluzione,poi, continueremo ad aspettare.