BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Ciserano, giovane transessuale trovato morto: forse strangolato fotogallery

Probabilmente straniero, sui 30 anni, trovato carponi a fianco di una stradina a fondo chiuso, via Osio. La scoperta di un netturbino che ripuliva la zona, vicina al cimitero. Cadavere non identificato.

Più informazioni su

Il cadavere di un giovane immigrato, probabilmente un transessuale, è stato trovato dopo le 15 di mercoledì 2 novembre in via Osio, a Ciserano, poco oltre il cimitero del paese, a fianco di una stradina a fondo chiuso. La zona è nota per il giro di prostituzione femminile e di transessuali che va in scena ogni notte.
La scoperta del cadavere è toccata a Marco Valota, netturbino del paese che stava ripulendo la via che si trova nei pressi del cimitero. "Ho visto i piedi sbucare dalle starpaglie a fianco della strada – ha spiegato Valota -. Credevo fosse un manichino, poi ho capito che si trattava di un uomo. Quindi ho chiamato i carabinieri e il 118".
Sul posto i medici e gli infermieri non hanno potuto fare nulla. L’uomo a terra, carponi, era già morto, probabilmente da un paio di giorni. Sono iniziati subito i rilievi dei carabinieri del nucleo investigativo del comando provinciale di Bergamo, con l’ausilio dei militari della compagnia di Treviglio coordinati dal capitano Antonio Berardi. Per i carabinieri un dato è chiaro: quella di via Osio, a Ciserano, è la scena di un omicidio, anche se non è stato possibile stabilire con certezza le cause del decesso del giovane transessuale.
I dettagli da fissare, per proseguire con le indagini, restano molti: la vittima non aveva con se nè documenti nè  un telefono cellulare. Non è stata identificata. Non è chiaro, inoltre, se l’omicidio sia stato consumato lì, in via Osio, oppure altrove, prima che il corpo venisse scaricato oltre il cimitero del paese, sul ciglio della strada. Nella zona, secondo le prime indiscrezioni, non sarebbero stati trovati indizi significativi. Anche per il dottor Giancarlo Borra, intervenuto in qualità di medico legale, è stato impossibile stabilire a vista la causa del decesso. Non è escluso che il giovane transessuale possa essere stato strangolato.
In via Osio è intervenuta anche la polizia locale di Ciserano e non è mancato un mezzo dei vigili del fuoco, che ha illuminato il luogo dove il netturbino ha trovato il cadavere. Il corpo è stato portato alla camera mortuaria dell’ospedale di Zingonia solo attorno alle 19,30.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.